Il tuo browser non supporta JavaScript!

Logos

El arbol. Ediz. italiana, inglese e spagnola

Nicolas Arispe

Libro: Copertina rigida

editore: Logos

anno edizione: 2020

pagine: 64

Nel cuore della notte, un neonato viene abbandonato all'interno della ruota degli esposti. La ruota compie il suo giro, decretando la sua nuova nascita alla vita dell'orfanotrofio. Sembrerebbe l'inizio di una vicenda un tempo molto comune, se non fosse per un dettaglio apparentemente insignificante: sulla testa del bambino è spuntato un germoglio. Nicolás Arispe torna a incantare con il fitto tratteggio della sua china, riproponendo i personaggi animali antropomorfizzati già protagonisti de Il Libro sacro, Lasciate ogni pensiero o voi ch'intrate e Lungo è il cammino. In questo mondo animale, l'elemento di rottura è rappresentato da qualcosa che appartiene a un altro regno: quello vegetale. In un primo momento istitutori e allievi dell'orfanotrofio si sforzano di trattare il 'diverso' come tutti gli altri; tuttavia, tra lo sgomento generale, con il passare degli anni la vera natura dell'orfano non arretra, bensì si impone fino a prendere il sopravvento, trasformandolo in un ibrido sempre più albero e sempre meno animale. Allora lo sgomento si muta, lentamente ma irrimediabilmente, in paura, e la paura in intolleranza, crudeltà e violenza. L'autore e illustratore argentino parte dall'immagine emblematica della ruota degli esposti per affrontare, con la consueta onestà candida e al tempo stesso spietata, i temi dell'educazione, della diversità e dell'integrazione. In questa storia, l'educazione si configura come incasellamento, come omologazione a una società in cui ogni deviazione dalla norma è emarginata, repressa, cancellata. Davanti all'impossibilità di modellare il ragazzo-albero con lo stesso stampo usato per tutti gli altri, la società si arrende e lo rinnega, lo nasconde, lo rinchiude. Tuttavia, nella prigione in cui viene recluso il diverso, Arispe apre uno spiraglio di speranza: l'unicità individuale resiste a ogni sopruso e irrompe sull'austera pagina in bianco e nero con la potenza liberatrice e ribelle del colore. Un colore non violento, ma delicato: una rivolta gentile e ricca di sfumature.
20,00

Urban Sketching. Disegnare con il tablet. Tecniche e consigli per lo sketcher digitale

Ulma Kelkar

Libro: Copertina morbida

editore: Logos

anno edizione: 2020

pagine: 112

I tablet sono strumenti artistici potenti, che stanno cambiando il modo in cui documentiamo e raffiguriamo il mondo. Sono lontani i giorni in cui il disegno digitale confinava gli artisti in uno studio, davanti a un computer, a tracciare linee su un costoso trackpad. I nuovi media ci hanno spinto ad affrontare nuovi timori e nuovi ostacoli, ma offrono anche opportunità poco note e nuove modalità espressive oggi alla portata di tutti. Se state muovendo i primi passi nel mondo dello sketching, "Disegnare con il tablet" vi mostrerà come iniziare il viaggio in compagnia del dispositivo più piccolo e dotato del più ampio set di strumenti artistici. Al contrario di altri titoli della collana "Urban Sketching", non è un manuale e non insegna a disegnare, bensì si propone di stimolare la vostra ispirazione e fornirvi nuove idee, senza per questo tradire il vostro mezzo espressivo prediletto (soprattutto se usate principalmente tecniche artistiche tradizionali). A partire dalle proprie esperienze e aneddoti personali, l'autrice Uma Kelkar illustra i metodi e i trucchi che utilizza per disegnare e la sua filosofia generale, oltre a presentare i software disponibili per disegnare su tablet e a consigliare ultili impostazioni. Armatevi dunque di tablet e penna digitale e partecipate a questa grande rivoluzione artistica!
13,00

Aquarium. Ediz. italiana e inglese

Geert Vons

Libro: Copertina morbida

editore: Logos

anno edizione: 2020

pagine: 56

Migliaia di persone ogni anno pagano un biglietto di ingresso per assistere alle acrobazie di delfini e altri cetacei, ignari di come sia in realtà la vita di questi poveri animali dotati di un'intelligenza straordinaria. Nessuna vasca, per quanto grande, sarà mai grande quanto il mare e soprattutto può accoglierli rispettando i loro bisogni, che non si limitano allo spazio, ma a tutte quelle necessità a cui ogni essere vivente dovrebbe avere diritto: libertà, interazione e socialità con gli altri, alimentazione sana e completa, rispetto della sua natura. Nessuno dovrebbe essere strappato alla sua famiglia e da una esistenza libera per essere rinchiuso in una vasca di cemento con l'unico scopo di intrattenere gli altri. È proprio questo che Aquarium vuole raccontare, attraverso la narrazione struggente di Geert Vons e le eloquenti illustrazioni di Roger Olmos, unendosi così alla campagna di sensibilizzazione di Sea Shepherd contro gli acquari: per raccontare agli adulti, e soprattutto ai bambini, cosa significa in realtà assistere a uno spettacolo di delfini. Questo volume fa parte della collana realizzata in collaborazione con Sea Shepherd, che, attraverso l'arte e l'illustrazione, ha l'obiettivo di divulgare e sensibilizzare l'opinione pubblica sui misfatti che avvengono ogni giorno ai danni dell'Oceano e delle creature che lo abitano, rivolgendosi a un pubblico di tutte le età. Sea Shepherd è un'organizzazione internazionale senza fini di lucro fondata dal Capitano Paul Watson nel 1977 a Vancouver, in Canada. La sua missione è proteggere e conservare la fauna marina fermando la distruzione dell'habitat naturale e il massacro delle specie selvatiche negli oceani di tutto il mondo. Salvaguardando la delicata biodiversità degli ecosistemi oceanici, l'organizzazione opera per assicurarne la sopravvivenza per le generazioni future. Sea Shepherd pratica la tattica dell'azione diretta per investigare, documentare e, quando è necessario, agire per portare alla luce e impedire le attività illegali in alto mare. Età di lettura: da 7 anni.
10,00

Darwin

Stefano Bessoni

Libro: Copertina rigida

editore: Logos

anno edizione: 2020

pagine: 120

Bobby era un bimbo dal naso troppo grande per il suo volto delicato, che faticava a pronunciare la lettera W, come il nonno e il papà. Aveva una passione sfrenata per gli insetti e gli piaceva inventare linguaggi segreti con il fratello Erasmus. Quando la madre Susannah morì, Bobby divenne Charles. Venne rinchiuso in un terribile collegio dove i ragazzi non imparavano nulla, subivano soprusi di ogni genere e punizioni degne di un carcere. In seguito provò a studiare medicina a Edimburgo, ma non aveva considerato la sua fobia per il sangue e il terrore dei ladri di cadaveri. Valutò allora l'idea di studiare teologia a Cambridge e farsi prete, ma ben presto si rese conto che non riusciva a credere in ciò che non si può spiegare. Era pigro, pauroso, problematico, ma un giorno il destino volle metterlo alla prova. Così, il giovane Charles si imbarcò su una piccola nave insieme a un caparbio capitano che voleva dimostrare la fondatezza delle storie della Bibbia. Partì per un lungo viaggio intorno al mondo, nonostante la salute cagionevole e il costante mal di mare. Durante i lunghi anni di navigazione, Charles si fece uomo e divenne Darwin. Vide le foreste dell'Amazzonia, le coste del Brasile, la Terra del Fuoco e la Patagonia, il Cile e la cordigliera delle Ande, le isole Galápagos, Tahiti, la Nuova Zelanda e l'Australia. Da scrupoloso naturalista di bordo, raccolse innumerevoli osservazioni scientifiche e stipò casse di esemplari d'ogni genere, cominciando a rimuginare su una teoria che fece vacillare le certezze religiose del suo capitano, e non solo. Tornato a casa, in Inghilterra, si trovò immerso nella meravigliosa fiaba vittoriana. Si sposò con Emma, ebbe tanti figli e dopo anni e anni di travagliati quanto meditati studi, pubblicò la sua teoria sull'evoluzione e sull'origine della specie, dimostrando con prove inconfutabili il lungo cammino della vita sulla terra. Fu allora che molti si scagliarono contro di lui e gridarono che voleva assassinare Dio. Ma Bobby Charles Darwin non se ne curò troppo e si dedicò allo studio dei lombrichi in compagnia dell'amata Emma e della sua cagnetta Polly.
20,00

Merlino e la mamma di Renardo

Joann Sfar, José-Luis Munuera

Libro: Copertina morbida

editore: Logos

anno edizione: 2020

pagine: 48

Avventurandosi nel cuore della foresta, regno di Nobile, il leone europeo, il piccolo mago Merlino e i suoi due amici del cuore, l'orco Tartina e il maiale Salciccia, sentono un grido provenire dal lago gelato. Avvicinandosi, incontrano un lupo con la coda incastrata nel ghiaccio che racconta di essere rimasto vittima di un perfido scherzo dell'amico Renardo la Vulpes (per chi non lo sapesse, la parola latina per 'volpe'), che si diverte a escogitare modi sempre nuovi di tormentarlo. Usando un metodo piuttosto originale (ovvero, fare la pipì sul ghiaccio), i tre compari liberano il lupo, che in cambio promette di non divorarli e per giunta li invita a bere un bicchiere... poi due... poi tre... finché la compagnia, un po' brilla, decide di andare a casa di quel burlone di Renardo per aiutare il lupo a rendergli pan per focaccia. Ma al suo posto trovano la madre, madama Nocetta, la quale racconta che Renardo ha fatto una delle sue bravate: ha sedotto la regina e, giacché il re Nobile non l'ha presa troppo bene, è stato arrestato e presto verrà impiccato con l'accusa di "lecca maestà". Il lupo, che malgrado tutto è affezionato a Renardo, decide di andare a salvarlo. Anche Merlino e Tartina partono per andare a prendere qualche cero al monastero, mentre Salciccia rimane a proteggere la signora che, però, lascia subito cadere la maschera e altri non è che... Renardo! Tra l'altro è ora di pranzo, e lui adora le braciole di maiale! Riusciranno Merlino e Tartina a tornare in tempo per salvare Salciccia dalle fauci della finta mamma? E cosa accadrà al lupo al castello di re Nobile? Lo scopriremo, in un susseguirsi di colpi di scena... Età di lettura: da 8 anni.
12,00

La bella e la bestia

Jeanne-Marie Leprince de Beaumont

Libro: Copertina rigida

editore: Logos

anno edizione: 2020

pagine: 56

Tutti conoscono la storia della Bella e la Bestia, probabilmente nella sua interpretazione disneyana, in cui l'amore della protagonista riesce a fare breccia nel cuore egoista e presuntuoso di un mostro, riuscendo così a cambiare il suo spirito e a liberarlo dall'incantesimo che lo teneva prigioniero. Non è quello che troverete in questo libro, che recupera la versione originale del racconto facendo dialogare il testo con immagini che sembrano dipinte su un'antica pergamena un po' screpolata dal tempo, su cui si stagliano le figure dei personaggi e i dettagli degli ambienti. Scritta nel 1757 e ispirata a una precedente versione del 1740, la fiaba non si concentra sul potere di cambiamento dell'amore, ma insiste piuttosto sulla bontà d'animo e la generosità che accomuna entrambi i personaggi principali. Qui la Bestia non ha bisogno di redenzione, ma ha semplicemente subito un torto da una fata malvagia. Fin dall'inizio dà prova delle qualità che a poco a poco conquisteranno il cuore della Bella, spingendola a dichiarare, già al loro primo incontro: "Preferisco voi, con il vostro muso, a chi, dietro un viso d'uomo, nasconde un cuore falso, corrotto e ingrato". Così Pacheco dipinge la Bestia come un mostro, sì, ma un mostro triste e gentile, cui sta talmente a cuore la felicità dell'amata da essere disposto a lasciarla libera. Alla sua figura massiccia si contrappongono personaggi esili e raffinati, con le loro vesti blu e dorate, arricchite da ricami e motivi vegetali, che spiccano su uno sfondo dai toni seppia, mentre gli ambienti sono delineati attraverso pochi dettagli essenziali ma significativi e il chiaroscuro assume una valenza simbolica. Particolare importanza ricoprono anche i cespugli di rose, elemento dapprima lontano e secondario che introduce un dettaglio rosso portandolo via via in primo piano, fino a dominare nella tavola finale, a simboleggiare l'amore e la passione che unirà per sempre i due protagonisti. Età di lettura: da 7 anni.
17,00

Toby

Graciela Beatriz Cabal

Libro: Copertina morbida

editore: Logos

anno edizione: 2020

pagine: 64

Toby ha 11 anni e vive insieme al nonno e alla zia. Sua madre è morta, anche se continua a sorridergli dalla foto che tiene sul comodino, e suo padre è un marinaio, spesso lontano a causa dei suoi lunghi viaggi. Per fortuna c'è il nonno, che gli legge le favole e gli fa regali 'inutili' - a detta della zia - ma bellissimi: come il fermacarte dentro il quale paesaggi cangianti sembrano riprodurre i suoi desideri ed emozioni. Toby non è un bambino come tutti gli altri: dentro di lui qualcosa si è rotto e non si può più aggiustare. Non che ne sia particolarmente turbato, anche se a volte vorrebbe riuscire a dire quello che pensa con tutte le parole giuste e, soprattutto, non vorrebbe essere considerato un "povero caro", come viene spesso apostrofato. La zia e il papà sono molto preoccupati e si affannano cercando di capire quale sia il modo giusto di aiutarlo a crescere. La zia vorrebbe che si trasferisse insieme a lei nella casa del suo futuro marito, il padre vorrebbe portarlo a vivere con la nonna: in breve, sembra che non si possa fare altro che allontanarlo dalla casa che conosce e separarlo dall'amato nonno. Perché nessuno chiede il suo parere? Perché non lo ascoltano quando dice loro che ormai è grande? Soltanto il nonno sembra capirlo, tanto che inizia a insegnargli a scrivere e a svolgere il lavoro che lui stesso ha fatto per tutta la vita: aggiustare orologi. Intanto, però, gli adulti continuano a discutere, così Toby progetta una sorpresa grazie alla quale forse riuscirà a far capire a tutti che non solo ha le idee molto chiare su cosa vuole per sé, ma è davvero diventato grande... Età di lettura: da 7 anni.
9,00

Realizzare scatti unici

Michael Freeman

Libro: Copertina morbida

editore: Logos

anno edizione: 2020

pagine: 240

In questo libro Michael Freeman lascia da parte le nozioni più tecniche per offrire una personale interpretazione del concetto di 'accesso' e ci illustra la sua applicazione a una varietà di generi fotografici. L'accesso non si limita a fattori ovvi. Non significa solo ottenere il permesso di entrare o andare in un certo posto, ma 'arrivare' al soggetto - nel senso di conoscerlo, comprenderlo e farlo rispondere alla vostra presenza. Può trattarsi di una persona o di una comunità di cui occorre guadagnarsi la fiducia, di un luogo soggetto a particolari restrizioni, di un punto di vista normalmente inaccessibile, o di un evento esclusivo. Qualsiasi soggetto prende vita in un'immagine solo se vi siete guadagnati quell'accesso, se siete riusciti a farlo veramente vostro. I cinque capitoli in cui è suddiviso il libro approfondiscono questi diversi tipi di accesso. Nel primo capitolo, "Posto giusto al momento giusto", sono raccolti consigli e aneddoti su come prepararsi a scattare fotografie interessanti anche di soggetti statici, come paesaggi o monumenti. In "Cuori e menti" Freeman esplora il lato empatico, fondamentale per ritrarre le persone. In "Immersione" si considera il fattore tempo, spesso indispensabile per entrare in sintonia con il soggetto o per riuscire a inserirsi in ambienti preclusi a molti. Anche la conoscenza del proprio soggetto può fare la differenza nel dare significato a una fotografia, come viene dimostrato in "Studio approfondito". Infine, l'ultimo capitolo, "Emisfero sinistro" è dedicato alle strategie più creative e insolite. Portando a esempio il lavoro di alcuni tra i più acclamati fotografi di tutto il mondo fra cui Guy Bourdin, Cristina de Middel, David duChemin e Weegee.
15,00

Charlie e Lola presentano Sono assolutamente troppo piccola per andare a scuola

Lauren Child

Libro: Copertina rigida

editore: Logos

anno edizione: 2020

pagine: 32

Charlie ha una sorellina piccola e molto buffa che si chiama Lola. Ogni tanto deve occuparsi di lei e non è sempre facile, perché è molto schizzinosa, non vuole mai andare a letto e, soprattutto, non ha alcuna intenzione di andare a scuola. Di certo mamma e papà si sbagliano quando dicono che è abbastanza grande, perché in realtà lei si sente ancora piuttosto piccola. E poi non le sembra di aver bisogno di imparare a leggere o a contare, per non parlare del fatto che dovrebbe mangiare alla mensa e indossare il grembiule! Charlie, come sempre, sa come ribattere alle proteste della sorella, ma per convincerla dovrà chiamare in causa un nuovo personaggio: come potrebbe Lola lasciar andare a scuola da solo Søren Lorensen, il suo amico immaginario? In questo terzo volume della serie dedicata a Charlie e Lola, Lauren Child conferma la sua abilità nel trattare i problemi quotidiani dei bambini con fantasia e ironia. Non tutti vivono in modo sereno il distacco dalla propria casa e dai propri giochi per andare a scuola. Ma leggere e fare di conto possono trovare improvvisamente applicazioni pratiche particolarmente interessanti e le paure vengono superate grazie a un piccolo sforzo e all'aiuto delle persone a cui si vuole bene... Età di lettura: da 3 anni.
16,50

Rosso

Elena Bellei

Libro: Copertina morbida

editore: Logos

anno edizione: 2020

pagine: 32

Questo libro vuole essere un invito per tutte le giovani donne a portare il proprio rosso come un vestito nuovo, rosso come le fragole, come le rose, come il tramonto d'estate, da indossare ogni mese con un sorriso. Emma ama il rosso, è da sempre il suo colore preferito. Per questo è golosa di frutti rossi, come fragole, ciliegie, lamponi. Si incanta a guardare la luce del semaforo appena scatta il rosso e ogni sera contempla il tramonto insieme alla mamma. Conserva in un libro i petali di una rosa rossa che le ha donato la zia e ammira l'anello col rubino che la nonna porta sempre al dito. Rosso è il colore dei vestiti che più ama indossare e rosso è anche il pelo del suo gatto. E una notte è proprio il colore rosso a portarle una novità, un regalo, un cambiamento importante per la sua vita. Come per quella di tutte le giovani donne. Ancora oggi, malgrado tra genitori e figli ci sia generalmente una maggiore confidenza rispetto alle precedenti generazioni, si è abituati a parlare a bassa voce, e talvolta con un pizzico di vergogna, di una cosa tanto naturale come il primo sangue. Neppure la stragrande maggioranza delle pubblicità degli assorbenti ce lo mostra come è realmente. Non è azzurro, è rosso. Rosso come tante altre cose belle, come le rose rosse, come un rubino, come le fragole e i lamponi, come il tramonto d'estate. La comparsa delle prime mestruazioni è un momento da celebrare in quanto segno di un cambiamento importante: significa che da questo momento in poi il corpo della donna è pronto per accogliere e dare alla luce una nuova vita. Se e quando lo vorrà. Attraverso un dialogo tra il suggestivo testo poetico di Elena Bellei e le immagini fiammeggianti di Anna Paolini, questo libro invita tutte le giovani donne a portare il proprio rosso come un vestito nuovo, da indossare ogni mese con un sorriso.
10,00

Urban sketching. Trucchi e tecniche. 101 consigli per disegnare dal vero

Stephanie Bower

Libro: Copertina morbida

editore: Logos

anno edizione: 2020

pagine: 112

Dai tipi di linee ai valori tonali, da come gettare le fondamenta di uno schizzo alla prospettiva, passando per la composizione, fino all'uso dell'acquerello, Stephanie Bower raccoglie un centinaio di trucchi, tecniche e approfondimenti che impiega regolarmente, in un formato tascabile, adatto a essere portato in viaggio ovunque vogliate. Grazie a una selezione di disegni eccezionali, tutti realizzati dal vivo da artisti provenienti da ogni parte del mondo, vedrete questi 101 consigli prendere vita come per magia. Questi suggerimenti vi aiuteranno a osservare la realtà quotidiana sotto una nuova luce, e in men che non si dica vi ritroverete ad avere interessanti intuizioni tutte vostre. "Trucchi e tecniche" offre una panoramica completa di suggerimenti pratici e divertenti sul disegno dal vero. Che disegniate a matita, a penna o a colori, dal vivo o in studio, questo libro vi fornirà numerosi consigli preziosi.
13,00

Il signor coccodrillo ha molta fame

Joann Sfar

Libro: Copertina morbida

editore: Logos

anno edizione: 2020

pagine: 72

Cosa ci fa un coccodrillo a bordo di un autobus? Stanco di svegliarsi ogni mattina affamato e di vagare nella giungla alla ricerca di qualche animale da mettere sotto i denti, alla fine ha deciso di cercar fortuna in città. Certo, all'inizio le cose non vanno benissimo perché il coccodrillo ha sempre fame e sull'autobus non può proprio fare a meno di divorare un bel po' di passeggeri. Il conducente è su tutte le furie, ma l'insolito viaggiatore fa notare che non ha mangiato scompostamente, ed è stato pure attento a non imbrattare i sedili. E non ha tutti i torti quando dice che, se non si può mangiare a bordo, bisognava metterci un cartello! Per fortuna arriva una bambina a spiegargli che non è educato mangiare le persone, così la situazione torna alla normalità e l'autobus può ripartire. Intanto il coccodrillo e la bambina, che ha i genitori in prigione e vive con una zia affascinante ma sempre ubriaca, fanno amicizia e lei gli spiega che in città, diversamente da come vanno le cose nella giungla, non c'è bisogno di uccidere nessuno per riempirsi la pancia. Basta andare al supermercato e mettere nel carrello tutto ciò che ci piace. Ma il coccodrillo non è proprio d'accordo... La storia di una bella quanto bizzarra amicizia, un racconto spassoso e intelligente che, col pretesto di accompagnare un coccodrillo affamato nelle sue disavventure quotidiane, incoraggia una riflessione sui meccanismi contraddittori della nostra società cosiddetta civilizzata. Puntando sul confronto di idee e la messa in questione delle regole, il libro affronta con leggerezza e acume temi controversi quali il consumismo, i conflitti sociali, il carcere. Età di lettura: da 7 anni.
13,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento