Il tuo browser non supporta JavaScript!

MANNI

Latte di fico verde

Bianca Gabrielli

Libro

editore: MANNI

anno edizione: 2020

pagine: 96

La Seconda guerra mondiale è appena finita. Haim, ebreo tunisino, si imbarca per Parigi con uhttp://ie-rh-portalprd.ie.local:8080/web/guest/ricercaprodottona borsa di studio, molte speranze e nostalgia. In Francia scopre la militanza politica, il successo professionale, il dolore. Sotto un altro cielo, nata da un'ebrea emiliana e un nobile calabrese, Marta, creatura solitaria, si adatta come può ad una vita di costante non appartenenza - religiosa, sociale, geografica.
13,00

Il filo dello stupore

Antonella Pane

Libro: Copertina morbida

editore: MANNI

anno edizione: 2020

pagine: 224

Angelica ripercorre la propria storia senza infingimenti, con ricordi lontani e vicini, situazioni vissute e in divenire. Tasselli dell'infanzia, della giovinezza, della maturità sono affiancati da letture amate che indicano la strada e da incontri che sono sempre ricerca di sé e dell'altro. Le relazioni sbagliate, le sfide professionali, l'urgenza di comprendere per mezzo della psicoanalisi la causa dei propri insuccessi portano la protagonista ad una maggiore consapevolezza.
17,00

L'immaginazione

Libro: Copertina morbida

editore: MANNI

anno edizione: 2020

pagine: 64

"L'immaginazione", rivista di letteratura diretta da Anna Grazia D'Oria, esce con cadenza bimestrale, rivolgendo particolare attenzione alle tendenze poetiche contemporanee, con la presentazione di versi inediti di poeti noti e meno noti. Per gli appassionati del genere la rivista è una miniera inesauribile di notizie, approfondimenti e curiosità sulla poesia contemporanea mondiale.
8,00

Le direzioni dell'attesa

Adelio Fusé

Libro

editore: MANNI

anno edizione: 2020

pagine: 352

Walter è uno scrittore che, dopo aver rinunciato alla letteratura per senso di inadeguatezza, si abbandona a un'esistenza girovaga; Alina è un'attrice caparbia che interpreta la vita in unico modo, sulla scena di un teatro come nella quotidianità. La vicenda ha inizio in una Parigi inconsueta, dove il ventenne Walter assiste al repentino naufragio delle proprie ambizioni e anche alla prima dirompente apparizione di Alina.
20,00

Atlante figurato di grammatiche fossili

Sergio Armaroli

Libro

editore: MANNI

anno edizione: 2020

pagine: 80

"Un io attraversa organicamente ogni poesia misurandosi con testi amati e assimilati, del passato e del presente, in un cammino di sicure incertezze che diventano certe nel processo di scrittura."
12,00

Il fiume. Voci diverse nell'onda

Teresa Poggi Salani

Libro

editore: MANNI

anno edizione: 2020

pagine: 192

Quella di Teresa Poggi Salani è una poesia esistenziale che non occulta la figura biografica o empirica dietro schermature tratte dal repertorio delle maschere poetiche novecentesche. Parla, con movenze spesso quotidiane e accenti dell'italiano parlato e della toscanità più cara all'autrice, molto semplicemente della vita, messa a nudo senza particolari intellettualismi o schemi letterari.
18,00

A macchia e u jardinu-La macchia e il giardino

Giuseppe Cinà

Libro

editore: MANNI

anno edizione: 2020

pagine: 112

Il libro, in dialetto siciliano con traduzione a fronte, mette in scena una visione del mondo focalizzata su un territorio rurale all'interno della Riserva dello Zingaro, in Sicilia, e sulle sue trasformazioni negli ultimi cinquant'anni. La prima voce narrante, dell'autore, mostra lo spettacolo della natura attraverso una serie di contrappunti tra eventi grandiosi e fatti minuti, animali e piante, macchia e giardino; la seconda, di una vecchia contadina, lo rievoca secondo una commovente visione nativa. Giuseppe Cinà predilige i momenti di riflessione, le effusioni sobrie dei sentimenti e, come scrive nella Prefazione Giuseppe Traina, "trova soluzioni poetiche felicissime (...)".
13,00

Fughe

Velio Abati

Libro

editore: MANNI

anno edizione: 2020

pagine: 176

La scrittura di Velio Abati nasce dall'allarme del presente, dando vita a racconti, figure, meditazioni. Ogni fuga rinnova la sua energia contro le ottusità, le violenze, gli smarrimenti dell'oggi, in vista di un orizzonte di senso del sé e del mondo da riconquistare, sempre muovendo dalla concretezza dura dell'esistenza. In primo piano sono le amicizie, l'impegno civile e intellettuale, l'insegnamento, l'amata letteratura, la comunicazione, il paesaggio, il lavoro manuale.
17,00

Ma non ora

Antonio Leone

Libro

editore: MANNI

anno edizione: 2020

pagine: 64

In questa raccolta poetica protagonista assoluto è il tempo, con accelerazioni e ritardi. Il tempo segna le coordinate in cui l'autore colloca piccoli o grandi spezzoni di realtà per interrogarsi sul senso della vita.
13,00

Spazio/tempo piatto

Zara Finzi

Libro

editore: MANNI

anno edizione: 2020

pagine: 80

L'attesa dell'alba vive nelle ombre della notte, che Zara Finzi attraversa con la consapevolezza che siamo di passaggio nel soggiorno terreno, che la strada è accidentata, che la direzione del passo è incerta e la sua meta non può essere definita al di là di un abitare poetico dove tutto vive, resiste, termina spesso lentamente, progressivamente.
13,00

Là, dove si dissolvono le nebbie

Elisabetta Cabona

Libro

editore: MANNI

anno edizione: 2020

pagine: 96

Argomenti che attraversano le poesie di questa raccolta sono l'assenza di persone amate e la conseguente solitudine nel continuo rapportarsi ad una natura che, inconsapevole, intorno esplode nella bellezza delle piante con i fiori e i frutti, nel muoversi senza sosta di animali non domestici, indifferenti alle azioni umane. Ma le assenze sono presenze nella mente e continuano a gestire la vita e riempiono i versi, generando tasselli per comporre un lungo inno meditato e consapevole nel contatto con gli animali abitanti della terra come gli uomini e con la vegetazione amica, per un'armonia complessiva.
14,00

«Laborintus» di Edoardo Sanguineti. Testo e commento

Erminio Risso

Libro: Copertina morbida

editore: MANNI

anno edizione: 2020

pagine: 358

Laborintus, pubblicato nel 1956, è l'opera prima di Edoardo Sanguineti e quella che traccerà la via di tutta la sua produzione successiva: in 27 sezioni vi si racconta l'attraversamento di un paesaggio lunare, che è figura della terra postatomica, da parte di personae che si incontrano, si cercano, si allontanano, provano ad amarsi e continuamente si trasformano. Il poeta tiene insieme materiali disparati e maledetti, utilizza linguaggi eterogenei, copre temi ancora attualissimi che vanno dalla corporeità alla globalizzazione. È insomma un'opera assai complessa e atipica nel panorama italiano, tanto da richiedere un'esegesi sul modello della Divina Commedia. Erminio Risso ha condotto tale analisi - le sezioni, riprodotte integralmente, sono introdotte, commentate e annotate - entrando nell'officina del poeta, nel suo laboratorio, nel tentativo di portare alla luce l'intera struttura del testo e ne ha indagato le diverse componenti per mostrare e descrivere l'atteggiamento sanguinetiano verso la letteratura e, più globalmente, la realtà, e illuminare così il percorso di scrittura di un materialista storico: la sua Bildung e la sua enquéte. Questa edizione, integrata e completata alla luce di nuovi materiali, è accresciuta da una Introduzione di Erminio Risso e da un'Appendice con scritti di Sanguineti sulla sua poetica e sulla genesi di Laborintus, simbolo insuperato delle radicali sperimentazioni neoavanguardistiche.
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.