Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Le Monnier Università

Letteratura araba. Dall’epoca preislamica all’età postclassica

Francesca Maria Corrao, Monica Ruocco

Libro: Libro in brossura

editore: Le Monnier Università

anno edizione: 2024

pagine: XVIII-490

Il manuale in due volumi si propone come strumento per lo studio della Letteratura araba a livello universitario e per la formazione specialistica. Questo volume, che tratta la storia della letteratura araba dall’epoca preislamica all’età postclassica, è diviso in quattro parti, ognuna delle quali è introdotta da una panoramica storica. Lo studio delle forme liriche, narrative e drammatiche è corredato da un apparato di approfondimenti, schede biografiche, mappe e immagini, oltre a tavole cronologiche e un glossario che illustrano contesti, tendenze, forme e tematiche della produzione letteraria in lingua araba. Un’ampia antologia online di testi, opportunamente richiamati nel volume, accompagna e integra l’intera opera. La trattazione è strutturata per epoche e suddivisa per generi: dai primi componimenti dei poeti del deserto alla letteratura delle corti califfali, fino alle espressioni popolari e alla produzione andalusa e siciliana. Inoltre, il volume presta particolare attenzione allo scambio e all’osmosi tra le espressioni artistiche del nord e sud del Mediterraneo. Completa l’opera il volume su La letteratura araba. Dalla Nahḍa alle rivoluzioni e oltre.
46,00

Letteratura araba. Dalla Nahḍa alle rivoluzioni e oltre

Francesca Maria Corrao, Monica Ruocco

Libro: Libro in brossura

editore: Le Monnier Università

anno edizione: 2024

pagine: XX-528

Il manuale in due volumi si propone come strumento per lo studio della Letteratura araba a livello universitario e per la formazione specialistica. Questo volume, che tratta la storia della letteratura araba dalla Nahḍa alle rivoluzioni del 2011 e oltre, è diviso in quattro parti, ognuna delle quali è introdotta da una panoramica storica. Lo studio delle forme liriche, narrative e drammatiche è corredato da un apparato di approfondimenti, schede biografiche, mappe e immagini, oltre a tavole cronologiche e un glossario che illustrano contesti, tendenze, forme e tematiche della letteratura contemporanea in lingua araba. Un’ampia antologia online di testi, opportunamente richiamati nel volume, accompagna e integra l’intera opera. La trattazione è strutturata per epoche e suddivisa per generi: dai viaggiatori del XIX secolo alle espressioni letterarie anticoloniali, dall’emergere delle questioni di genere al premio Nobel a Nagib Mahfuz, fino alle più recenti espressioni pre e post-rivoluzionarie, il volume mette in evidenza una tra le produzioni letterarie più ricche e varie al mondo. Completa l’opera il volume su La letteratura araba dall’epoca preislamica all’età postclassica.
48,00
Introduzione alla mitologia classica

Introduzione alla mitologia classica

Biagio Santorelli

Libro: Libro in brossura

editore: Le Monnier Università

anno edizione: 2024

pagine: X-494

Il mito custodisce un patrimonio di tradizioni, memorie del passato e insegnamenti per le generazioni future: un patrimonio di immensa ricchezza, costruito su innumerevoli racconti che si intrecciano fino a creare un affresco che racconta la cultura del mondo che lo ha generato. Questo volume propone un’introduzione al mito greco-romano, presentandone i protagonisti, i filoni narrativi più produttivi, le fonti che lo hanno tramandato fino a noi. In un percorso unitario che ha inizio dalla nascita dell’universo e conduce alla fondazione delle grandi città del mondo antico, si introducono le divinità che reggono le sorti del cosmo, le gesta degli eroi che plasmano la storia umana, i culti con cui i mortali tentano di propiziarseli; questo lungo racconto attinge ai versi dei poeti che cantavano il mito per il proprio pubblico, ai manuali con cui gli insegnanti del passato ne trasmettevano la conoscenza ai propri studenti, all’iconografia fissata da artisti antichi e ripresa dai moderni, e così riproduce la pluralità delle voci che hanno consegnato il racconto del mito alla cultura contemporanea.
44,00
Filosofia antica

Filosofia antica

Libro: Libro in brossura

editore: Le Monnier Università

anno edizione: 2024

pagine: XIV-402

Questo volume offre una panoramica aggiornata del pensiero antico, dai presocratici fino agli ultimi rappresentanti del neoplatonismo sia pagano sia cristiano. Avvalendosi del contributo di specialisti di riconosciuto prestigio nei vari settori, il libro contiene, accanto all’esposizione del pensiero dei grandi maestri della tradizione occidentale (Socrate, Platone, Aristotele e Plotino), la presentazione della riflessione di autori e correnti per lungo tempo negletti, ma che negli ultimi decenni hanno suscitato l’interesse di specialisti e appassionati, come le filosofie ellenistiche (epicureismo e stoicismo) e i grandi sistemi neoplatonici (Giamblico, Proclo, Damascio). Una peculiarità di questo volume consiste nell’attenzione che dedica alle varie discipline scientifiche (medicina, matematica, astronomia, teoria musicale), le quali hanno giocato un ruolo fondamentale nella formazione della razionalità occidentale. Le concezioni filosofiche e scientifiche vengono presentate per mezzo di un costante rapporto con i testi, in modo da consentire di apprezzare adeguatamente lo stile e le strategie comunicative di volta in volta messe in campo. Hanno collaborato all’opera: Michele Abbate, Francesco Ademollo, Franco Ferrari, Francesco Fronterotta, Francesca Masi, Federico M. Petrucci.
34,00
Religioni. Una storia globale

Religioni. Una storia globale

Chiara Ombretta Tommasi

Libro: Libro in brossura

editore: Le Monnier Università

anno edizione: 2024

pagine: VIII-696

Da Dioniso al Crocifisso, dalle vette del Tai Shan alle viscere delle terra. Innominabile o evocato in danze sfrenate, puro spirito, o vivo nella natura. Uno o molti, maschile, femminile, androgino, animale o pietra: il divino ha rivestito forme innumerevoli e diverse. Ma tutte le culture, in ogni epoca e latitudine, hanno sviluppato un senso religioso: pregato, adorato e offerto sacrifici a forze ed agenti soprannaturali, concepito una dimensione trascendente. Il mondo è da sempre costellato di templi, idoli, totem, altari, amuleti e simboli. Miti furono narrati e libri sacri scritti. Immagini degli dèi sono state costruite e distrutte. Riti, liturgie, pratiche magiche o contemplative vengono tramandati. Queste pagine ripercorrono, in prospettiva rigorosamente storica, l’avventura di quel fenomeno umano che è la religione: dalle sue origini nell’età della pietra sino alle sue manifestazioni più contemporanee, come il New Age. Un percorso affascinante, tra culture, popoli e lingue, alla scoperta dei modi con cui l’umanità ha cercato di esprimere il proprio legame con il mistero della vita e della morte.
49,00
A collector of prefectures. The inexorable rise of Sextus Petronius Probus

A collector of prefectures. The inexorable rise of Sextus Petronius Probus

Pierfrancesco Porena

Libro

editore: Le Monnier Università

anno edizione: 2023

pagine: X-310

Per gestire le immense dimensioni del tardo Impero Romano, l'imperatore Costantino (306-337) lo divise in più prefetture pretoriane regionali. Queste vaste zone amministrative, comprendenti la Gallia, l'Italia, l'Illirico, l'Africa e l'Oriente, erano governate per brevi periodi da prefetti pretoriani che avevano sede all'esterno del palazzo imperiale. Nel IV secolo la prefettura dell’Illirico era il fulcro della difesa dell’impero. Quest'ultima fu messa a dura prova nel periodo 368-388, quando i Goti attraversarono il Danubio e la Gallia fu invasa. Durante questi vent'anni difficili, Valentiniano I e i suoi figli Graziano e Valentiniano II, confidarono nell'efficace ma discutibile amministrazione del prefetto Sesto Petronio Probo. Uomo adorato dai suoi clienti e odiato quasi da tutti, il potente senatore non solo dominò la scena politica, ma riuscì anche a fare qualcosa senza precedenti: detenere quattro volte la carica di prefetto del pretorio.
32,00
La costituzione dell’algoritmo

La costituzione dell’algoritmo

Francisco Balaguer Callejón

Libro

editore: Le Monnier Università

anno edizione: 2023

pagine: XII-132

La costituzione dell’algoritmo è una riflessione sul cambiamento di modelli e paradigmi culturali che il nuovo mondo ibrido sta producendo. È anche un modo di analizzare la realtà digitale dal punto di vista delle rotture che questa sta generando e che incidono sui diritti fondamentali e sulla democrazia pluralista. L’algoritmo occupa un posto centrale nella configurazione dell’Intelligenza Artificiale perché ha una dimensione normativa, simile a quella che articola il mondo giuridico. Pertanto, questo libro si concentra sull’analisi del suo impatto sull’ordine costituzionale. Per affrontare i problemi posti dalla società digitale è necessario costituzionalizzare l’algoritmo, nel senso di promuovere una maggiore coerenza degli algoritmi con i principi e i valori costituzionali, ma anche digitalizzare la costituzione, aggiornandola e adattandola alle nuove condizioni dell’era digitale.
14,00
Diritto dei beni culturali

Diritto dei beni culturali

Libro

editore: Le Monnier Università

anno edizione: 2023

pagine: XVI-204

L’opera si prefigge di fornire al lettore un quadro preciso ed esaustivo della disciplina vigente in materia di beni culturali. A tale fine, nella parte introduttiva sono richiamati i principi generali del diritto amministrativo; successivamente sono prese in esame le norme contenute nel Codice dei beni culturali e del paesaggio. La trattazione è arricchita, altresì, con l’analisi delle principali Convenzioni internazionali e delle norme europee sui beni culturali; una parte del volume è, inoltre, dedicata all’approfondimento dell’arte contemporanea e del regime fiscale riservato alle opere d’arte e ai beni culturali. Il manuale si rivolge agli studenti universitari, a chi frequenta corsi universitari o postuniversitari di perfezionamento in arte e beni culturali e a tutti coloro che, per necessità professionali o per partecipare a concorsi pubblici, hanno interesse ad acquisire una conoscenza puntuale della legislazione in materia.
24,00
Storia del melodramma. Da Euridice a Turandot

Storia del melodramma. Da Euridice a Turandot

Lorenzo Mattei

Libro

editore: Le Monnier Università

anno edizione: 2023

pagine: XVI-410

Giudicato dai letterati come il più imperfetto dei generi, il melodramma è stato per quasi tre secoli fantasmagorico mezzo d’intrattenimento, efficace strumento di propaganda ideologica e scuola di educazione sentimentale. Opera sincretica ad autorialità collettiva, fin dalle origini ha saputo assimilare nelle sue forme tutte le espressioni artistiche per esprimere il «meraviglioso» e stilizzare «affetti» attraverso il corpo-voce dell’attore-cantante. Se ne racconta qui la sua storia, dalla nascita convenzionalmente fissata il 6 ottobre 1600, giorno della messinscena fiorentina dell’Euridice di Peri, prima opera di cui si conservano le musiche, fino alla presunta morte, fatta coincidere con la première postuma della Turandot di Puccini alla Scala di Milano il 25 Aprile 1926, precedente di pochi mesi all’avvento del cinema sonoro sperimentato con Don Giovanni and Lucrezia Borgia al Warner Theatre di New York. In questo percorso diacronico lo sguardo sui fenomeni poetici ed estetici del melodramma si estenderà anche agli spettacoli parlati e cantati per rimarcare le tante intersezioni con la Storia e la Cultura dell’Occidente.
34,00
Filosofie del medioevo. Essere, felicità, linguaggio.

Filosofie del medioevo. Essere, felicità, linguaggio.

Luisa Valente

Libro

editore: Le Monnier Università

anno edizione: 2023

pagine: XVI-656

Questo libro contiene una ricostruzione delle filosofie di lingua latina dei secoli dal IV al XIV. Di esse, se da un lato vengono messe in risalto la molteplicità e l’irriducibile varietà, dall’altro si sottolinea un aspetto quasi sempre strutturale: il loro costituirsi in un orizzonte religioso e cristiano. Al passaggio tra tarda antichità e alto medioevo, con autori come Agostino e Severino Boezio, e all’alto medioevo fino al XII secolo, con Abelardo e Gilberto di Poitiers, è dedicata un’attenzione analoga a quella rivolta al pensiero universitario tardomedievale, con filosofi come Tommaso d’Aquino e Duns Scoto. Centrali emergono sempre i temi dell’essere, della felicità e del linguaggio, ma sono anche presi in considerazione l’evoluzione della riflessione sull’anima e il confronto, a partire dal XII secolo, con il pensiero arabo-islamico ed ebraico. Le diverse teorie sono di volta in volta analizzate nel quadro delle istituzioni che le hanno viste nascere e dei conflitti ai quali possono aver dato adito. Infine si osserva come gradualmente – ancora a partire dal XII secolo – si affaccino alla ribalta figure nuove: quelle di alcune ‘filosofe’ e quelle di chi scrive di filosofia per i laici e in volgare. Con la collaborazione di Massimiliano Lenzi.
48,00
Gli studi di storia delle religioni. Profilo storico

Gli studi di storia delle religioni. Profilo storico

Natale Spineto

Libro

editore: Le Monnier Università

anno edizione: 2023

pagine: XII-156

La storia delle religioni è nata, come disciplina scientifica, nell’ultimo trentennio del XIX secolo e durante i centocinquant’anni seguenti si è dipanata attraverso un susseguirsi di discussioni, teorie, metodologie, in costante confronto con gli studi linguistici, filologici, antropologici, storici, sociologici, psicologici, filosofici, teologici. Se fino agli anni Ottanta del Novecento si dibatteva soprattutto sul modo d’intenderla e di studiarla, senza metterne in discussione, se non sporadicamente, lo statuto, il periodo successivo ha visto l’imporsi di critiche radicali al suo armamentario concettuale, che hanno comportato uno spostamento progressivo dell’interesse dalle religioni quali oggetto di analisi ai quadri di riferimento, ai limiti, alle modalità, alle prassi di ricerca. Sia che tali critiche vengano accolte nei loro esiti più estremi, sia che vengano respinte, sia che si cerchi un modus vivendi con esse, è diventato chiaro che non si può più affrontare la materia prescindendo da un esame della ‘cassetta degli attrezzi’ impiegata, che a sua volta presuppone una ricostruzione approfondita della storia degli studi. Il tema è spesso presente nella manualistica italiana e non, ma con un ruolo di solito secondario e, anche nei casi in cui assume una posizione più centrale, è considerato in maniera sommaria, oppure molto selettiva e parziale, talora volutamente unilaterale. In questo libro lo si tratta per la prima volta in tutta la sua estensione, con l’ambizione di fornire una guida introduttiva per muoversi all’interno della storia della disciplina che consenta a chi legge di cogliere, capire e assimilare i concetti e le prospettive-chiave delle ricerche storico-religiose nei loro contesti intellettuali.
16,00
L'italiano nella storia. Lingua d'uso e di cultura

L'italiano nella storia. Lingua d'uso e di cultura

Pietro Trifone, Emiliano Picchiorri, Giuseppe Zarra

Libro

editore: Le Monnier Università

anno edizione: 2023

pagine: XVI-496

Se nell’età di Dante si avvia l’affermazione di una varietà di prestigio fondata sul toscano letterario, e nel Rinascimento si realizza il consolidamento di quel modello con la sua sistemazione normativa, solo dopo l’Unità si pongono le basi per l’estensione dell’italiano dall’uso scritto di una minoranza colta all’uso scritto e parlato dell’intera comunità nazionale. Lo schema «toscano antico - italiano scritto - italiano scritto e parlato» va naturalmente interpretato alla luce delle dinamiche presenti nelle diverse aree linguistiche, nei diversi gruppi sociali, ambienti culturali e contesti comunicativi. In un processo così articolato, straordinarie imprese individuali come la Commedia dantesca o i Promessi Sposi manzoniani e grandi eventi storici come la diffusione della stampa o l’unificazione nazionale hanno accelerato e orientato il cambiamento linguistico, che oggi passa anche attraverso Internet e le scritture digitate. I principali fattori macrostorici costituiscono i centri di gravità o i punti di sintesi delle varie microstorie regionali e sociali.
36,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.