Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Il Poligrafo

Comporre per costruire e costruire per comporre. La ricerca nel Dottorato in Architettura e Costruzione

Comporre per costruire e costruire per comporre. La ricerca nel Dottorato in Architettura e Costruzione

Libro: Copertina morbida

editore: Il Poligrafo

anno edizione: 2022

pagine: 288

Qual è il ruolo della ricerca nelle scuole di dottorato? Qual è l'importanza della riflessione sulle ragioni della ricerca e quale ruolo essa può rivestire nel rafforzare le potenzialità della formazione di terzo livello? La prima giornata di studi promossa dal Dottorato di ricerca in Architettura e Costruzione - DRACo della Sapienza Università di Roma cerca di dare risposta a questi interrogativi, nel tentativo di indagare tutte le valenze e le contraddizioni insite in un complesso ambiente di studi che aspira all'innovatività dei propri esiti scientifici. Facendo proprie le caratteristiche costitutive del dottorato stesso la riflessione nata in questa occasione ha inteso offrire uno spazio di confronto critico e costruttivo per allontanarsi dal rischio di conformismo che la ricerca stessa potrebbe comportare. Questo volume propone i contributi presentati nell'ambito della prima giornata di studi del Dottorato DRACo e si configura come punto di partenza per una serie di incontri, dialoghi e confronti critici tra figure e discipline che si trovano ad affrontare ogni giorno le nuove questioni che la ricerca in architettura pone agli studiosi.
33,00
Scuole. Studi, progetti, esperienze

Scuole. Studi, progetti, esperienze

Libro: Copertina morbida

editore: Il Poligrafo

anno edizione: 2022

pagine: 288

La scuola può diventare esempio di rinnovamento per l'intera realtà urbana e sociale. In un momento storico che impone un ripensamento degli spazi collettivi, la scuola diventa il punto di partenza per riflettere sul ruolo degli spazi dedicati alla comunità. Su questi aspetti si è soffermata la ricerca del Dottorato in Architettura e Costruzione della Sapienza Università di Roma. Nel corso dello studio è stato inquadrato un campo d'indagine preciso sull'edilizia scolastica esistente, ma anche su progetti sperimentali. L'insieme di progetti, sperimentazioni e realizzazioni identifica tipi ripetuti e classificabili, con riferimenti tipologici, distributivi e insediativi evidenti, indicando possibilità di trasformazione e di adeguamento. Ne deriva una ricognizione sul patrimonio scolastico del nostro Paese in cui si opera per classificare e rinnovare il già esistente e si presentano progetti che hanno avuto come obiettivo primario la trasformazione del rapporto tra comunità scolastica e comunità urbana. Il volume presenta gli esiti di tale riflessione, nella convinzione che la contaminazione tra sfera scolastica e comunità urbana possa dare vita a circoli virtuosi di rinnovamento.
35,00
La costruzione della forma urbana tra architettura e città

La costruzione della forma urbana tra architettura e città

Libro: Copertina morbida

editore: Il Poligrafo

anno edizione: 2022

pagine: 136

La città può essere intesa come manufatto costruitosi nel tempo, accumulazione fisica e materiale nello spazio, sintetica e sincronica, del tempo lungo della storia, patrimonio di forme dalle quali attingere e alle quali riferirsi per il progetto architettonico. In tal senso esiste tra Architettura e Città un legame inscindibile, troppo spesso oggi trascurato a vantaggio di un modo di intendere l'architettura indifferente ai fenomeni urbani e, di conseguenza, incapace di rappresentare ancora valori condivisi. Come ha osservato Franco Purini, «si assiste così alla proliferazione di edifici che non hanno una relazione con lo spazio urbano in cui sorgono, incapaci di manifestare la propria necessità di esistere, vuote "espressioni consumistiche" nell'epoca della globalizzazione». I contributi presenti in questo volume - esito della giornata di studi promossa dal Dottorato di ricerca in Architettura e Costruzione di Sapienza Università di Roma - intendono proporre invece un'idea della disciplina che abbia ancora, tra le sue finalità, quella di tornare a costruire la forma urbana, rivendicando la natura politica del progetto di architettura.
30,00
Reaction. Strategie e progetti di welfare locale e innovazione sociale

Reaction. Strategie e progetti di welfare locale e innovazione sociale

Libro: Libro in brossura

editore: Il Poligrafo

anno edizione: 2022

pagine: 140

Reaction è un programma dedicato alla rigenerazione di quartieri di edilizia residenziale pubblica (ERP) della città di Milano attraverso progetti di welfare collaborativo e di animazione socioculturale degli spazi comuni tra i condomini. Il racconto delle esperienze condotte nei quartieri Gallaratese, Lorenteggio e Gorla mostra il tentativo di sperimentare prototipi di natura incrementale per ridisegnare una città a partire dalle sue relazioni sociali di prossimità. Le progettualità si misurano con problematiche emergenti in contesti colpiti dalla pandemia attraverso promozione della salute pubblica, potenziamento di competenze professionali e capacitazione civica. L’innovazione sociale è il filo conduttore di Reaction, come azione concreta sperimentata nei quartieri attivando processi generativi e coinvolgendo gli abitanti in percorsi di trasformazione basati su una loro consapevole e collettiva responsabilizzazione. I progetti parte del programma mirano a sviluppare modelli di governance condivisi tra le diverse parti in gioco, con uno specifico riferimento alla pubblica amministrazione e al Terzo settore verso nuove alleanze e forme di efficace collaborazione.
26,00
Testi veneziani. Del soggiorno dei Conti del Nord-Il trionfo de' gondolieri. Ediz. italiana e francese

Testi veneziani. Del soggiorno dei Conti del Nord-Il trionfo de' gondolieri. Ediz. italiana e francese

Giustiniana Wynne

Libro: Copertina morbida

editore: Il Poligrafo

anno edizione: 2022

pagine: 300

L'autrice anglo-veneziana Giustiniana Wynne, contessa Orsini Rosenberg, è conosciuta soprattutto grazie ad Andrea di Robilant che nel romanzo A Venetian Affair narra la sua storia d'amore con Andrea Memmo, provveditore di Padova. Come tante scrittrici, Giustiniana deve la sua notorietà alla relazione con un uomo famoso e della sua attività viene ricordato solo il romanzo Les Morlaques. Al centro di una rete epistolare con personaggi importanti dell'Europa dei Lumi, la Wynne simboleggia il cosmopolitismo presente in area veneta. Queste componenti si intrecciano nei suoi testi: infatti se Les Morlaques può essere ritenuto un romanzo "europeo", altri scritti testimoniano il sentimento patriottico e l'amore per la Serenissima. La lettera di Giustiniana al fratello Riccardo sul soggiorno dei Conti del Nord a Venezia nel 1782 è una lode alla patria; un simile elogio è contenuto anche nella Nouvelle plébéyenne (Il trionfo de' gondolieri), inserita alla fine del volume Pièces morales del 1785. Questa edizione bilingue dei due testi veneziani vuole dare risalto a Giustiniana Wynne come scrittrice e come rappresentante di una Venezia tardosettecentesca tra cosmopolitismo e patriottismo.
25,00
Vite nell'ombra. Storie di ebrei stranieri in provincia di Padova (1933-1945)

Vite nell'ombra. Storie di ebrei stranieri in provincia di Padova (1933-1945)

Antonio Spinelli

Libro: Copertina morbida

editore: Il Poligrafo

anno edizione: 2022

pagine: 284

«...qui aspetto la parola della definitiva riabilitazione e della ritardata liberazione! E qui si interrompe il filo della mia narrazione, un piccolissimo e insignificante granello nella serie della triste e terribile, grande e attuale tragedia ebraica» (Eugenio Lipschitz). Attraverso le storie degli ebrei stranieri presenti in provincia di Padova che, oltre a rappresentare una presenza costante nella società italiana degli anni Trenta, furono una parte considerevole degli internati nel secondo conflitto mondiale, si possono comprendere tempi e decisioni di un regime che appellava gli ebrei come elementi indesiderabili. Chi erano veramente? Quale fu il loro rapporto con Padova e la sua provincia? In questo volume l'autore esamina le decisioni prese dal regime nei confronti degli ebrei stranieri e le loro storie prima che si realizzasse la piena complicità della Repubblica Sociale Italiana. L'analisi di ciò che accadde negli anni precedenti all'autunno del 1943 può fungere da osservatorio privilegiato di come il governo Mussolini stesse indirizzando la sua politica verso una società basata sulla discriminazione e sull'esclusione del "nemico" ebreo dal corpo della nazione.
28,00
L'immagine del «giogo» come luogo d'incontro con Dio. Tra peso e libertà, aspetti di continuità e di sviluppo nella tradizione spirituale ebraico-cristiana a partire da Matteo 11,28-30

L'immagine del «giogo» come luogo d'incontro con Dio. Tra peso e libertà, aspetti di continuità e di sviluppo nella tradizione spirituale ebraico-cristiana a partire da Matteo 11,28-30

Beatrice Rizzato

Libro: Copertina morbida

editore: Il Poligrafo

anno edizione: 2022

pagine: 488

«Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero». La novità del messaggio contenuto nel Vangelo di Matteo, dove l'immagine del giogo si spoglia del suo significato per diventare strumento di ristoro per le anime, diventa occasione per operare un confronto con l'immagine ebraica del giogo, trasmessa dalla Torah orale e diffusa al tempo di Gesù, che rinvia allo studio e alla ricerca della Volontà di Dio per realizzarla nella vita quotidiana. Lo studio della secolare tradizione esegetica di questa immagine permette che dalle due tradizioni religiose emergano forti legami teologici e simbolici: il giogo s'identifica così nel locus theologicus per eccellenza, rivelando il reciproco desiderio di alleanza e di comunione tra Dio e l'uomo. In questo volume l'autrice individua un legame che diventa spazio di confronto e d'incontro tra la mistica ebraica e la spiritualità cristiana, tracciando un ponte di autentico dialogo tra le due religioni.
33,00
Storie di fili. Claudia Losi, Paola Mattioli, Sissi

Storie di fili. Claudia Losi, Paola Mattioli, Sissi

Libro: Copertina morbida

editore: Il Poligrafo

anno edizione: 2022

pagine: 140

Storie di fili, storie di un patrimonio complesso, luoghi del passato e del presente collegati al concetto di abito inteso come oggetto e come progetto. Lo CSAC - Centro Studi e Archivio dell'Università di Parma ha invitato le artiste Claudia Losi, Paola Mattioli e Sissi a realizzare una nuova creazione, di cui questo volume è testimonianza. Un progetto nato attraverso la ricerca d'archivio e uno sguardo volto al passato, senza dimenticare la costante tendenza all'innovazione; tre modi di declinare un tema, specchio della sensibilità di ciascun'artista. Dagli abiti scultura e dai bozzetti di Sissi, alla collezione "Pelle di bosco" di Claudia Losi, opere che, partendo dall'osservazione dell'ambiente, indagano le relazioni tra narrazione collettiva e immaginario attraverso progetti di collaborazione con giovani studenti. Infine le fotografie di Paola Mattioli, che catturano le "storie di fili" che scorrono tra i diversi patrimoni dello CSAC e le istituzioni partner: dal filo reale al filo figurato, linea di collegamento tra i tesori custoditi negli archivi e nei musei. Tre artiste che fanno della multidisciplinarietà lo strumento per interrogarsi sul passato e sul futuro.
23,00
Chioggia. Rivista di studi e ricerche. Volume 59

Chioggia. Rivista di studi e ricerche. Volume 59

Libro: Copertina morbida

editore: Il Poligrafo

anno edizione: 2022

pagine: 200

Questo numero si prefigura come internazionale, contenendo la traduzione in giapponese dell'articolo dedicato al gemellaggio Chioggia-Shiogama. La sezione "Saggi e Interventi" si apre con la ricostruzione della vita del medico Egidio Bonagamba che lottò contro le epidemie di colera e combatté per gli ideali risorgimentali. Un'altra ricerca indaga sui nomi assegnati ai nuovi nati nel periodo dell'Unità italiana. Nel volume ci si occupa anche di storia della marineria in riferimento alla pittura. Un'intervista tratta il tema dei mutamenti climatici nella zona crepuscolare oceanica e fa emergere il ruolo di una ricercatrice chioggiotta nelle operazioni di indagine. Per la tesi di laurea si è proposto il tema la "Moglie del pescatore", un soggetto con un ruolo centrale nell'ambito familiare. Per gli itinerari didattici vengono presentati i progetti di alcune scuole finalizzati alla conoscenza di Forte San Felice. Nel fascicolo a colori vengono proposte immagini di Sottomarina negli anni Sessanta tratte da cartoline dell'epoca. Il numero si chiude con la segnalazione di iniziative e pubblicazioni culturali. A un anno dalla scomparsa si è inoltre voluto ricordare il prof. Mario Quaranta.
15,00
Scegliersi la parte. Antifascisti trevigiani volontari nella guerra civile spagnola (1936-1939)

Scegliersi la parte. Antifascisti trevigiani volontari nella guerra civile spagnola (1936-1939)

Francesca Pietrobon

Libro: Copertina morbida

editore: Il Poligrafo

anno edizione: 2022

pagine: 328

La letteratura memorialistica sui volontari antifascisti italiani nell'ambito della Guerra Civile spagnola, fiorita abbondantemente nel secondo dopoguerra, spesso con l'intento di mitizzarne la figura, mal si presta a trasmettere la complessità dei loro percorsi biografici e a farne emergere sfumature e contrasti. In questo volume Francesca Pietrobon ripercorre le vicende dei volontari trevigiani combattenti in difesa della Repubblica spagnola sul fronte antifranchista, nel tentativo di far risaltare sia gli aspetti comuni delle loro vite sia quelli che le differenziarono, in un'operazione di recupero della memoria storica di un evento spesso affrontato solo marginalmente. Addentrarsi nei contesti in cui maturarono le decisioni dei combattenti sembra essere l'unico modo per avvicinarsi a una realtà che sfugge ai contorni netti propri di ogni astrazione ideologica. Attraverso carte d'archivio, lettere, biografie e testimonianze private l'autrice restituisce una ricostruzione al tempo stesso individuale e collettiva, in grado di dimostrare come le dimensioni locali, nazionali e globali siano interconnesse e determinanti negli sviluppi storici del secolo scorso.
28,00
Riverberazioni. Suoni e controsuoni del Novecento

Riverberazioni. Suoni e controsuoni del Novecento

Marco Angius

Libro: Copertina morbida

editore: Il Poligrafo

anno edizione: 2022

pagine: 208

Muovendosi tra la modernità musicale e le voci più recenti del comporre, questo volume traccia un percorso di visionari esperimenti compositivi. Il Novecento musicale ha lasciato aperti alcuni enigmi senza risposta, come quelli tra segno e suono, canto e parola. Si delinea così una costellazione di antipodi che comprende tanto la fase archeologica della musica moderna quanto quella dell'antimusica: dagli "Imaginary Landscapes" di Cage ai codici autogenerativi di Donatoni, dagli "Etudes transcendantales" di Ferneyhough a "Risonanze erranti" di Luigi Nono. La partitura non è l'opera, ma ne rappresenta il varco d'accesso elettivo. Il suono è altrove, e i suoi meandri vengono sondati nelle pieghe più incognite di capolavori estremi come "Pierrot lunaire", "Pelléas et Mélisande", "Kat'a Kabanowá", fino al "Prometeo" di Nono, teatro del suono come rappresentazione. Dopo averle fatte vivere nell'aria e nell'ascolto, Marco Angius, uno dei direttori d'orchestra più noti nel repertorio musicale contemporaneo, ha raccolto i sublimi reperti di queste esperienze paradossali intrecciandole in un excursus capace di restituire lo stupore d'infinite trasformazioni della materia sonora.
27,00
Antenati a Costantinopoli. Esuli italiani negli anni del riformismo ottomano 1828-1878

Antenati a Costantinopoli. Esuli italiani negli anni del riformismo ottomano 1828-1878

Luis Miguel Selvelli

Libro: Copertina morbida

editore: Il Poligrafo

anno edizione: 2022

pagine: 256

Durante il Risorgimento dalla penisola italiana furono in molti a volgere lo sguardo verso una Costantinopoli nella quale era stato avviato uno straordinario processo di rinnovamento. Due società legate da affinità e speranze riformiste, all'ombra delle trame ordite da Inghilterra, Francia e Russia per portare avanti i loro progetti di dominio dei mercati capitalistici internazionali. Il volume ripercorre le vite degli esuli italiani che giunsero nella capitale ottomana finendo per essere coinvolti nei rivolgimenti in corso. Si rivela così un mondo sconosciuto, che sembra riemergere dalle tenebre in cui è stato tenuto da decenni di pregiudizi su quell'impero dalle cui ceneri è sorta la Turchia moderna: migranti in fuga e progetti di modernizzazione urbana, le insurrezioni del 1848 e la Comune di Parigi, l'inaugurazione del canale di Suez, i quadri pornografici di Courbet, la deriva turcofoba di Garibaldi, l'iniziazione alla massoneria del futuro sultano ottomano Murat... "Antenati a Costantinopoli" riesce a fornire una rappresentazione vivace e rigorosa dei rapporti tra Risorgimento italiano e riformismo ottomano, rendendo evidente quanto quegli eventi storici ci siano ancora vicini.
28,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.