Il tuo browser non supporta JavaScript!

Logos

Nonnina e il lupo

Israel Barrón, Sofía Luminosa

Libro: Copertina morbida

editore: Logos

anno edizione: 2021

pagine: 56

Cosa unisce una nonna e una nipotina? A volte sono attività o passioni condivise, insegnamenti e saperi trasmessi, altre volte è sufficiente il tempo passato insieme, a osservarsi a vicenda, a seguire con curiosità e ammirazione le rispettive abitudini e a raccontarsi storie, siano esse racconti di vita quotidiana, ricordi o vere e proprie fiabe. Questo accade alla nipotina del nostro libro, affezionatissima alla nonna, un personaggio forse un po' anticonvenzionale, e per questo affascinante, tutta presa dal proprio aspetto e forse un po' vanitosa, ma anche saggia e misteriosa e, soprattutto, dotata di una grande abilità come narratrice. Quando poi racconta la storia di Cappuccetto Rosso e arriva alla parte in cui il lupo divora la bambina, è talmente brava da suscitare un delizioso terrore nella sua ascoltatrice. Tanto più che la nipote comincia a trovare molti dettagli in comune fra la celebre fiaba e alcune caratteristiche osservate nella nonna... Età di lettura: da 7 anni.
9,00

La caccia

Alberto Vázquez

Libro: Copertina rigida

editore: Logos

anno edizione: 2021

pagine: 64

"Seguirai la bestia e la trafiggerai con una freccia. Le taglierai la testa. Mangerai il suo cuore e ne berrai il sangue. Ti mostrerà la realtà del mondo." Un uomo preistorico, un cacciatore, riceve questa profezia da un animale sacro. Le sue parole saranno il punto di partenza di un inseguimento costante fra uomo e cervo, predatore e preda, in cui ben presto i ruoli mutano, mentre l'umano si addentra nella foresta - dove conoscerà la guerra, ucciderà i suoi simili, troverà una compagna - e la bestia si trasforma in guida, sempre al suo fianco, finché l'uomo diventa a sua volta un animale della foresta. Ed è a questo punto che la profezia si compie: il cervo viene abbattuto, il cuore mangiato, il sangue bevuto, e l'uomo perde ogni legame con la natura di cui faceva parte per scoprirsi preda di un mondo che fino a quel momento non conosceva. In questo libro, attraverso una narrazione essenziale, affidata a tavole in bianco e nero che richiamano l'arte rupestre e a un testo scarno e incisivo, Alberto Vázquez ci guida in un viaggio mistico e di formazione per farci aprire gli occhi sulla storia dell'umanità, dalla preistoria a oggi, soffermandosi in particolare sul momento in cui si è interrotto il nostro rapporto con la natura, portando alla creazione di società sempre più spietate che hanno annullato ogni libertà e individualità.
18,00

Labirinti

Lorenzo Mattotti, Jerry Kramsky

Libro: Copertina morbida

editore: Logos

anno edizione: 2021

pagine: 67

A un anno dalla riedizione del Signor Spartaco, ritroviamo un giovane Spartaco in cammino insieme allo zio, l'ingegnere Dortles, su sentieri di alta montagna. Il luogo che attraversano è misterioso e affascinante: si dice infatti che sulle guglie si impiglino i sogni e che in certi punti si possa sentire l'oscurità scorrere. Al calar della notte, i due viaggiatori fanno una sosta e, mentre Spartaco dorme, lo zio si avvede di alcune ombre e le segue imboccando un sentiero che lo conduce fino a scoprire le antiche creature delle creste di cui parlano le leggende della montagna. Incantato, rimane a guardarle mentre oscillano muovendo lunghe pertiche con cui, lentamente, raccolgono i sogni. A un tratto scivola sul terreno friabile provocando una frana che fa fuggire le strane creature nella loro caverna. Raggiunta da un masso aguzzo, una di loro cade morta e l'ingegnere Dortles le si avvicina, notando tra le sue dita un oggetto variopinto: è una scatola contenente i colori del sogno, che porta al nipote affinché ricominci a dipingere. Con questi pastelli, luminosi e malinconici al tempo stesso, Spartaco inizia a creare i racconti delle nuvole e, terminata la scatola, scova in un bugigattolo alcune vernici sbalorditive con cui prosegue il lavoro fino a completare un libro. Questo libro si intitola "Labirinti". La sfida, qui, per Mattotti, consiste nell'utilizzare un colore pittorico e volumetrico per trasfigurare la realtà fino a sondare gli abissi dell'animo umano, dando forma narrativa a ciò che sembra impossibile da raccontare: la contemplazione, il cambiamento delle nuvole, l'aria, il colore, la vertigine che si avverte in cima a un serbatoio, tutte cose che non generano azione ma tracciano piuttosto degli itinerari interiori. Itinerari che l'artista percorre insieme a Jerry Kramsky (al secolo Fabrizio Ostani), con il quale crea un sodalizio che prosegue e si affina da oltre quarant'anni con esiti di perfetto equilibrio tra disegno e pittura. Come si legge nel primo episodio, "Spartaco in valvolandia", l'arte evocativa può esprimersi attraverso disegni teneri e delicati ma anche vere e proprie essenze da incubo. Si passa così dalle sette sfumature del bianco delle terre degli Inuit in "Santi Numi" ai colori cupi e alle geometrie futuriste di "I minatori" e "Contagio pericoloso", dalla levità delle figure e dei colori freddi di "Lettere dall'ultimo confine" e "L'eleganza interiore" agli esseri fantastici di "Spartaco apprendista sognatore". Pagina dopo pagina, la narrazione prende corpo attraverso immagini astratte: una cometa rossa che attraversa il cielo notturno, nuvole impetuose che si fondono con le chiome degli alberi, stormi di uccelli neri che sorvolano città metafisiche. Sequenze che producono un effetto drammaturgico invitando il lettore a lasciarsi trasportare dall'immaginazione. Pubblicato per la prima volta in Francia da Albin Michel nel 1988, Labirinti viene oggi riproposto da #logosedizioni come settimo volume della serie dedicata al Mattotti fumettista. In questa nuova edizione, l'opera originale viene riproposta insieme a svariati materiali aggiuntivi, per la maggior parte inediti: le quattro storie Nocturne, Capriccci, Il Santo Coccodrillo e Ahum!, alcuni schizzi preliminari e l'approfondita prefazione di Enrico Fornaroli, studioso di fumetti e letteratura per l'infanzia e docente presso l'Accademia di Belle Arti di Bologna.
19,00

Il lupo in mutanda

Wilfrid Lupano, Mayana Itoïz

Libro: Copertina morbida

editore: Logos

anno edizione: 2021

pagine: 40

Nella foresta tutti gli animali sono in fibrillazione! Le bandierine sventolano tra ramo e ramo, i pompon sono pronti, il baracchino "nocciolina" lavora a pieno ritmo, scorrono fiumi di succo di luppolo. Sta per iniziare l'attesissima corsa "Furiosi e veloci"! La folla armata di striscioni non vede l'ora di fare il tifo per i propri beniamini. Eppure c'è qualcuno che non condivide l'entusiasmo generale e ha pensato bene di imbrattare tutti i manifesti con le scritte: Schifo! Troppo schifo!. Nemmeno la brigata anti-lupo - che, non avendo molto da fare da quando si è scoperto che il lupo è gentile, è diventata anche brigata anti-graffiti - è in grado di risolvere la situazione! A quanto pare, il misterioso vandalo è ferocissimo e i compari della brigata tornano dalla spedizione in barella! È evidente che questo è un lavoro per il lupo in mutanda! In men che non si dica il nostro eroe perlustra la foresta e riesce a scovare il nemico. Ma che strano, non sembra poi così pericoloso... In questo terzo episodio della serie dedicata al più simpatico e inoffensivo dei lupi, il nostro eroe torna insieme agli animali della foresta in una storia divertentissima ma anche toccante che insegnerà a grandi e piccini a non fermarsi alle apparenze, a cercare di mettersi sempre nei panni degli altri, anche quando sembrano comportarsi in modo aggressivo o distruttivo. Perché ognuno ha una sua storia da raccontare, qualcosa con cui fare i conti dentro di sé, e a volte basta l'aiuto di un amico per tornare a credere in sé stessi e nei propri sogni. Età di lettura: da 6 anni.
12,00

Quando dormo la notte...

Ronald Curchod

Libro: Copertina rigida

editore: Logos

anno edizione: 2021

pagine: 64

È notte e un misterioso personaggio dorme nel suo letto. Nel silenzio, si sente solo un gufo bubolare, fuori dalla finestra. Un occhio si apre, ed è allora che il personaggio comincia a sognare. In questo libro senza parole (ma con qualche onomatopea), l'illustratore svizzero Ronald Curchod esplora l'altra vita che ciascuno di noi vive mentre dorme. Il protagonista visita paesaggi assurdi e misteriosi, passando da una scena all'altra senza soluzione di continuità (proprio come nei sogni), in un vortice di incontri bizzarri e sensazioni vertiginose. La narrazione ha uno stile cinematografico: come un regista, Curchod alterna immagini a colori e atmosfere dai toni seppia e mette in scena il viaggio onirico del suo personaggio utilizzando diverse inquadrature. Pagina dopo pagina vediamo alternarsi campi lunghi, primissimi piani, zoomate su piccoli dettagli; e ogni dettaglio può diventare un varco per un nuovo mondo da esplorare. Le illustrazioni fantasiose o inquietanti, buffe o suggestive strizzano l'occhio alle più svariate tradizioni culturali: la casa che sorge capovolta sull'improbabile sporgenza di un aspro promontorio e il laghetto azzurro disseminato di soffici nuvole bianche ricordano i quadri surrealisti di Magritte; la scena in cui il personaggio mangia un fungo luminescente rievoca il viaggio onirico di Alice nel Paese nelle meraviglie; e quando il protagonista, inquadrato di profilo, salta da una lastra di ghiaccio all'altra senza cadere in acqua somiglia molto agli eroi dei più iconici videogiochi degli anni Ottanta e Novanta, come Super Mario e Sonic. Il personaggio corre, salta, si arrampica, plana, vola senza una destinazione chiara, incontrando, tra gli altri, un orco peloso e dinoccolato, un ombrello-pipistrello e un'intera tribù che vive sulla testa di un orso polare. Per quanto sembri sconclusionato, il sogno lascia il segno, poiché lungo il percorso il protagonista va incontro a una serie di trasformazioni progressive: assaggia dei peli e gli spunta una barbetta da capra, ruba l'occhio di un gatto e lo usa al posto del suo, mangia il fungo magico e diventa bianco e splendente come la luna. Infine, mentre plana sulla città addormentata, il bubolare del gufo cede il passo ad altri rumori: il ticchettio di un orologio, il miagolio di un gatto. È giunta l'alba, e il suono del cucù decreta la fine del sogno, mentre la luce e i colori si riversano lentamente nella camera da letto. Sono le sette: è ora di tornare alla vita del giorno. Età di lettura: da 5 anni.
18,00

La vita segreta dei gatti

Ana Juan, Marta Sanz

Libro: Copertina rigida

editore: Logos

anno edizione: 2021

pagine: 160

Chi può dire di conoscere davvero i gatti? Vi sarete certo chiesti cosa pensano quando sembrano meditare lungamente immobili oppure cosa intendono comunicare fissandoci con occhi intensi e impenetrabili. I gatti sono al di là delle apparenze. Mentre dormono, e persino quando sognano a occhi aperti, vivono altre vite. Sono i sovrani assoluti di un mondo popolato da indecifrabili fantasmagorie e inaccessibile a noi mortali. In questo regno fluttuante, essi amano e odiano. Cambiano stato fisico e passeggiano impercettibili e ridenti davanti a noi. Consci della propria immortalità, giocano con la vita e la morte. Sono i padroni della nostra casa. E della nostra anima. A questo universo imperscrutabile tentano di avvicinarsi Ana Juan e Marta Sanz, ciascuna esplorando le possibilità della propria arte e creando un affascinante dialogo tra poesia e illustrazione. Nei 14 capitoli che compongono l'opera, i gatti diventano emblematici di sentimenti e stati d'animo quali amicizia, amore, rabbia, odio, sensualità. I ritratti di Ana Juan ne colgono ora il lato buffo e tenero, ora quello più misterioso e inquietante mostrandoli perlopiù come creature soprannaturali o apparizioni oniriche. Nelle immagini predominano gli accesi toni caldi della passione, dell'amore, della rabbia e il nero della notte e del mistero. Se i gatti sono i protagonisti assoluti delle illustrazioni, le poesie di Marta Sanz tendono a indagare le molteplici sfaccettature del rapporto tra questi e gli umani, spostando continuamente il punto di vista tra gli uni e gli altri e mettendo in luce di volta in volta le ambiguità, la tenerezza, la sopraffazione e il rispecchiamento che tale rapporto caratterizzano. Un'opera per tutti gli amanti dei gatti (e chi non lo è?), un connubio tra illustrazione e letteratura.
20,00

Super ciuccio

Guillaume Long, Christophe Nicolas

Libro: Copertina morbida

editore: Logos

anno edizione: 2021

pagine: 56

Bambini di tutto il mondo, attenzione: è arrivato un nuovo supereroe! Sono finiti i tempi in cui i più prepotenti potevano saltare la fila per salire sullo scivolo o sgraffignare le merende altrui durante la ricreazione! Ora dovranno imparare la pazienza e l'educazione, altrimenti saranno costretti a vedersela con lui! Questo supereroe è in verità molto piccolo, ma badate a non chiamarlo poppante! Si metterà a ringhiare piano piano, poi un po' più forte... ancora più forte... e alla fine fortissimo! E soprattutto vi guarderà negli occhi con il suo super-sguardo minaccioso e penetrante! Il suo nome è Superciuccio e i suoi incredibili poteri derivano proprio dal ciuccio che tiene sempre in bocca, anche quando mangia e quando beve. In molti hanno tentato in ogni modo di togliergli questa abitudine ma alla fine si sono arresi. Persino la mamma e il papà non facevano che ripetergli: "Togliti il ciuccio quando giochi!", "Togliti il ciuccio quando mangi!". Ma Superciuccio ha deciso di tenerlo ancora un po' e i genitori hanno accettato di rimandare la questione a quando sarà più grande. E se qualcun altro volesse togliergli il ciuccio? Be', una cosa è certa: finirà senz'altro in guai seri. Età di lettura: da 3 anni.
14,00

L'infernale otto volante

Guillaume Long

Libro: Copertina morbida

editore: Logos

anno edizione: 2021

pagine: 40

Robertino è seduto sul vagone dell'ottovolante accanto al suo amico Remigio quando, a un tratto, si ode un suono spaventoso: CLONC! "Cos'è stato quel rumore?" si chiedono i due ragazzi, atterriti. Un altro CLONC!, poi un breve istante che sembra durare un'eternità e in cui la vita scorre davanti agli occhi. "Rivedrò mai la mia mamma?" si chiede Robertino mentre un losco figuro con i capelli bianchi e un OTTO sulla maglietta sghignazza alle loro spalle. Li segue dalla mattina, da quando sono arrivati a Evvivaland per godersi finalmente una giornata di svago senza i genitori. Cresce la paura e vorrebbero fuggire, ma ormai è troppo tardi: scende un buio profondo, si parte, è l'inizio della fine... Protagonisti di questo thriller a fumetti ricco di humour e suspense sono i due amici conosciuti in "Swimming pollo", che in questa nuova avventura vanno alla scoperta di un Luna Park dove incontrano un gigantesco fiore parlante e due agenti misteriosi che controllano che tutti si stiano divertendo, si abbuffano di hamburger e ovviamente sperimentano tutte le attrazioni: l'autoscontro, la ruota panoramica, i tappeti elastici, il labirinto, la casa degli orrori... fino a raccogliere la sfida di due ragazzine dispettose e, in barba alle raccomandazioni dei genitori, salire sulla giostra più eccitante e più temibile di tutte: L'infernale ottovolante! Età di lettura: da 6 anni.
13,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento