Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Mucchi Editore

Documenti alla mano. Indagini e studi a Casa Carducci

Simonetta Santucci

Libro: Libro in brossura

editore: Mucchi Editore

anno edizione: 2024

pagine: 242

Il volume, che intende salutare Simonetta Santucci nel momento in cui lascia dopo trent'anni la guida di Casa Carducci, raccoglie la parte più consistente degli sparsi lavori da lei dedicati all'opera del poeta e alla fittissima trama di relazioni che trova nell'istituzione a lei affidata, nella biblioteca, nei manoscritti, nei carteggi, una preziosa, insostituibile base documentaria e archivistica. Studi che spaziano in più direzioni, ma sempre "documenti alla mano", con la capacità di muovere dalla ricchezza dell'erudizione e dal rigore dell'indagine archivistica, bibliografica e filologica per fare storia della cultura e illuminare con partecipazione discreta ma visibile ambienti, persone, vicende della Bologna e dell'Italia tra Ottocento e primo Novecento: dalla storia istituzionale di Casa Carducci al ruolo fondamentale dei carteggi, pubblici e privati (da Lina a Louisa Grace Bartolini), dalle amicizie e relazioni accademiche e letterarie (Giovan Battista Gandino, Giuseppe Puccianti), agli scolari più amati (Severino Ferrari, Giovanni Pascoli), dal recupero dei materiali autografi per il testo e l'interpretazione delle Letture del Risorgimento italiano all'interesse mostrato da Carducci per il dibattutissimo "affaire Dreyfus".
35,00

Itaca

Konstantinos Kavafis

Libro: Libro in brossura

editore: Mucchi Editore

anno edizione: 2024

pagine: 80

Se Konstantinos Kavafis è il poeta greco più tradotto in tutto il mondo, Itaca è indubbiamente, tra le sue poesie, la più nota e citata. La patria agognata da Odisseo è divenuta presto un simbolo, l' archetipo del nostos, il ritorno al luogo natale, alle proprie radici - in breve, il ritorno a sé stessi, al proprio essere profondo: condizione cui anela ogni viaggiatore per concludere degnamente l'avventura della vita. Vengono riportate in questo volumetto nove versioni italiane di "Itaca", che coprono un arco temporale di circa novant'anni (sulla base della data di pubblicazione), insieme alla storica versione francese di Marguerite Yourcenar (1958) e a quella inglese di Rae Dalven (1961); sarà il lettore a scegliere quale possa divenire la sua personale Itaca.
8,00

Per sempre giovane. La laicità nel dibattito culturale francese: scrittori e politica ecclesiastica da Victor Hugo a Annie Ernaux

Vincenzo Pacillo

Libro

editore: Mucchi Editore

anno edizione: 2024

pagine: 354

Con uno sguardo che spazia da Victor Hugo a Annie Ernaux, Per Sempre Giovane indaga la complessa interazione tra la sfera letteraria e quella giuridica con riferimento all'idea di laicità in Francia. L'affare Dreyfus, l'intervento degli écrivains durante le due guerre mondiali e le successive evoluzioni nel panorama politico e sociale francese offrono infatti un contesto ricco e variegato per esplorare le interazioni della letteratura con le questioni della libertà religiosa, della separazione tra Stato e Chiesa e della tutela dei diritti fondamentali in condizioni di uguaglianza. In particolare, dedicando una sezione specifica agli anni successivi al 1964 Vincenzo Pacillo evidenzia come la nascita della figura dell'intellettuale specifico imponga di aggiungere all'analisi della letteratura quella del pensiero filosofico e sociologico, nell'ottica di presentare una visione olistica che trascenda non solo l'analisi meramente giuridica, ma anche l'approccio tradizionale di "diritto e letteratura". Attraverso tale lente, il libro invita a considerare la laïcité non solo nei termini di un principio giuridico ma quale fenomeno complesso, il cui significato e la cui applicazione sono profondamente intrecciati con la storia culturale della Francia. Con la conseguenza che la sua piena comprensione richiede un'analisi proiettata al di là delle norme giuridiche secondo un approccio umanistico al diritto ecclesiastico capace di offrire una prospettiva rinnovata e arricchente, rivelando quanto la letteratura e il pensiero abbiano contribuito non solo a definire, ma anche a difendere e a promuovere il relativo concetto nel contesto francese e oltre.
25,00

L'educazione sentimentale. Per una filosofia dell'affettività

Roberto Marchesini

Libro: Libro in brossura

editore: Mucchi Editore

anno edizione: 2024

pagine: 214

Argomento principe dell'attualità, l'affettività è diventata la misura della nostra partecipazione esistenziale, nei sentimenti che proviamo come nella disponibilità a fare di sé un dono. Purtroppo la relazione è l'anello debole del nostro tempo, provocando un sentimento di scollamento e di precarietà affettiva che colpisce un po' tutti. L'educazione sentimentale è un processo di crescita propiziato dall'immersione conviviale nella natura con spirito di servizio e devozione. Non credo che l'educazione sentimentale debba essere riportata alla semplice presa di coscienza delle proprie tensioni affettive o alla capacità di controllare le passioni e i sentimenti da parte della ragione. L'educazione sentimentale è in primis una crescita in ricchezza ed equilibrio del proprio giardino interiore, che deve trovare armonia e bilanciamento in sé, prim'ancora di sottoporsi al cospetto della coscienza e della ragione. Ritengo che solo se saremo in grado di evitare le tentazioni solipsistiche e le cadute nell'egoismo, ci sarà possibile ritrovare nei nostri sentimenti dei preziosi alleati, in grado di farci vivere anche la caducità della vita stessa come momento in cui sentiremo palpitare in modo positivo la nostra esistenza. Questo libro vuole offrire un percorso di crescita sentimentale attraverso il vissuto affettivo della persona e l'apertura al mondo.
18,00
Interni d'accademia. Il sodalizio bolognese de Varî 1747-1763

Interni d'accademia. Il sodalizio bolognese de Varî 1747-1763

Maria Grazia Bergamini

Libro: Libro in brossura

editore: Mucchi Editore

anno edizione: 2024

pagine: 186

L’accademia sul crinale, ovvero la storia di un organismo che abbandona, senza apparente rivoluzione, il modello cortigiano dentro il quale era nato a metà del Settecento per aprirsi a regole nuove e a nuovi comportamenti, ma soprattutto a nuove curiosità intellettuali: questo è quanto ci raccontano i bolognesi accademici Vari con i documenti del loro ignoto e recuperato archivio.
20,00
Medicina, politica, emancipazione. Anna Kuliscioff e noi. Con una graphic novel

Medicina, politica, emancipazione. Anna Kuliscioff e noi. Con una graphic novel

Libro: Libro in brossura

editore: Mucchi Editore

anno edizione: 2024

pagine: 132

Obiettivo del volume è quello di attestare la lungimiranza delle idee, dell'impegno e delle azioni di Anna Kuliscioff, figura chiave per l'emancipazione e, più in generale, per il femminismo italiano. L'opera si compone di una nota biografica, in cui si dà conto delle sue lotte per l'affermazione dei diritti delle donne ma anche della sua dedizione per il miglioramento delle condizioni delle persone più vulnerabili (per età, condizioni sociali, economiche, sanitarie), di una graphic novel realizzata dall'illustratrice Alice Milani, di una selezione di brani antologici, nonché di dieci voci individuate a partire dagli scritti e dagli eventi caratterizzanti la vita di una personalità brillante, indomita, ostinata, esempio di sorellanza ma anche di leadership femminile all'interno di un partito politico. Vengono in tal modo affrontati temi quali quello della nominazione/ridenominazione (il cognome "Kuliscioff" è frutto di una scelta di autodeterminazione), del rapporto tra donne e giornalismo, dei diritti delle lavoratrici, delle condizioni dei bambini e delle bambine più poveri, del rapporto fra donne e medicina (con un'attenzione particolare alla "medicina di genere" da parte della "dottora dei poveri"), del carcere e delle condizioni dei detenuti e delle detenute (la "Signora del socialismo" fu incarcerata quattro volte in quanto figura "sovversiva"), nonché - con specifico riferimento alla dimensione politica e ideale - del cosmopolitismo, dell'anarchismo, del socialismo. Con scritti di: Francesca Arena, Silvia Bartoli, Thomas Casadei e Vittorina Maestroni, Natascia Corsini e Claudio Silingardi, Isabel Fanlo Cortés, Liviana Gazzetta, Caterina Liotti, Rosaria Pirosa, Maurizio Ridolfi, Anna Scapocchin. Selezione di brani antologici di Fiorenza Taricone
16,00
Guarire il disordine del mondo. Narratori italiani dall'Ottocento a oggi

Guarire il disordine del mondo. Narratori italiani dall'Ottocento a oggi

Maria Panetta

Libro: Libro in brossura

editore: Mucchi Editore

anno edizione: 2023

pagine: 324

In "un presente di cui vieppiù cogliamo la dimensione caotica, che quasi quotidianamente rinforza il nostro senso di smarrimento di fronte a manifestazioni del "disordine del mondo" fino a ieri imprevedibili, basti pensare agli allarmi recentissimi sulle applicazioni dell'Intelligenza Artificiale, la letteratura (e, in sovrappiù, la meditazione critica sulla letteratura) ci offre ancora degli strumenti per opporre al Caos le difese di una ragione che tanto più ci appare funzionante quanto meno rimuove le origini interiori del caos della non-ragione" (Giuseppe Traina, dalla Prefazione). Il "filo rosso" che lega questi saggi, dedicati a narratori italiani (Pellico, Bini, Settembrini, Capuana, Tozzi, Slataper, Sironi, Alvaro, Buzzati, Berto, Bufalino, Sciascia, N. Milani) è l'idea che "la scrittura rappresenti un espediente per cercare di dare forma al Caos, un modo di […] arginare l'entropia che governa il mondo" (dalla premessa). Guarire il disordine del mondo (con titolo che strizza l'occhio a Bufalino) indaga la scrittura come phàrmacon, nella sua duplice accezione greca di 'rimedio' e di 'veleno'; e si confronta con i temi della morte e dell'angoscia, della guarigione e della malattia, della libertà e della reclusione fisica e/o psicologica, tramite un incalzante "corpo a corpo" con i testi letterari.
25,00
Medio ambiente y desarrollo sostenible: protección de los bienes comunes en la era de la globalización. Summer school, La Habana 30 de enero - 3 de febrero de 2023

Medio ambiente y desarrollo sostenible: protección de los bienes comunes en la era de la globalización. Summer school, La Habana 30 de enero - 3 de febrero de 2023

Libro: Libro in brossura

editore: Mucchi Editore

anno edizione: 2023

pagine: 196

Europa e America Latina costituiscono una unica area spirituale, che il diritto romano cementa e unifica. In questa cornice, delineata a suo tempo da Giorgio La Pira, si inseriscono temi come sostenibilità e beni comuni, i quali costituiscono due nodi centrali dell'età moderna, e intrecciano tematiche (dalla protezione dell'ambiente al fenomeno della pesca intensiva, dalla tutela interdittale al principio di precauzione, dalla tutela costituzionale alla comparazione giuridica, ai diritti degli animali ecc.) che sono comuni alla società moderna. La globalizzazione ha senz'altro accentuato il fenomeno della multipolarità mondiale: l'Europa ha ormai definitivamente perso la centralità nell'orizzonte globale in favore di nuove realtà emergenti - fenomeno di cui i giuristi europei spesso faticano ancora oggi a prendere coscienza - e l'America Latina costituisce una fertile area di lavoro, nella quale possono e devono emergere nuove soluzioni, che siano di aiuto a risolvere problemi non locali, ma mondiali. Si concretizza così un mutuo scambio di informazioni, di stimoli, di suggestioni, nell'ottica del quale spesso non è il docente ad arricchire il discente, ma si verifica anche esattamente il contrario. I testi qui pubblicati costituiscono le relazioni tenute nel corso della Summer school svoltasi a L'Avana (Cuba), nella splendida cornice della Facoltà di Giurisprudenza della Universidad de la Habana, nell'aula 5.
20,00
I diritti nel costituzionalismo globale: luci e ombre

I diritti nel costituzionalismo globale: luci e ombre

Giuseppe Franco Ferrari

Libro: Libro in brossura

editore: Mucchi Editore

anno edizione: 2023

pagine: 80

Lo straordinario successo delle teorie sulla diffusione dei diritti umani come fattore unificante e omogeneizzante degli ordinamenti giuridici a livello globale va discusso alla luce delle tendenze del diritto internazionale ad assecondare forme e strutture tipiche del diritto costituzionale e degli ordinamenti domestici ad agevolare la conformazione degli standard di tutela dei diritti a principi consolidatisi a livello sovranazionale. Nel nuovo millennio, tuttavia, si sono moltiplicate le critiche di varia matrice rivolte alla pretesa universalizzante della teoria dei diritti umani. L'idea-forza del XX secolo pare appannarsi e perdere slancio. Gli schemi di garanzia elaborati dal costituzionalismo nella propria evoluzione storica sono esposti a difficili sfide. Abbassare la guardia, accantonare uno storico fattore trasformativo collaudato dalla Western legal culture e sperimentato con successo in molti altri contesti non è una buona strategia. La sfida per le libertà cambia forme e dimensione spazio-temporale, ma non può arrestarsi.
8,00
Quale forma di governo per l'Italia

Quale forma di governo per l'Italia

Mauro Volpi

Libro: Libro in brossura

editore: Mucchi Editore

anno edizione: 2023

pagine: 80

La revisione della forma di governo è stata in Italia al centro della ideologia della "grande riforma costituzionale", discutibile in sé e incapace di produrre risultati positivi. L'instabilità dei governi è stata attribuita alla Costituzione e non alla crisi di un sistema di partiti molteplici e distaccati dalla società. In realtà le riforme più necessarie, conseguibili in larga parte anche sul terreno legislativo e regolamentare, riguardano ruolo dei partiti, rivalutazione della rappresentanza e rilancio della partecipazione popolare. La proposta del presidenzialismo appare il frutto di una narrazione in contrasto con la realtà, che ha visto il progressivo rafforzamento del Governo e del Presidente del Consiglio e il suo predominio nei confronti di un Parlamento debole e subordinato. La debolezza dei governi è stata quindi non istituzionale ma politica, dovuta a coalizioni di maggioranza eterogenee. L'idea che l'elezione popolare del vertice dell'esecutivo possa determinare stabilità e maggiore partecipazione è lontana dal vero. La crisi dei modelli presidenziale e semipresidenziale ha convinto il Governo a proporre un Premierato elettivo inesistente nel mondo democratico e che determinerebbe un netto squilibrio tra i poteri. La migliore soluzione è rappresentata dalla razionalizzazione della forma di governo parlamentare mediante revisioni costituzionali puntuali che ne garantirebbero un funzionamento migliore e equilibrato.
8,00
La dialettica dei miti moderni. Faust e don Giovanni, Amleto e don Chisciotte nella ricezione romantica

La dialettica dei miti moderni. Faust e don Giovanni, Amleto e don Chisciotte nella ricezione romantica

Francesco Marola

Libro: Libro in brossura

editore: Mucchi Editore

anno edizione: 2023

pagine: 336

Nella letteratura e nella critica di epoca romantica le figure di Faust e don Giovanni da una parte, di Amleto e don Chisciotte dall'altra, vengono spesso associate come coppie di opposti, simbolo dei dualismi caratteristici della modernità: spiritualità e sensualità, riflessione e azione, idealismo e scetticismo. Per via di un serrato confronto con l'antico, le loro figure vengono inoltre recepite attraverso la categoria del mito, e intese come espressione di una mitologia letteraria moderna. Il libro di Francesco Marola individua l'organicità di questo fenomeno, che definisce dialettica dei miti moderni, ricostruendone le origini nella cultura letteraria tedesca dell'età classico-romantica dove ebbe l'espressione più importante nell'opera di Goethe e di E.T.A. Hoffmann e nell'interpretazione di Friedrich Schlegel e di Schelling. Ne esamina, quindi, l'irradiazione in diversi autori del primo Ottocento europeo.
25,00
Franco Basaglia e la psichiatria fenomenologica. Ipotesi e materiali di lettura

Franco Basaglia e la psichiatria fenomenologica. Ipotesi e materiali di lettura

Mario Novello, Giovanna Gallio

Libro: Libro in brossura

editore: Mucchi Editore

anno edizione: 2023

pagine: 172

Ripercorrendo le tappe della formazione e dell'opera di Franco Basaglia, evocando l'impresa della sua vita, "la distruzione dell'ospedale psichiatrico", il libro solleva ancora un volta la domanda "che cos'è la fenomenologia?" - che cosa è stata, quali effetti ha prodotto e quale è il suo lascito nella cultura contemporanea. Nell'imminente centenario della nascita dello psichiatra veneziano, due suoi allievi/collaboratori cercano di formulare nuove ipotesi e aprono una sorta di cantiere per lo sviluppo di ulteriori ricerche. Nella prima parte, presentando e commentando brani di diversi autori (tra cui F. Ongaro Basaglia, E. Borgna, L. Binswanger, A. Pirella, G. Gallio, E. Paci, P.A. Rovatti, S. Zavoli, F. Rotelli), Mario Novello esplora l'intero tracciato della vita e dell'opera di Basaglia alla luce di principi e criteri della psichiatria fenomenologica su cui si è formato, individuando nell'epochè uno dei suoi lasciti più attuali e significativi. Nella seconda parte Giovanna Gallio ricostruisce le diverse fasi del rapporto di Basaglia con Sartre, mettendo in risalto il ruolo che il filosofo francese ha avuto nel determinare una svolta decisiva nel suo pensiero e nella sua opera. Il libro è arricchito da una postfazione in cui Eugenio Borgna offre una delicata testimonianza della sua vita di psichiatra ispirata alla fenomenologia. Con una postfazione di Eugenio Borgna.
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.