Il tuo browser non supporta JavaScript!

L'Epos

18,30

Il mito nel mito

Libro: Copertina morbida

editore: L'Epos

anno edizione: 2013

pagine: 144

Il volume è un omaggio ad un fondamentale momento coreografico e teatrale dove la danza raggiunge uno scopo unico ed irripetibile, dove l'illusoria leggerezza e facilità del balletto classico lasciano il posto alla concezione pura dell'artista che tra coreografia, musica e pittura apre una nuova porta alla danza. Per "L'après-midi d'un faune Diaghilev" si affida a Léon Bakst per i costumi e per le scene e sceglie per interprete e coreografo Nijinsky che si ispira ai bassorilievi greci ed egizi dando cosí alla coreografia una visione bidimensionale. L'intuizione di Nijinsky riesce a sublimare l'idea di Diaghilev che aveva imposto la simulazione di un orgasmo al "suo fauno" e che Nijinsky trasforma in un dionisiaco e rarefatto fremito che in quel 29 maggio del 1912 infiamma il pubblico del Théâtre du Châtelet di Parigi tra scandalo e stupore.
23,80

Luce per la danza. La nuova stagione 1999-2012

Libro: Copertina morbida

editore: L'Epos

anno edizione: 2012

pagine: 152

Immagini di arte e di spettacoli, ricordi di eventi e di prove raccontano la nuova stagione dell'Accademia Nazionale di Danza e testimoniano il viaggio dell'istituzione per diventare alta formazione.
35,00

Romano Gandolfi. Le ragioni di un dono

M. Concita Calcagno Zaccarini

Libro: Copertina rigida

editore: L'Epos

anno edizione: 2011

pagine: 148

Quella mattina si sprigionò dal tuo dono un segno criptico, benevolente. Un segno di tangibile grazia, incomprensibile nello stile di questa martoriata incomprensibile storia. Come fossimo luminosamente protetti per un attimo da tutto il male che normalmente ci circonda, ci profana. Le arti hanno questo potere di portarci aiuto, di cullarci rasserenandoci; la musica sopra le altre è linguaggio, balsamo di Dio. Tu la musica l'hai amata perché n'eri costituito, era il respiro della tua gioia; la tua istintiva ragione di vita perché missione a te assegnata. T'allietava sinceramente allietarne gli altri, ma quanto grande fossi "quella letizia a infondere" deve inevitabilmente esserti rimasto sconosciuto. Si può avere, quaggiù, solo qualche intuizione del Divino. In noi.
80,00

Franco Oppo. Nuova musica dalla Sardegna

Consuelo Giglio

Libro: Copertina morbida

editore: L'Epos

anno edizione: 2011

pagine: 288

Il volume si propone di offrire gli strumenti per la conoscenza attentamente contestualizzata della figura e dell'opera del compositore nuorese Franco Oppo, padre della Nuova Musica in Sardegna anche come didatta, teorico e organizzatore. Docente al Conservatorio di Cagliari dal 1965, Oppo ha elaborato un linguaggio peculiare a partire dall'impiego in forme attuali delle strutture fondanti della musica tradizionale sarda, con particolare attenzione alla monodia arcaica femminile e al repertorio delle launeddas, formando generazioni di compositori noti a livello internazionale. Musicista sensibile al valore sociale della musica, ha tratto stimolo dalle esperienze di studio a Venezia e Varsavia per dar vita a Cagliari prima alle Giornate di Musica Contemporanea e poi al Festival Spaziomusica, giunto quest'anno alla XXX edizione. La ricostruzione dei suoi percorsi biografici e compositivi lascia così emergere tanto lo spessore della sua figura quanto le vivaci realtà musicali dell'isola, ribadendo in modo nuovo la vitalità dell'antica civiltà musicale della Sardegna.
48,00

Nishida Kitaro. L'uomo e il filosofo

Keiji Nishitani

Libro: Copertina morbida

editore: L'Epos

anno edizione: 2011

pagine: 436

38,30

Toshirõ Mifune

Giacomo Calorio

Libro: Copertina morbida

editore: L'Epos

anno edizione: 2011

pagine: 396

Figura emblematica del cinema giapponese di cui fu, ed è tuttora, il piú celebre rappresentante all'estero, Toshiro Mifune (1920-1997) è oggi principalmente ricordato per l'intensità e l'originalità con le quali interpretò il cinema di Akira Kurosawa. Kurosawa fu il regista che meglio seppe valorizzarne le doti e che, con Rashomon, lo fece conoscere al mondo intero. Tuttavia, il vigore della sua recitazione fece di Mifune anche un'icona del film di samurai e, in misura minore, del cinema di gangster e di guerra, mentre la sua fama in Occidente lo portò a lavorare con cineasti di spicco del panorama internazionale. Oltre ad aver partecipato come attore in circa centocinquanta film e numerose serie televisive, Mifune si dedicò anche alle carriere di produttore e, in un unico caso, di regista. Gli obiettivi che si prefigge quest'opera sono dunque, da un lato, di rendere omaggio, analizzandola approfonditamente, all'importante relazione che si instaurò tra Mifune e Kurosawa; dall'altro, di restituire al pubblico occidentale un'immagine la piú completa possibile della sconfinata carriera dell'attore.
38,30

Crash

Giorgio Cremonini

Libro: Copertina morbida

editore: L'Epos

anno edizione: 2011

pagine: 188

Che l'automobile abbia cambiato molte cose nella nostra vita, le abitudini, i consumi, la cultura, la mentalità, è innegabile, ma il vero punto cruciale della "mutazione" in atto è l'erotismo: non si tratta allora tanto dell'automobile in sé, quanto della macchina in genere. L'uomo si sta sempre più trasformando in un manufatto tecnologico, non solo per il ricorso a trapianti e protesi, ma perché questi sono diventati parte integrante del suo corpo e, quindi, della sua mente: perché non desiderare sessualmente una macchina allora? È qui che James Ballard e David Cronenberg, ciascuno a suo modo, vedono il nuovo feticcio e oggetto del desiderio. Il loro incontro in Crash è il risultato di una congiunzione felice e provocatoria, in cui la fantascienza, sempre meno fantastica, registra l'ultima tappa dell'evoluzione dell'uomo. Proprio come un marchio impresso nella carne.
19,80

Oliver Twist

Mario Martino

Libro: Copertina morbida

editore: L'Epos

anno edizione: 2011

pagine: 160

Un fil rouge lega le numerose pellicole, dagli albori del cinema a oggi, ispirate al romanzo Oliver Twist, una delle piú celebri narrazioni dell'infanzia che, grazie all'eccezionale qualità visiva e cinematografica del testo di Dickens, ha trovato da sempre efficace trasposizione nel linguaggio filmico. In particolare si analizzano le tre opere dei grandi maestri Lean, Reed e Polanski. L'Oliver di Lean risalta per la sua finezza interpretativa, per le ardite soluzioni tecniche adottate e la capacità sintetica, rispettosa delle componenti testuali. Reed privilegia la linea favolistica, l'universalità dell'avventura di scoperta e affermazione del bambino che non solo è, simbolicamente, sempre un orfano, ma passa incorrotto attraverso le molteplici violenze del mondo. Polanski trasmette più moderna eco, con rimandi autobiografici. Ma la resistenza del protagonista alle brutalità e agli orrori del mondo ha un esito carico di amaro dubbio, e la stessa sopravvivenza finisce per sapere di colpa.
19,80

Pietro Mascagni

Cesare Orselli

Libro: Copertina morbida

editore: L'Epos

anno edizione: 2011

pagine: 528

"Delle mie quattordici opere, solo una, Cavalleria rusticana, è di fama mondiale. Le altre sono quasi sconosciute al grande pubblico, per quanto qualcuna di esse sia altrettanto valida se non forse di piú", osservava amaramente il vecchio Mascagni. Questa monografia intende offrire un quadro compiuto della produzione di quel "fenomeno Mascagni" che, dalle smaglianti accensioni veristiche di Cavalleria rusticana approda alla "magistrale virata decadentistica" (D'Amico) di Parisina. Un percorso che vede la straordinaria natura di sperimentatore di drammaturgie, di vocalità, di stili, che fu di Mascagni, entrare in sintonia ed interpretare le evoluzioni della cultura europea fra i due secoli, dal verismo al floreale, dal recupero neoclassico al dannunzianesimo. Accanto alle sue prove teatrali, viene largamente documentata, con recuperi di molte pagine sconosciute, anche la curiosità di Mascagni per ogni tipo di occasione musicale: dalla colonna sonora cinematografica alla cantata letteraria (su testi di Leopardi o di Schiller), dalle musiche di scena alle composizioni da camera e sinfoniche, dai pezzi pianistici alle romanze da salotto.
48,30

Roberto Zappalà. Odisseo. Il naufragio dell'accoglienza

Libro: Copertina morbida

editore: L'Epos

anno edizione: 2011

pagine: 88

Il progetto della compagnia Zappalà Danza intende dare vita a una "rilettura" di alcuni aspetti dell'essere siciliani per confrontarli con le contraddizioni della modernità. Dopo A. Semu tutti devoti tutti? che, partendo dalla figura di sant'Agata e della sua immensa festa e processione, s'interrogava sul rapporto di una comunità con il sacro e la religione, Re-mapping Sicily continua con Odisseo: il naufragio dell'accoglienza, un lavoro sull'emigrazione/immigrazione e sull'atteggiamento che noi bianchi occidentali abbiamo nei confronti del popolo migrante. La compagnia di Roberto Zappalà prosegue le sue collaborazioni con alcuni degli artisti più conosciuti di Catania, città sede della compagnia; e se in A. Semu tutti devoti tutti? era presente (in video) Carmen Consoli con la sua chitarra, in Odisseo: il naufragio dell'accoglienza è la voce di Franco Battiato che si ascolta.
12,80

Le città del cinema

Sergio Arecco

Libro: Copertina morbida

editore: L'Epos

anno edizione: 2010

pagine: 264

Metropolis e Hong Kong: due città, due icone, una vera e una immaginaria, che solo il cinema ha reso effettivamente reali; paradigmi del moderno e di sé stesse, reinventate dalla mitologia cinematografica e riplasmate come metropoli "assolute"; città virtualmente invisibili o inesistenti chiamate a vivere e a essere sé stesse solo dall'occhio della telecamera che ne legittima l'esistenza e concede loro uno statuto di visibilità.
28,30

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento