Il tuo browser non supporta JavaScript!

Minerva Edizioni (Bologna)

Il mistero delle ossa di Dante

Roberto Balzani

Libro: Copertina morbida

editore: Minerva Edizioni (Bologna)

anno edizione: 2021

pagine: 208

Il 27 maggio 1865, a pochi giorni dalle feste fiorentine per il sesto centenario della nascita di Dante, in occasione della risistemazione dell'area intorno alla tomba, Ravenna è teatro di una scoperta incredibile: una cassetta di legno, risalente al Seicento e contenente le ossa dell'Altissimo Poeta, è recuperata all'interno di un vecchio muro, poco distante dal sepolcro. I resti vengono solennemente esposti per pochi giorni meno di un mese dopo, nel corso di una cerimonia fastosa, dentro un'urna di cristallo, composti a formare lo scheletro dell'uomo più importante nella storia d'Italia. Otto anni più tardi, un archivista propone al Sindaco, che è ancora quello in carica nel 1865, di recuperare i documenti d'archivio relativi alla meravigliosa scoperta; e si accorge che qualcosa non quadra. Perché le ossa erano venute alla luce proprio in quel momento? Perché il primo cittadino si era comportato come un mago, facendole apparire e poi scomparire, al cospetto dell'intera cittadinanza? Che cosa aveva avuto in mente davvero? Passa altro tempo e, nel 1890, in occasione del giubileo del ritrovamento dei resti di Dante, un altro personaggio, un intellettuale rabdomante, indica ai ravennati e al Paese come le ossa fossero state trafugate la prima volta, probabilmente nel Rinascimento. Ancora un evento sorprendente che precede di nuovo una grande festa cittadina, quasi identica a quella originale di venticinque anni prima. L'archivista, che non ha smesso di cercare il senso di queste rivelazioni a orologeria, continua la sua ricerca. Qual è il vero mistero delle ossa di Dante? Che cosa lega personaggi e ambienti molto diversi fra loro, ma tutti intenti a scavare in un passato intessuto di oblio e di memoria, di racconti e di menzogna? Intorno ai resti umani più preziosi d'Italia, si dipana una lotta simbolica in realtà tutta contemporanea, che accompagna archivista e lettore fino alla conclusione di una lunga indagine personale.
15,00

Le bottiglie di Morandi

Eugenio Riccomini, Davide Peretti Poggi

Libro: Copertina morbida

editore: Minerva Edizioni (Bologna)

anno edizione: 2021

Quante volte abbiamo sentito dire: Morandi, il pittore delle bottiglie. Eugenio Riccomini ci dà una mano a capire tutta la ricerca, l'amore e la sapienza che il maggiore pittore del Novecento profondeva nell'accostare incessantemente quei "corpi". Poi, con piglio divulgativo, spiega la tecnica dell'incisione, che Morandi insegnava all'Accademia di via Belle Arti. E poi parla di un uomo, nella silenziosa casa di Via Fondazza, che poteva anche dimenticare, fra i libri, gli assegni dei collezionisti, perché più della prosperità economica e più di ogni altra cosa, gli interessava dipingere. Età di lettura: da 8 anni.
9,00

Le tagliatelle di Lucrezia

Lia Celi, Andrea Santangelo, Francesca Ghermandi

Libro: Copertina morbida

editore: Minerva Edizioni (Bologna)

anno edizione: 2021

La leggenda narra che le squisite tagliatelle siano nate alla corte di Giovanni II Bentivoglio. Correva l'anno 1502 e Lucrezia Borgia stava andando a Ferrara per sposarsi. Il viaggio era lungo e la carovana fece un'ultima diplomatica sosta a Bologna. Bisognava preparare il pranzo per duecento dame e cavalieri ed ecco che su Zefirano, cuoco di corte, cadde una responsabilità non da poco: da quella tavola gli Este e i Borgia dovevano alzarsi soddisfatti e alleati. Specie con un tipo come Cesare Borgia che aveva già l'acquolina in bocca all'idea di conquistare Bologna. Il racconto coinvolge i lunghi e biondi capelli di Lucrezia e quelli della piccola Nina in un crescendo di tenerezza e umorismo deliziosi come le tagliatelle. Ogni riferimento al Rinascimento italiano non è puramente casuale... Età di lettura: da 8 anni.
9,00

L'oro di Ondina. Il primo trionfo di un'italiana alle Olimpiadi

Marco Tarozzi, Antonella Cinelli

Libro: Copertina morbida

editore: Minerva Edizioni (Bologna)

anno edizione: 2021

Ondina Valla, la ragazza con le ali ai piedi che vinse le olimpiadi. Fu la prima donna italiana. Lei sarebbe stata pronta anche quattro anni prima, per le olimpiadi di Los Angeles del 1932. I numeri ce li aveva e la valigia era pronta. Con i suoi 16 anni sarebbe stata l'atleta olimpionica più giovane di tutti i tempi. Ma era una donna, e in quegli anni alle donne erano richieste caratteristiche più domestiche, altro che le Olimpiadi! Ondina non ha ceduto, ha continuato ad allenarsi, sempre insieme a Claudia Testoni, l'amica e rivale fin dai banchi di scuola, a Bologna. E insieme, alle olimpiadi di Berlino, sono entrate nella storia dell'atletica leggera. Età di lettura: da 8 anni.
9,00

Azzurri d'Europa. L'Italia ai campionati continentali. Una storia di monetine, coppe alzate o sfiorate e rigori da roulette russa

Stefano Ferrio, Gianni Grazioli

Libro: Copertina morbida

editore: Minerva Edizioni (Bologna)

anno edizione: 2021

pagine: 344

Nella famosa semifinale del 1968, vinta al sorteggio contro l'Unione sovietica, le monetine lanciate dall'arbitro furono una o due? Perché Angelo Domenghini cambiò la storia d'Italia con una punizione assolutamente folle nella prima finale giocata contro la Jugoslavia? E nella finale bis, Pietro Anastasi voleva davvero segnare in quel modo uno dei gol più belli nella storia della Nazionale? Invece, trentadue anni dopo, nel 2000, a cosa pensava Francesco Totti durante la "passeggiata" che, allo stadio di Amsterdam, lo avrebbe portato a battere un rigore "a cucchiaio" divenuto leggenda, mentre il suo compagno di squadra Francesco Toldo si ingegnava a parare tre tiri dal dischetto in una partita sola? Sono solo alcune fra le domande che trovano risposta in queste pagine, scritte attingendo a piene mani dagli episodi più avvincenti e paradossali estrapolati da 60 anni di storia dei Campionati europei, la cui sedicesima edizione torna nel 2021 a essere giocata nello stesso stadio Olimpico del trionfo italiano di oltre mezzo secolo fa. Una competizione che, grazie ad alcune partite entrate nel mito della Nazionale, non importa se a lieto fine o no, ha donato a intere generazioni di italiani emozioni da ricordare per sempre. Per rievocarle questo libro si propone di scavare nel "profondo azzurro" di un archivio fatto di finali durate tre giorni, di Golden Goal inesorabili come sentenze, di giovani squadre vissute una sola estate, di semifinali vinte contro ogni pronostico, di rigori battuti lungo il sottile confine tra inferno e paradiso. E a portare il lettore in campo, come se si trattasse di sfide tuttora in corso, provvedono alcune interviste esclusive, appositamente realizzate per questo libro, che intercalano i capitoli un istante prima di quella punizione battuta contro le regole della fisica, di quel colpo di testa vincente, di quel volo d'angelo spiccato fino a sfiorare l'incrocio dei pali. Testimonianze preziose, per le quali essere grati a giocatori che sono entrati da assoluti protagonisti fra gli Azzurri d'Europa.
25,00

Nude le mie parole. Il romanzo della Divina Commedia

Carlo Monaco

Libro: Copertina morbida

editore: Minerva Edizioni (Bologna)

anno edizione: 2021

pagine: 560

Dante Alighieri è un genio poetico universalmente conosciuto e apprezzato. La sua forza suggestiva è enorme. Non a caso la "Divina Commedia" è stata tradotta in quasi tutte le lingue del mondo. Ma la lettura della Commedia non è facile. E neppure la recitazione. Il linguaggio è complesso, ricco di intrecci, metafore e allegorie. Occorre una solida cultura storico-filosofica per entrare nei suoi meccanismi. Né ha senso isolare i momenti "veramente poetici" dal resto che non può essere valutato come una mera architettura artificiosa. Questo libro si propone di realizzare una impresa piuttosto difficile: mettere tutti in condizione di avvicinarsi alla lettura di Dante, cogliendone per intero il significato e la grandezza. I versi danteschi della Divina Commedia sono stati trasformati in una prosa attuale, come in un moderno romanzo, cercando il più possibile di rimanere aderenti al significato del testo originale e scegliendo, volta per volta, le più convincenti tra le varie interpretazioni offerte dalla secolare critica dantesca. In questo modo non si intende sostituire il testo originale con la lettura di un surrogato, inevitabilmente modesto, ma fornire il lettore di una migliore capacità critica e stimolare in lui un più vivo desiderio di lettura diretta del capolavoro del Sommo Poeta.
18,00

Dice che era un bell'uomo... Il genio di Dalla e Pallottino

Massimo Iondini

Libro: Copertina morbida

editore: Minerva Edizioni (Bologna)

anno edizione: 2021

pagine: 180

Camicia bianca, coppola in testa, la proverbiale barba e una ieratica compostezza. Il televisivo bianco e nero di quella sequenza lontana mezzo secolo è l'iconico ritratto di Lucio Dalla quando, dopo sette anni di insuccessi e umiliazioni, catapulta sul grande pubblico il brano che lo incorona vincitore morale del Festival di Sanremo 1971. Un testo coraggioso uscito dalla penna dell'illustratrice di fiabe Paola Pallottino. La canzone s'intitola "Gesubambino" ma cala la mannaia della censura e diventa "4/3/1943", la data di nascita di Dalla. La strana coppia di autori è lanciata, col primo posto in classifica e nuovi capolavori: "Il gigante e la bambina", "Un uomo come me" e "Anna Bellanna". In tutto otto canzoni pubblicate, l'equivalente di un ideale long playing. Ma c'è un nono brano, rimasto nel cassetto. S'intitola "La ragazza e l'eremita" e viene qui svelato insieme a molti aneddoti e retroscena grazie alle testimonianze - oltre che di Paola Pallottino, Gianni Morandi e Pupi Avati - di Gino Paoli, Renzo Arbore, Ron, Maurizio Vandelli, Maurizio De Angelis, Vince Tempera, Angelo Branduardi, Armando Franceschini, del domenicano Bernardo Boschi (padre spirituale di Lucio) e di Umberto "Tobia" Righi, factotum, uomo di fiducia e padre putativo del cantautore bolognese. Il libro racconta un periodo mai esplorato prima della carriera di Dalla, a partire dal decisivo sodalizio con Paola Pallottino che ha aperto la strada alla successiva collaborazione di Lucio con il poeta Roberto Roversi. Esperienze che hanno entrambe forgiato il geniale stile del Dalla cantautore, decollato nel 1977 con "Come è profondo il mare". Prefazione di Pupi Avati. Introduzione di Gianni Morandi.
15,00

L'ultimo canto della Rosetta e altri racconti di cronaca milanese

Chiara Sellinger

Libro: Copertina morbida

editore: Minerva Edizioni (Bologna)

anno edizione: 2021

pagine: 180

Il 26 di agosto in una notte scura / Commisero un delitto gli agenti di Questura / Hanno ammazzato un angelo di nome la Rosetta / Era di piazza Vetra battea la colonnetta. [...] Così una vecchia ballata milanese racconta drammaticamente la famosa triste vicenda della povera Rosetta avvenuta nell'estate del 1913. La presente opera intende riproporla attraverso le parole di Ciro Morselli il giornalista che la visse in prima persona, come professionista e come uomo, e che la denunciò attraverso le pagine dell'Avanti!. In un grosso plico di pezzi dattiloscritti tramandati in famiglia, egli ha raccolto e descritto questo e altri "fattacci", avvenuti nei primi decenni del Novecento a Milano e da lui seguiti come cronista sino alla soluzione. Un viaggio inedito nella ligéra milanese della quale egli rivela tutto il lato umano: le logiche, le miserie, le storture, ma anche il codice d'onore non privo di capacità di dialogo e di senso di riconoscenza. Nella sua instancabile ricerca della verità, egli ci conduce per mano in una Milano ormai scomparsa - nei vicoli, nei cortili angusti e nelle osterie... - a fare la conoscenza dei personaggi più svariati che da sempre popolano l'eterno gioco delle parti tra giustizia e malavita. Ma lo fa senza mai perdere il suo senso critico, la sua ironia, la sua bella allegria emiliana, né il suo sguardo sereno capace di sorprendersi e apprezzare la bellezza e la varietà delle persone che incontra. E così facendo ci dischiude preziosissimi scorci su un mondo per noi perduto, carico di umanità.
15,00
9,90

Andrea Samaritani fotoreporter

Mario Samaritani

Libro: Copertina morbida

editore: Minerva Edizioni (Bologna)

anno edizione: 2020

pagine: 288

Il volume, che segue il percorso professionale del fotoreporter Andrea Samaritani, è un viaggio, che ci restituisce, da un'inquadratura di artista, diversi aspetti della nostra penisola. E ci aiuta a comprendere come si è trasformata la fotografia negli ultimi decenni. Il racconto biografico, ricco di aneddoti e curiositá, descrive con passione e lucidità il mondo del fotogiornalismo così come l'ha vissuto Andrea Samaritani. Al racconto si affianca una selezione di fotografie tratte dall'Archivio dell'Agenzia fotogiornalistica Meridiana Immagini.
18,00

Alberto Braglia. L'atleta del Re

Stefano Ferrari

Libro: Copertina morbida

editore: Minerva Edizioni (Bologna)

anno edizione: 2020

pagine: 128

15,00

Dove eravamo rimasti

Gabriele Canè

Libro: Copertina morbida

editore: Minerva Edizioni (Bologna)

anno edizione: 2020

9,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.