Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Monte Università Parma

Il Tardini di Parma. Uno stadio, una città

Il Tardini di Parma. Uno stadio, una città

Libro

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2023

pagine: 168

25,00
Un lungo momento di assenza

Un lungo momento di assenza

Gianluca Garrapa

Libro

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2023

pagine: 88

15,00
Destinazione pace

Destinazione pace

Libro

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2023

pagine: 132

12,00
Giacometto contro Gambadilegno. Giacomo Ulivi alla scoperta del coraggio
12,00
Le mille e una libertà

Le mille e una libertà

Libro

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2023

pagine: 94

15,00
Meccanica delle macchine. Cinematica

Meccanica delle macchine. Cinematica

Rinaldo Garziera

Libro

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2023

pagine: 208

19,00
Parma '22. Squadrismo, antifascismo e società nel parmense

Parma '22. Squadrismo, antifascismo e società nel parmense

Libro: Copertina morbida

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2022

pagine: VII-293-VIII

19,00
Tesoro del dialetto parmigiano. Lessico storico, etimologico, etnografico, fraseologico del parmigiano e delle parlate parmensi

Tesoro del dialetto parmigiano. Lessico storico, etimologico, etnografico, fraseologico del parmigiano e delle parlate parmensi

Giovanni Petrolini

Libro: Copertina morbida

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2022

pagine: 240

Sono più di 25 mila i lemmi che compongono il Tesoro del dialetto parmigiano, uno studio autorevole e appassionato al quale il professor Petrolini si è dedicato per oltre cinquant'anni. L'opera - la cui pubblicazione si auspica possa avvenire in tempi brevi - è il risultato congiunto di una doppia ricerca: quella sul campo, affidata all'ascolto della viva voce dei parlanti, e quella d'archivio, rappresentata da un ampio spoglio dei più significativi testi "dialettali" dell'area parmense dal Medioevo ad oggi. In questo volume, che si propone come un primo e appetitoso "assaggio" del monumentale Tesoro, dopo una rapida considerazione dei dialetti del Parmense nel quadro di quelli italiani, l'autore si sofferma sull'origine e sulle particolarità fonetiche, morfologiche e semantiche del dialetto parmigiano, attraverso tre ambiti lessicali significativi, quali la religiosità, la sessualità e l'alimentazione. Grazie alle parole custodite nel Tesoro, il dialetto parmigiano si rivela testimone primario di una esperienza, materiale e spirituale, di un mondo che non c'è più, e al tempo stesso tassello fondamentale per ricomporre, come in un puzzle, l'immagine di una cultura che, sulle ali robuste della memoria popolare, ha attraversato millenni di storia. Il Volume 0 costituisce l'indispensabile strumento per apprezzare ad uno ad uno i gioielli del Tesoro, una preziosa occasione per tessere la trama del racconto di una vita comunitaria ormai scomparsa; inoltre, alcune parole, abbandonate insieme alle cose che designavano, risveglieranno in molti Parmigiani cari ricordi e accenderanno intermittenze del cuore. Altri, Parmigiani e non, potranno addentrarsi in un mondo sconosciuto, incredibile come quello di certe favole, eppure vero.
18,00
Casa del popolo

Casa del popolo

Nicola Bonazzi

Libro: Copertina morbida

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2022

pagine: 144

1921: in un paese sperduto della Pianura Padana un omino entusiasta dalla penna facile e dalla scrittura non sempre corretta, decide di verbalizzare le sedute d'assemblea di un'immaginaria Casa del Popolo, capeggiata da un presidente energico ma logorroico, e animata da personaggi coloriti e spesso stravaganti. L'assemblea procede anno dopo anno, senza che i partecipanti abbiano la percezione del tempo che passa. Ma fuori il mondo cambia, gli eventi della Storia si susseguono, e anche il rapporto dei nostri personaggi con la realtà deve cambiare di conseguenza. Strutturato come una serie di verbali disposti lungo l'arco cronologico di un secolo (a partire dal 22 gennaio 1921, il giorno dopo la nascita del Partito Comunista Italiano), e inframezzato da testi di altro genere (pezzi poetici, dialoghi, materiali documentari), "Casa del Popolo" è il ritratto umoristico e affettuoso, quasi felliniano, di quella folla anonima che ha creduto tenacemente nella dimensione del "fare" e del collettivismo come antidoto all'arroganza personalistica di certa politica insolente. Anche a costo di ritrovarsi spaesata di fronte ai mutamenti della società.
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.