Il tuo browser non supporta JavaScript!

La nave di Teseo +

Dietro lo scaffale

Ugo Baldi

Libro: Copertina morbida

editore: La nave di Teseo +

anno edizione: 2022

pagine: 192

Mai come negli ultimi due anni ci è apparsa così chiaramente l'importanza fondamentale che la grande distribuzione ha assunto nelle nostre vite. Fondamentale non solo per la quantità e varietà di prodotti che vengono introdotti nel mercato, alla portata di tutte le tasche, ma anche per il ruolo sociale - se così si può dire - che essa gioca all'interno di una comunità. In questo settore, il Gruppo Conad è una delle realtà più grandi presenti sul nostro territorio nazionale e Ugo Baldi è l'uomo che guida il Conad Nord Ovest (una delle cinque cooperative che compongono il consorzio Conad). David Allegranti, dialogando con lui, ne fa emergere le caratteristiche professionali e umane. Pistoiese, Ugo Baldi entra in Conad giovanissimo, a soli 22 anni, per arrivare a diventarne la figura di riferimento. Un viaggio intenso e faticoso, in quegli anni in cui si respira un clima politico-sociale non semplice - gli anni sessanta e settanta del Novecento - con grandi sfide da affrontare e ostacoli da superare: il fervore sindacale, la spinta della Confesercenti e della Lega delle Cooperative alla nascita dell'azienda, la passione giovanile per il Partito comunista italiano che, con l'età adulta, si stempera in un approccio più conciliante verso il liberismo americano e il riformismo liberale europeo e italiano. La discussione si allarga fino al supermercato del futuro, un futuro in cui i negozi fisici dovranno sapersi innovare, sviluppare nuove modalità di vendita per far fronte alla concorrenza dell'e-commerce, impegnandosi, in particolare, su tre parole chiave: localismo, freschezza, convenienza. E poi, l'esperienza della pandemia, che ha insegnato che i veri cambiamenti partono da noi, dalla quotidianità. Tutto questo in un'Italia dalle grandi contraddizioni e dicotomie, con un apparato infrastrutturale non sempre all'altezza delle ambizioni di un uomo che punta al massimo. Accanto al professionista, al dirigente, c'è anche l'uomo legato alla propria città, Pistoia, il sognatore appassionato di cinema, di ciclismo e della maglia Viola. C'è il viaggiatore che parte con la curiosità e la voglia di lasciarsi stupire e con il desiderio di imparare. E, sempre, c'è l'intelligenza della persona che non ha perso il contatto con le proprie origini, consapevole dell'importanza della formazione per i giovani che entrano nel mercato del lavoro, della rilevanza del benessere psicologico nell'esercizio di una professione gratificante. Perché, alla base di tutto, c'è la mente libera e aperta di un uomo che ha saputo guardare lontano.
16,00

Beretta Associati. Architetti a Milano. Ediz. italiana e inglese

BERETTA

Libro: Copertina rigida

editore: La nave di Teseo +

anno edizione: 2022

pagine: 320

Sobrietà, coerenza stilistica, rigore operativo. La linea progettuale di Beretta Associati, dagli esordi nel lontano 1964, si sintetizza in pochi tratti essenziali. Che sono poi gli stessi dell'intera tradizione moderna, novecentista e razionalista, milanese. Questo volume ripercorre e documenta il percorso di Beretta Associati tra architettura e design, dai primi passi giovanili (allestimenti, concorsi, case per le vacanze) ai grandi interventi per Milano contemporanea. Un'indefessa attività che profila, sullo sfondo, una metodologia in cui la parte strettamente professionale si amalgama, integrandosi, con quella biografica: perché dietro tutto ciò c'è in primo luogo una storia, la storia della vita e delle esperienze di Gianmaria e Roberto Beretta, architetti e fratelli dai quali lo studio si è originato. Nel loro innato understatement, nella loro costante tendenza all'autocritica si colgono gli schemi mentali e culturali radicati nei secoli in Lombardia e registrati, nelle più impercettibili sfumature, dai principali scrittori di queste terre. Tra le pieghe dell'impegno quotidiano, fra torri che si innalzano e cantieri che si aprono, riverberano quelle ramificazioni - il culto del lavoro, la percezione di un'insanabile ingiustizia nelle cose umane, una velata malinconia esistenziale - connaturate alla figura stessa dell'architetto, perlomeno nella sua storica accezione umanistica.
50,00

I libri si sentono soli

Luigi Contu

Libro: Copertina morbida

editore: La nave di Teseo +

anno edizione: 2022

pagine: 271

"I libri vivono una vita propria che si incrocia con la nostra. Se li lasci abbandonati sugli scaffali per troppo tempo si intristiscono. Non basta comprarli e leggerli. Vanno vissuti, curati, consumati, soprattutto quelli che ti sono piaciuti di più o che ti hanno colpito, emozionato, magari turbato. Devi continuare a viverli anche dopo che hai finito di leggerli. I libri si sentono soli Luigi, come noi". Le parole di un padre al figlio passano il testimone di una biblioteca di famiglia e di tutte le storie che quei libri, raccolti per tre generazioni, hanno l'impazienza di raccontare. Luigi Contu le insegue con l'intuito del cronista e la grazia dello scrittore, in un'indagine che parte da un appunto perduto per dare vita a un appassionante viaggio che attraverso i libri conduce nella storia di una famiglia, intrecciata con le vicende italiane, dai primi del Novecento ad oggi. Tra epiche imprese di banditi sardi, pagine di diari in trincea, testi futuristi e una poesia ritrovata di Ungaretti, "I libri si sentono soli" è un romanzo di avventure letterarie, per chi ama i libri e i segreti che nascondono.
20,00

Avvenne a Napoli. Passione per voce e piano

Eduardo De Crescenzo, Julian Oliver Mazzariello

Libro

editore: La nave di Teseo +

anno edizione: 2022

20 canzoni della grande tradizione napoletana per voce e pianoforte con il libro di Federico Vacalebre "Storie del Canzoniere napoletano" che racconta le vicende che le hanno attraversate. Il cd "Avvenne a Napoli. Passione per voce e piano": La voce iconica di Eduardo De Crescenzo e il pianoforte eurocentrico di Julian Oliver Mazzariello interpretano venti grandi classici napoletani. Ripercorrono il prestigioso Canzoniere dai suoi esordi, intorno al 1800, fino al 1950 quando con lo sbarco degli americani arriverà in Italia il jazz e la musica cambierà per sempre. Come in una macchina del tempo, alla ricerca del suono perduto, trasportano l'ascoltatore nelle atmosfere di un mondo artistico incantato che raccontò in versi e in musica la bellezza della città e il suo umano sentire. Il libro. "Storie del Canzoniere napoletano": Federico Vacalebre, giornalista, critico musicale, autore cinematografico e teatrale, napoletano. Racconta gli umori musicali, culturali, ma anche storici, politici e sociali che determinarono la gloria e la caduta di un fenomeno artistico, la Canzone classica napoletana, che ancora identifica, insieme con l'Opera, la musica italiana nel mondo. Il libro si apre con uno scritto suggestivo di Eduardo De Crescenzo che descrive la genesi e le motivazioni del progetto musicale "Avvenne a Napoli passione voce e piano".
28,00

In quieta anima felice

Marco Alemanno

Libro: Copertina morbida

editore: La nave di Teseo +

anno edizione: 2022

pagine: 320

"Un canzoniere umile e a tratti silenzioso, composto in uno stato di felice e ritrovata solitudine; una solitudine quasi tutta meridionale, e perciò piena di luce, di forti contrasti - naturali ed emotivi - e soprattutto di vibrante memoria; una manciata di versi ispirati e motivati dalla disarmante bellezza del poco, dalla commozione e dal vivo stupore di fronte a un campo di ulivi, secolari, e prodigiosi, come sa essere la vita." Con queste parole l'autore descrive la sua prima raccolta lirica, un'opera che davvero raccoglie in sé - tra echi, citazioni esplicite e implicite, rimandi, suggestioni - un universo poetico che si vuole ampio, poroso, dilatato. Dalle atmosfere sospese di Luigi Ghirri alla poesia distillata di Eugenio Montale e Virginia Woolf, dai colori arsi di Vincent Van Gogh alla musica eterea di Claude Debussy: in queste poesie dal sapore antico, intimo, si registra una vicinanza - non scontata, faticosa, ma anche gioiosa - alla vita, alle piccole cose, e al dolore di ciascuno di noi.
15,00

Battiato. Cafè Table Musik

Carlo Boccadoro

Libro: Copertina morbida

editore: La nave di Teseo +

anno edizione: 2022

pagine: 256

"Franco Battiato ha attraversato molti luoghi differenti lungo l'arco del suo percorso musicale, durato oltre quarant'anni. Tuttavia, all'interno di questo ampio cammino, la produzione che va dalla fine del 1974 a tutto il 1978 rimane ancora oggi troppo poco conosciuta. Durante gli ultimi venti anni ho sollecitato più volte lo stesso Battiato e alcuni dei musicisti che avevano partecipato alla realizzazione di questi album in modo da poter ritrovare qualcosa di scritto, ma senza risultati: nessuno ricordava che fine avessero fatto i materiali originali. Nel 2021, il ritrovamento di alcune partiture ha gettato una luce diversa sullo sviluppo autorale di Battiato, che abbandona il suo amato sintetizzatore con cui ha realizzato i primi dischi da solista per esplorare a fondo l'universo sonoro degli strumenti acustici: il pianoforte, la voce e il violino. Questo libro vuole gettare uno sguardo dettagliato sulla produzione sperimentale di un compositore che si è sempre rifiutato di utilizzare il proprio talento in maniera prevedibile, evitando di dare importanza alle aspettative sia dei critici che del pubblico. Anche quando il successo lo aveva raggiunto, egli ha sempre proposto a chi lo seguiva delle scelte controcorrente. Nessuno sapeva mai cosa aspettarsi da lui e questo era indubbiamente uno dei suoi punti di forza." Dall'introduzione di Carlo Boccadoro Un saggio che ci accompagna, con competenza e acume, alla scoperta di un Battiato inedito e ancora poco conosciuto, nel quale riscontriamo però tutti quei tratti di estro, lungimiranza e genialità che abbiamo imparato ad amare nelle sue canzoni.
17,00

L'arte dell'esperienza

Marco Bonini

Libro: Copertina morbida

editore: La nave di Teseo +

anno edizione: 2022

pagine: 165

L'arte dell'esperienza è una riflessione necessaria sulla funzione pubblica dell'attore, ossia sull'importanza della rappresentazione dell'esperienza umana. È un libretto d'istruzioni che spiega in modo semplice e diretto i meccanismi intimi e filosofici che legano interprete, personaggio e spettatore. Rappresentare l'esperienza umana tramite la recitazione non è utile solo per divertirci o appassionarci con quello che vediamo su un palco in teatro, o su uno schermo, non è d'interesse collettivo solo come specchio emotivo e identitario, cosa che d'altra parte, già di per sé, sarebbe sufficiente. L'esperienza della recitazione può essere anche un potentissimo strumento didattico e pedagogico. Recitare aiuta ad acquisire competenze emotive fondamentali. Gli attori sono operai delle emozioni; i loro strumenti, i loro mattoni, sono i sentimenti umani e l'alfabetizzazione emotiva - imparare a conoscere, riconoscere e gestire le nostre emozioni e quelle altrui - è il primo passo per recitare bene, ma anche per risolvere gravi urgenze sociali come bullismo, discriminazioni, violenza di genere e razzismo.
16,00

Le lacrime dei pesci non si vedono

Massimiliano Scuriatti

Libro: Copertina morbida

editore: La nave di Teseo +

anno edizione: 2022

pagine: 224

Vittorio, voce narrante e protagonista, rievoca la sua vita e il suo passato da pescatore, a partire dal giorno in cui, nel paese dov'è nato, un misterioso fenomeno "avrebbe posto fine alla notte". Ciò che al momento appare come un ammaliante sortilegio, ben presto si rivelerà in tutta la sua reale crudezza: è il 1949, l'inizio, per quei luoghi, di un'era industriale che in breve avrebbe mutato la vita di una comunità da secoli dedita alla pesca, all'agricoltura e al sale. Vittorio tenta di resistere alla metamorfosi del suo piccolo universo, intuendo che il benessere economico di quei primi anni avrebbe un giorno lasciato il posto a un ambiente sempre più contaminato e a un sempre più alto numero di vittime. Un'immensa distesa di pesci agonizzanti, a ricoprire l'intera baia e dovuta allo sversamento di sostanze tossiche, per il giovane pescatore sarà l'innesco per intraprendere un picaresco viaggio, alla ricerca dello "straniero" che ritiene responsabile di quel disastro ecologico. Fra finzione e realtà, "Le lacrime dei pesci non si vedono" è un romanzo avventuroso, una storia familiare ricca di colpi di scena e di rimandi al mito e alla storia. Vicende immaginarie, che rinviano a fatti veri dell'intera storia siciliana, quale nodo centrale per comprendere scelte politiche che hanno determinato il percorso spesso drammatico dell'isola, come dell'intera nazione.
18,00

Partigianìn. Non è una vera favola, ma una favola vera

Adalberto Maria Merli

Libro: Copertina morbida

editore: La nave di Teseo +

anno edizione: 2022

pagine: 144

Partigianìn, questo il soprannome che gli è stato affibbiato, un giorno, ha scelto di percorrere, a ritroso, le orme di suo padre, un partigiano vero, da poco scomparso. Ha imbracciato il fucile - scarico - e il fazzoletto rosso e si è addentrato nel bosco, convinto di sapere qualcosa e desideroso di imparare ancora. Nel bosco, però, ad aspettarlo troverà una moltitudine di creature fiabesche: da spettatori non così silenziosi degli orrori della guerra, insistono per raccontare anche il loro vissuto, quel che anche loro hanno perso, quel che anche loro hanno visto. Si ricostruisce così una storia che non assomiglia a quella spiegata nei libri, ma comprende molte più cose: l'amore, la speranza, l'amicizia, la gratitudine, il sacrificio, il rispetto, la nostalgia, il rammarico, la dedizione, l'onestà, il dolore, la perdita. Fatti minimi che, messi l'uno accanto all'altro, compongono un mosaico di umanità varia: storia dopo storia, racconto dopo racconto, Partigianìn scopre un campionario dei comportamenti umani, delle scelte fatte dai singoli e dagli schieramenti, dei sentimenti e delle perdite che ogni guerra comporta, e impara che le cose sono spesso difficili e complesse, ma che vale sempre la pena fare domande e aspettarsi delle risposte. Con l'andamento lirico e delicato di una fiaba, questo libro maneggia il tema scottante e drammatico della guerra con le armi spuntate della fantasia e dell'immaginazione. Un viaggio nel tempo e nella storia, alla scoperta di quello che le guerre fanno agli ultimi, ai più piccoli, ai dimenticati. E soprattutto insegna a coltivare la memoria, affinché non sia tutto vano.
17,00

Operazione fuori dagli schemi

Michael Sfaradi

Libro: Copertina morbida

editore: La nave di Teseo +

anno edizione: 2022

pagine: 416

Nell'ottobre del 2005, arriva sulla scrivania del Memuneh, il direttore del Mossad, un rapporto inaspettato. A inoltrarlo sono gli agenti infiltrati in Siria e quello che contiene lascia il servizio di intelligence israeliano senza parole: il governo di Damasco, con la collaborazione di esperti nord- coreani, sta costruendo un reattore nucleare per scopi militari nel sito sperduto di Al-Kibar. Le informazioni sono dettagliate, l'allerta è altissima, ma prima di agire, prima di prendere qualsivoglia decisione, il Primo ministro israeliano ha bisogno di prove schiaccianti, la cosiddetta "pistola fumante". È così che scatta l'operazione Fuori dagli schemi: un piano perfettamente congegnato, rischiosissimo e non convenzionale, grazie al quale le spie del Mossad proveranno a sventare quella che sembra a tutti gli effetti una delle più grandi minacce di sempre allo Stato ebraico. Dopo "Mossad. Una notte a Teheran", Michael Sfaradi firma un altro romanzo ad alta tensione, svelando i retroscena dello spionaggio internazionale e mescolando alla finzione narrativa i veri giochi di potere delle grandi potenze. Prefazione di Carlo Nordio.
20,00

Due padri e una gazza. Lezioni di volo

Charlie Gilmour

Libro: Copertina morbida

editore: La nave di Teseo +

anno edizione: 2022

pagine: 336

Un giorno, un pulcino di gazza precipita dal nido ed entra nella vita di un giovane uomo, travolgendolo, sradicandolo e ridandogli radici. Ha pochi giorni, non sa cibarsi da sola, non sa volare, è solo un batuffolo di piume in divenire. Charlie e la sua compagna, Yana, la portano a casa, le danno un nome, Benzene, e lui s'improvvisa genitore, anch'egli creatura in divenire, come uomo e figlio. Charlie ha un padre e un papà. Il primo, Heathcote, lo ha messo al mondo; il secondo, David, lo ha adottato, cresciuto, si è preso cura di lui. Ma troppo è rimasto in sospeso con il primo per poter vedere con chiarezza e accettare con spontaneità l'amore del secondo. In mezzo, anni turbolenti, instabili, accompagnati da droghe e ribellioni. E, sempre, il tentativo di Charlie di comprendere perché l'uomo che gli ha dato la vita, dopo pochi mesi se n'è andato, abbandonando lui e sua madre. Con l'arrivo di Benzene, però, giunge anche il fardello della responsabilità: Charlie deve nutrirla, accudirla, insegnarle a volare, prepararla alla vita adulta. Seguono le gioie dell'attaccamento: affetto, protezione, fiducia. Ma anche la paura di non farcela, di non essere all'altezza. Non è forse questo il percorso di un genitore, di un padre quando un figlio viene al mondo? Ma se la paura dovesse prevalere sulla gioia? Sull'affetto? E se, oltre alla paura, ci fosse dell'altro? Una fragilità psichica: per un figlio - Charlie - ereditata, e per un padre - Heathcote - provocata? Benzene è un innesco, è la scintilla che dà inizio a un'esperienza fondamentale di trasformazione, di tentativo di comprensione, di accettazione. Perché entrambi, uomo e animale, imparino a prendersi cura di sé, a volare. Ad affrontare e accettare il distacco che li renderà pienamente indipendenti e completi. Questa è una storia di padri e figli; di persone in grado di comunicare con gli uccelli, ma non tra di loro. È una storia di errori e fallimenti, di riparazioni e rinnovamento. Di abbandoni e ritorni. Di depressione e rinascita. È, in fondo, una storia d'amore.
20,00

Ne ho fatte di tutti i colori. Vita e fortuna di un situazionista

Oliviero Toscani

Libro: Copertina morbida

editore: La nave di Teseo +

anno edizione: 2022

pagine: 256

"Io non ho nessuna idea ma non ho paura di guardare. Tutto il mio lavoro è stato questo, tutta la mia vita. Finché, guardando il cielo, non noterò due nuvole identiche, io continuerò a osservare, fiducioso che qualcosa mi cadrà in testa e mi colpirà." Fotografo, portatore di un pensiero sovversivo e irriverente, Oliviero Toscani ha rivoluzionato il mondo della moda e della comunicazione in oltre mezzo secolo di carriera. In questo libro si racconta per la prima volta in un'autobiografia deflagrante come le sue idee. Dagli studi d'arte a Zurigo all'avventura da esordiente sfrontato negli Stati Uniti, rincorrendo un servizio per "Harper's Bazaar", andando alle feste con Andy Warhol, fotografando Muhammad Ali e imponendo un nuovo modo di raccontare la bellezza. E poi le prime campagne pubblicitarie, in cui rompe ogni regola portando una ventata di aria fresca e sconvolgendo i benpensanti, fino alla comunicazione sociale innovativa con Fabrica e la rivista "Colors", le provocazioni della politica e lo sguardo ostinatamente rivolto ai giovani e al futuro. Dalla più grande pop star dell'iconografia italiana, un racconto divertente, esplosivo, pieno di sorprese.
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.