Il tuo browser non supporta JavaScript!

LIGUORI

Sul fuoco. Camini, focolari, incendi, streghe e altro nella poesia italiana del primo Novecento

Virginia Di Martino

Libro: Copertina morbida

editore: LIGUORI

anno edizione: 2020

pagine: 198

Il fuoco, elemento sacro per eccellenza, portatore sia di luce e vita che di morte, è simbolo di purificazione e distruzione, strumento di dei, demoni o alchimisti, centro della casa o protagonista di luoghi inospitali, significante di sentimenti che vanno dall'amore alla furia, trait d'union tra cielo, terra, mondo infero. Le fiamme del camino, il fuoco che cuoce gli alimenti, il rogo sacrificale su cui brucia un'offerta, gli incendi che devastano terrorizzando folle o incantando piromani, sono immagini che costituiscono archetipi culturali, religiosi e di conseguenza, poetici.
18,99

Il segreto del Tuffatore. Vita e morte nell'antica Paestum

Gigi Spina

Libro: Copertina morbida

editore: LIGUORI

anno edizione: 2020

pagine: 72

Nel '68 non c'è stato solo il Sessantotto. È stata anche scoperta, il 3 giugno, a Tempa del Prete, nella zona sud di Paestum, la Tomba del Tuffatore, che racchiude il mistero di immagini destinate a rimanere all'interno di una tomba, invisibili per i posteri fino a quel momento: un ragazzo che si tuffa, scene di un simposio. Uno dei partecipanti al simposio riesce a svelare, dopo secoli di silenzio, il mistero del tuffatore. Una storia semplice, di vita quotidiana in una comunità all'apparenza tranquilla, ma attraversata da conflitti commerciali, e non solo. Il giovane tuffatore, Poseidonio, ben conosciuto nella polis pestana come giovane poeta, aveva un carattere spigoloso. Il suo amico, Bute, ne racconta la vita, breve, interrotta da quel misterioso tuffo...
9,90

Polifemo. Nuova serie di «lingua e letteratura»

Libro: Copertina morbida

editore: LIGUORI

anno edizione: 2020

pagine: 222

Molteplicità di voci, pluralità di punti di vista, complessità di espressioni, varietà di stili e di modelli. Tutto questo risuona in Poli-femo. Erede della storica rivista dell'Università IULM Lingua e Letteratura, la "nuova serie" vuole essere la voce di un Ateneo aperto alla comunicazione attraverso le sue molteplici espressioni, segno della tradizionale vocazione al dialogo transdisciplinare e multiculturale. L'incontro tra immagini della classicità e metafore della contemporaneità si articola in peripli che si muovono secondo coordinate flessibili: paralleli, meridiani, distanze. Modellizzazioni, queste, atte a segnalare direzioni, identificare posizioni e fornire possibili rotte di senso per navigare nella complessa geografia del reale.
50,00

Le cucinelle. A tavola nel Cilento

Luisa Cavaliere

Libro: Copertina morbida

editore: LIGUORI

anno edizione: 2020

pagine: 74

Questo libro spiega perché intorno a una tavola imbandita con cura, o al cospetto di uno spaghetto al pomodoro e basilico, bevendo un vino dal nome antico, si possa essere felici. E di momenti d felicità raccontano "Le cucinelle". Donne giovani e "ragazze" che giovani non sono più, raccontano le loro vite, il loro preparare pranzi e cene per chi viene da fuori curioso di cogliere l'anima dei luoghi che attraversa. Qui si raccontano storie, di cibi e di cucine, di culture antiche e di inedite e moderne combinazioni senza nostalgie. Storie sull'impareggiabile esperienza che il mangiare, bene e insieme, regala. Storie di donne e di orti, di emozioni che diventano ricordi, ma anche nuovi desideri. Dalle fornacelle bianche e blu ai modernissimi "fuochi senza fiamme", verso la riconquista dei piatti che compongono le nostre identità meridionali e mediterranee.
10,99

Nel gioco della vita. Follia e utopia nel Rinascimento europeo

Francesco Donadio

Libro: Copertina morbida

editore: LIGUORI

anno edizione: 2020

pagine: 218

Follia e utopia non sono due difettive contingenze dell'uomo, ma momenti costitutivi di una fisiologia dell'umano, ciò che conferisce spessore, profondità e ampiezza al gioco della vita. La loro contaminazione con altri ingredienti dello spirito, quali l'ironia e il riso, all'interno della specifica congiuntura storica del Rinascimento letterario europeo, è l'oggetto delle riflessioni di questo lavoro. Erasmo e Moro, Rabelais, Montaigne e Cervantes sono gli autori qui chiamati a testimoniare di questo percorso di ricerca. Essi rappresentano grandezze esemplari per un confronto/approfondimento delle categorie della «follia» e dell'«utopia», metafore centrali del nostro universo culturale, ricche di fascino, ma soprattutto decisive per alimentare e allargare l'orizzonte dello spirito, testimonianze autorevoli peraltro di quel passaggio al limite verso la modernità con i suoi effetti di spaesamento, ma anche con gli annessi tentativi di superarne le incertezze e di attivarsi per la comprensione delle nuove prospettive che si aprivano.
20,99

Le donne nella sociologia di William I. Thomas. Testi scelti

Giuseppina Cersosimo

Libro: Copertina morbida

editore: LIGUORI

anno edizione: 2020

pagine: 304

William Thomas, sociologo celebre a livello mondiale come autore principale (insieme a Florian Znaniecki) della grande ricerca "Il Contadino Polacco in Europa e in America", negli anni precedenti dedica la centralità dei propri studi alla condizione femminile, producendo i primi e a lungo unici lavori classici sul tema. Il libro muovendo dalla condizione storica delle donne, introduce una serie di temi di estrema modernità, relativi alle radici della disparità tra i sessi, al pudore e alle emozioni come prodotti eminentemente sociali e culturali, alla nascita della cura del corpo e dell'abbigliamento, al ruolo del corteggiamento come relazione di assenso e negazione, premessa di matrimonio e conflitto e soprattutto della riproduzione sociale. È un ambito di studio che si affianca alla fase 'etnologica' di Thomas, ma che è anche premessa di altre elaborazioni, centrali nella sua sociologia.
24,99

Designing and building serious games based on situated psychological agents

Libro: Copertina morbida

editore: LIGUORI

anno edizione: 2020

pagine: 99

13,99

Marginalità vissuta tra carcere e strada. Analisi, sfide, idee per una progettazione educativa oltre la detenzione

Luca Decembrotto

Libro: Copertina morbida

editore: LIGUORI

anno edizione: 2020

pagine: 154

Partendo da una ricerca esplorativa svolta sul territorio di Bologna, riguardante la presenza di esperienze di detenzione tra la popolazione senza dimora, il volume propone una riflessione critica e problematizzante più ampia sulla progettazione educativa in uscita dal carcere. Perché al termine di un periodo di privazione della libertà e nel momento del suo riottenimento, qualcuno si ritrova a vivere in strada? Cosa può essere fatto per "rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese" (art. 3 comma 2, Cost.)? Come restituire voce e potere decisionale alle persone più vulnerabili e marginalizzate all'interno del carcere e fuori dal carcere? La proposta è quella di un cambiamento culturale trasversale, dentro e fuori il carcere, al fine di promuovere la dignità umana di chiunque, in qualsiasi contesto, aumentando il grado di inclusione, di ascolto e risposta ai bisogni, alle aspettative e alle aspirazioni della persona, e potenziando il grado di partecipazione civile e democratica di ognuno. Una proposta di progettazione educativa post detentiva, oltre la detenzione.
18,99

La questione romantica. Rivista interdisciplinare di studi romantici. Nuova serie

Libro

editore: LIGUORI

anno edizione: 2020

pagine: 242

Hanno collaborato a questo numero: Roberto Baronti Marchiò, Marco Canani, Francesco De Renzo, Laura Diamanti, Fiorella Gabizon, Alessandro Gebbia, Elisabetta Marino, Mario Martino, Ralph Pite, Vincenzo Salerno, Maurizio Soldini, Miko Takahashi.
58,00

La questione romantica. Rivista interdisciplinare di studi romantici. Nuova serie

Libro: Copertina morbida

editore: LIGUORI

anno edizione: 2020

pagine: 281

Hanno collaborato a questo numero: Gioia Angeletti, Anna Anselmo, Rossana Bonadei, Marco Canani, Christoph Ehland, Roberta Garruccio, Simon Grimble, Lia Guerra, Marzia lasenza, Giancarlo Lacchin, Beatrice Moja, Francesca Orestano, Cristina Paravano, David Punter, Maria Gabriella Riccobono, Peter Robinson, Maria Luisa Roli, Elena Spandri, Eleonora Sparvoli.
58,00

«Perdita del centro». Arte e Novecento in Benedetto Croce

Chiara Cappiello

Libro: Copertina morbida

editore: LIGUORI

anno edizione: 2019

pagine: 227

«Don Antonio Cardarelli della letteratura»: questo il soprannome con cui Benedetto Croce era noto a Napoli per le sue «diagnosi e prognosi letterarie». Anche il filosofo, insieme con altri grandi interpreti del Novecento, considera l'arte un sismografo dei moti dello spirito. All'altezza del Novecento il mondo, privo di punti di riferimento e di spinta morale, gli appare vertiginosamente sbilanciato verso la vitalità. Ha perso il centro, come si legge nella Storia d'Italia e in non poche pagine di sferzante e implacabile polemica letteraria. L'arte è lo specchio su cui si riflette la febbre che ha colpito l'Europa. Nell'officina del critico si incontra un Croce diverso da quello irrigidito nelle maglie del sistema. Lungi dal vivere nel migliore dei mondi possibili, il filosofo non si stanca di invigilare e di esercitare la critica fuori di ogni torre d'avorio, nel doloroso confronto con l'asprezza dei tempi e della storia. Tentando di trattenere quanto ormai è perduto. Prefazione di Domenico Conte.
23,99

Profondo Sud. Storia, documentario e Mezzogiorno

Mariangela Palmieri

Libro: Copertina morbida

editore: LIGUORI

anno edizione: 2019

pagine: 180

Attraverso l'analisi di un ampio corpus di documentari il volume propone un viaggio alla scoperta del Mezzogiorno tra secondo dopoguerra e miracolo economico. Un percorso che, sulla base di un patrimonio di filmati in buona parte sconosciuto, consente di esplorare un'area del Paese divisa tra resistenze culturali e importanti trasformazioni e, al contempo, di cogliere la rappresentazione del Mezzogiorno stratificata nell'immaginario collettivo. Il cinema documentario. infatti, partecipa alla definizione dell'immagine del Mezzogiorno come periferia dello spazio e della storia d'Italia. Un'immagine oggi ancora viva, che incide nel nostro modo di pensare e guardare al Sud. Prefazione di Pierre Sorlin.
19,49

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.