Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il Mulino

Siamo tutti cannibali

Claude Lévi-Strauss

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2022

pagine: 208

Dal 1989 al 2000 Lévi-Strauss ha collaborato a "Repubblica" con un insieme di testi che vengono ora raccolti in queste pagine. Epidemia della mucca pazza, forme di cannibalismo alimentare o terapeutico, pregiudizi razzisti legati a pratiche rituali come l'escissione o la circoncisione: partendo da un fatto di cronaca l'antropologo ci esorta a interpretare i fatti sociali che si svolgono sotto i nostri occhi con la piena consapevolezza del superbo etnocentrismo che ci condiziona e che tutto commisura su di noi. Ed evoca il pensiero di Montaigne, secondo cui "ognuno chiama barbarie quello che non è nei suoi usi". Presentazione di Marino Niola, prefazione di Maurice Olender e postfazione di Bernardo Valli.
13,00

Andare per saline

Roberto Carvelli

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2022

pagine: 152

Le saline sono il luogo di un piccolo miracolo alchemico che l'uomo ha saputo trasformare in economico, fino a farne un elemento di ricchezza nei secoli. Grandi vasche bianche o rosa, lunari o marziane a seconda del deposito, raccontano di un sito archeo-industriale del tutto naturale. L'itinerario qui descritto è un viaggio along the coasts, con qualche incursione interna attorno alle miniere di salgemma: da Venezia e la sua rivalità con Genova, a Cervia, le pugliesi Saline di Margherita di Savoia e quelle siciliane di Trapani, le toscane Saline Lorenesi e quelle sarde, per citare qualche tappa. Senza trascurare le antiche vie del sale, percorse dai mercanti, tra cui spicca la via Salaria e quella dalla Francia alla Liguria. Luoghi oggi di grande fascino naturalistico, tra mare e fenicotteri, mete di trekking su camminamenti millenari da ritrovare.
12,00

Ritessere le trame. Stato e prospettive del distretto del tessile-abbigliamento a Carpi

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2022

pagine: 208

Dagli anni Sessanta del Novecento Carpi, con la sua specializzazione nell'industria del tessile-abbigliamento, ha trovato spazio in tutte le più significative indagini sui distretti industriali. Questo significa che possiamo guardare all'evoluzione del distretto carpigiano con ragionevole fiducia? Oppure è necessario costruire un cluster maggiormente in sintonia con la duplice transizione, ecologica e digitale, che sta caratterizzando questi anni? Il volume, frutto di un ampio progetto di ricerca, si propone di gettare luce sulla dinamica evolutiva del distretto carpigiano al fine di coglierne le principali tendenze e offrire spunti per una moderna azione di policy. Nell'insieme, emerge come in passato il distretto di Carpi abbia saputo trasformarsi per resistere alle crisi che ciclicamente lo hanno attraversato. Oggi si trova però di fronte a una sfida più importante e decisiva: ritessere le trame tra imprese, amministrazione pubblica e territorio, anche per superare i danni provocati dalla pandemia, che ha colpito l'industria della moda più di altre.
20,00

Stato e sistema delle autonomie dopo la pandemia. Problemi e prospettive

Nicola Antonetti, Alessandro Pajno

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2022

pagine: 312

Il volume mette a fuoco i problemi legati all'incerta o mancata attuazione della riforma del Titolo V della Costituzione del 2001, che ha prodotto le diffuse difficoltà registrate, specie nella stagione della pandemia da Covid 19, nei rapporti di competenze tra i diversi livelli di governo. I contributi qui raccolti pongono l'accento, da vari punti di vista, sulla necessità di ridefinire ruoli e funzioni del nostro sistema delle autonomie in vista degli impegni assunti per la corretta gestione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), con le sue missioni e le sue risorse. Di qui l'urgenza di rivitalizzare il policentrismo, con autonomie regionali e locali effettivamente responsabili, in un orizzonte unitario e aperto all'integrazione europea. Infine, nel volume si offrono approfondite riflessioni sulle misure e riforme istituzionali più urgenti per prendere finalmente sul serio il principio autonomistico e la sussidiarietà e per mettere il sistema delle autonomie nelle condizioni di svolgere un proprio ruolo democratico ed efficiente, rendendo le comunità territoriali coprotagoniste dell'intera vita istituzionale dello Stato.
25,00

Prepararsi al futuro. Cronache dalle scienze della vita

Manuela Monti, Carlo Alberto Redi

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2022

pagine: 168

Solo cittadini informati saranno capaci di scegliere e costruire una democrazia fondata anche su una cittadinanza scientifica Chi siamo, da dove veniamo, quale sarà il nostro futuro. Nell'epoca delle scienze della vita queste domande si caricano di nuovi significati; d'altra parte i tempi incerti della pandemia hanno reso ancora più urgente una riflessione radicale su una quotidianità trasformata, sui nostri modi di produzione e di consumo, sulle nostre relazioni collettive, sul rapporto con la natura e con il pianeta, sul nostro stesso modello di civiltà. Ripercorrendo le tappe fondamentali della ricerca biologica, questo libro racconta la storia straordinaria delle nostre conoscenze, dalle origini della vita fino alle scoperte più avanzate, come quella che consente di modificare e riscrivere il genoma di qualsiasi essere vivente. Un vademecum per abitare la complessità del nostro mondo e prepararsi a quello del futuro.
14,00

Il prezzo della connessione. Come i dati colonizzano la nostra vita e se ne appropriano per far soldi

Nick Couldry, Ulises A. Mejias

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2022

pagine: 384

Quasi ogni bisogno sociale è oggi soddisfatto grazie alla possibilità di connettersi con dispositivi digitali. L'opportunità tuttavia non è gratuita, ma viene acquistata dall'utente trasferendo grandi quantità di dati personali ad aziende che se ne servono per generare profitti. Il libro smaschera questo «colonialismo dei dati» inteso a controllare vite, modi di sapere, mezzi di produzione, partecipazione politica. Colonialismo è una parola del passato, ma un'attenta indagine dimostra che l'appropriazione storica delle terre, dei corpi e delle risorse naturali trova riflesso nella pervasiva «datificazione» del nostro tempo. App, piattaforme e oggetti intelligenti catturano e traducono le nostre vite in dati, per poi estrarne informazioni da immettere sul mercato. Si profila così la creazione di un nuovo ordine sociale globale, in cui pochi soggetti esercitano il potere su individui e istituzioni, piegando la democrazia ai propri interessi privati. Un pericolo latente, contro il quale Couldry e Mejias levano un accorato grido di allarme.
39,00

Gli anni possibili. Vivere la terza età

Marco Trabucchi

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2022

pagine: 264

L'invecchiamento è una condizione naturale: chi vive invecchia, trovandosi ad affrontare ogni giorno nuove sfide non sempre facili. Tuttavia il tempo che passa non è una maledizione, ma una condizione sempre diversa, che ogni giorno deve essere conquistata e messa a frutto. Nato dalle esperienze e dalle riflessioni di un medico che ha posto queste tematiche al centro dei propri interessi, il libro prende in esame situazioni e problematiche tipiche dell'invecchiamento: la malattia, la solitudine, la gestione del caregiving; ma anche la prevenzione, la possibilità di usufruire di cure e strumenti di comunicazione nuovissimi, le relazioni umane che aiutano a gestire e superare i momenti critici. In questo ampio panorama di opportunità è necessario essere aperti alle possibilità concrete di costruire nuove situazioni di crescita a qualsiasi età. Così come a qualsiasi età è utile vivere con ottimismo e responsabilità.
20,00

L'Europa dei diritti sociali. Significato, valore e prospettive della Carta sociale europea

Giuseppe Palmisano

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2022

pagine: 330

Nell'ultimo decennio l'esigenza che gli Stati europei si impegnino a proteggere e realizzare i diritti sociali è ancor più sentita e diffusa che in passato. E la Carta sociale europea, complementare alla Convenzione europea dei diritti dell'uomo, si è andata sempre più affermando come lo strumento fondamentale per spingere a prendere sul serio i diritti sociali e far funzionare adeguati sistemi di welfare. Risultato di studi approfonditi e dell'esperienza concreta dell'autore come presidente del Comitato europeo dei diritti sociali (l'organo del Consiglio d'Europa competente al controllo dell'attuazione della Carta sociale), questo volume propone una lettura ampia e comprensiva del sistema di norme e garanzie previste dalla Carta sociale europea. Una lettura che, tenendo conto delle origini e dell'evoluzione del sistema, ne chiarisce i contenuti sostanziali, il valore giuridico, i limiti e le potenzialità, con uno sguardo attento a cogliere i problemi e le sfide che si pongono oggi nella protezione dei diritti sociali in Europa.
26,00

Mar del Plata. Alfonsina Storni

Riccardo Campa

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2022

pagine: 216

L'Argentina dei primi decenni del Novecento si avvantaggia delle massicce esportazioni di grano ai contingenti in arme della prima guerra mondiale. Il benessere, correlato con le istanze dei diritti civili ed egalitari fra uomo e donna, adombra un costume borghese, il cui prototipo è quello descritto nella Comédie humaine da Honoré de Balzac. Parigi è la capitale delle avanguardie artistiche, letterarie e l'approdo mimetico dei terratenientes rioplatensi. In questa temperie culturale si delinea la personalità di Alfonsina Storni, una donna dall'aspetto minuto e pensoso, che dà voce alle altre donne, che si emancipano dal patriarcato dei loro paesi di origine, prevalentemente euro-mediterranei. A fianco di Gabriela Mistral, Juana de Ibarbourou e Juana de Asbaje, Alfonsina Storni si impone nel dibattito politico nazionale, nell'intento di conseguire a livello normativo il riconoscimento degli apporti creativi realizzati dalle donne nel sistema occupazionale e nella vicenda familiare. La scrittrice argentina, dalle pagine delle riviste letterarie e soprattutto dagli scritti su «La Nación», si promette di promuovere forme razionali di pensiero e giudiziosi criteri di comportamento da parte delle giovani generazioni di donne, che possono fare affidamento sull'autostima per una migliore riuscita nell'interazione sociale. Essa è l'esponente più criteriata del femminismo nella sua estrinsecazione di movimento ideologico con prospettive politiche di valenza universale. Nata il 29 maggio del 1892 a Sala Capriasca della Svizzera italiana, delusa dal corso degli eventi e provata dai mali fisici, alla fine dei suoi giorni scrive da una solitaria pensione di Mar del Plata un sonetto dal titolo Voy a dormir. La notte di lunedì 24 ottobre 1938, facendo il percorso inverso a quello dell'immigrazione, si abbandona alle onde dell'Oceano. Il suo corpo viene ricuperato martedì 25 ottobre 1938.
20,00

Cinque domande sull'Italia. I dilemmi di un paese inquieto

Paolo Pagliaro

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2022

pagine: 208

«Assemblando i pezzi del mio racconto, come raccogliendo in un album le istantanee scattate in questi anni, mi accorgo che ho a che fare con tante narrazioni contrastanti, ciascuna contenente uno scampolo di verità. E ho la conferma che i nostri umori e la nostra sorte sono nelle mani dell'informazione». Dal 2008 ogni sera, nel programma Otto e Mezzo, Paolo Pagliaro seleziona e commenta in due minuti un fatto particolarmente rilevante o significativo della giornata. Una sorta di diario pubblico che si interroga sulle grandi e piccole trasformazioni che hanno riguardato l'economia, la comunicazione, le abitudini sociali, la demografia e l'ambiente nel nostro paese. Siamo ricchi o siamo poveri? È vero che il lavoro ci sarebbe per tutti, se solo volessimo? Dove ci sta portando e come si arresta il declino demografico? Ambientalismo significa pale eoliche e pannelli solari, oppure nulla di tutto questo, se il prezzo è una modifica del paesaggio? E quanta parte della nostra vita si sta trasferendo online? Domande che si prestano a innumerevoli esercizi ideologici e che costituiscono altrettanti aspetti controversi, ma essenziali, della nostra autoconsapevolezza di italiani.
16,00

Tifo. La passione sportiva in Italia

Daniele Marchesini, Stefano Pivato

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2022

pagine: 280

«Il tifo è una malattia giovanile che dura tutta la vita» Pier Paolo Pasolini «Si è tifosi della propria squadra perché si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere» Giovanni Raboni L'Italia, patria dei campanilismi, anche sportivi, tiene a battesimo negli anni Venti del Novecento il vocabolo «tifo». Quale che sia la sua origine, il tifo non si esaurisce nei cori intonati sugli spalti o a bordo ring per i propri beniamini: a mano a mano che da fenomeno d'élite lo sport diviene manifestazione di massa, tende a trasformarsi in una passione che ha molto in comune con la vita e la morte, l'amore e l'odio. I campioni entrano nella vita quotidiana delle persone, ne nutrono l'immaginario e vivono nel mito. Stadi, velodromi, palazzetti dello sport sono i templi dove si celebra un rito pagano, mentre le salite del ciclismo diventano luoghi di pellegrinaggio ai quali avvicinarsi con emozionata deferenza. In questo libro letteratura e giornalismo d'epoca, memorie e documenti, film, canzoni, e perfino i gadget compongono un racconto corale e popolare della società italiana.
22,00

La Repubblica dei referendum. Una storia costituzionale e politica (1946-2022)

Andrea Morrone

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2022

pagine: 592

Dal 1970 a oggi i referendum previsti dalla Costituzione sono stati utilizzati ripetute volte e con obiettivi molto diversi: talvolta per pronunciarsi su questioni di grande rilevanza per la vita sociale e democratica del Paese (il divorzio, l'aborto, le leggi elettorali, la giustizia, le riforme costituzionali), talvolta per battaglie episodiche (si pensi alla raccolta firme contro il green pass). Ma il ricorso al referendum è sempre intrecciato al contesto politico, alle scelte o alle non scelte del parlamento e dei partiti, la cui funzione di mediazione oggi si mostra in crisi, specie di fronte al consolidamento di forze antisistema e sovraniste. Qual è stato e come cambia il ruolo dei referendum nello svolgersi della democrazia italiana? Qual è la relazione che la politica italiana intrattiene con l'unico, vero, istituto di democrazia diretta che prevede la Costituzione? La chiave interpretativa della «Repubblica dei partiti» mantiene ancora una validità, o siamo (diventati) anche, parallelamente, una «Repubblica dei referendum»? Ora che la firma digitale ne espande le potenzialità politiche e apre il dibattito sulle possibili riforme, questo libro risponde all'urgenza di comprendere un fondamentale istituto del diritto costituzionale all'interno della storia politica italiana.
39,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.