Il tuo browser non supporta JavaScript!

GOG

Ciò che oso pensare

Julian Huxley

Libro: Copertina morbida

editore: GOG

anno edizione: 2022

pagine: 171

In Ciò che oso pensare Julian Huxley - primo Direttore dell'UNESCO, membro fondatore del WWF e fratello maggiore di Aldous Huxley (autore dei celebri romanzi Il Mondo nuovo e L'isola) - rivela la sua personale filosofia che porta il nome di Umanesimo scientifico. Secondo il biologo e genetista inglese, l'essere umano sarebbe pieno di "difetti di fabbrica", che peggiorano considerevolmente la qualità della sua esistenza; uno su tutti: la morte. Ma una soluzione a questa fastidiosa pecca c'è, e si trova nell'eugenetica, una disciplina nata alla fine dell'Ottocento che, applicando anche sull'uomo i metodi di selezione usati per piante e animali, si prefigge non solo di combattere l'altrimenti inevitabile degenerazione della razza umana, ma di migliorare l'esistenza delle generazioni future tramite l'intervento della scienza supportata da un'assoluta razionalità. L'illimitata fiducia che il celebre biologo riponeva nelle possibilità della scienza, e il suo progetto visionario di metterla completamente a servizio della vita umana è davvero curioso, audace, per quei tempi sicuramente folle. Si può e forse si deve dissentire dalle sue idee, ma bisogna conoscerle, perché sembrano rappresentare le fondamenta della componente più estrema della corrente accelerazionista. Introduzione di Lorenzo Vitelli.
16,00

Il crepuscolo dei filosofi. Kant, Hegel, Schopenhauer, Comte, Spencer, Nietzsche

Giovanni Papini

Libro: Copertina morbida

editore: GOG

anno edizione: 2022

pagine: 220

Scritto nel 1906, "Il crepuscolo dei filosofi" è un processo alla filosofia e alle maggiori figure del pensiero ottocentesco: Papini traccia profili di Kant, Hegel, Schopenhauer, Comte, Spencer e Nietzsche e tratta in chiave parodistica le loro "tre o quattro idee". Accusati di irrigidire in schemi e categorie astratte la realtà e la natura, i filosofi dell'Assoluto "sono da gettare via come carogne". Il primo libro di Papini non è solo un saggio "pragmatista" contro la Verità con la V maiuscola, la speculazione astratta, il dogmatismo, l'irrazionalità della ragione, ma un invito ad accettare la profonda contraddittorietà dell'esistente. "Licenziare la filosofia" vuol dire perciò agire, entrare spavaldamente nella vita, nella moltitudine, nel divenire, nel paradosso, mentre il mondo dell'unità assoluta, disegnato dai filosofi, non è che "il regno della calma, del riposo, dell'immobilità, della morte".
16,00

B.R. Ammazzate Banksy

Vincenzo Profeta

Libro: Copertina morbida

editore: GOG

anno edizione: 2022

pagine: 120

Cosa succede quando un'arte nata per strada dalle frange più disagiate della gioventù urbana, con il suo linguaggio disarticolato, i suoi codici spontanei, la sua rabbia indisciplinata, perde ogni carica eversiva e diventa il megafono dello Stato, di qualche multinazionale o di un brand? È questa la triste parabola della Street Art, strumento dei municipi comunali per "valorizzare" periferie degradate invece di operare interventi seri di ripristino, oppure dispositivo pubblicitario utilizzato da grandi aziende a scopi promozionali. Gli stessi Street Artist sono diventati dei brand, Banksy tra tutti, forte di provocazioni a buon mercato, sentimentalismo spicciolo e un immaginario sottratto a Fight Club. Questa ribellione anti-sistema, sotto lo stencil, nasconde una delle più grandi operazioni commerciali degli ultimi anni, un'arte instagrammabile, indistinguibile dalla guerriglia marketing, che alla rivoluzione o al suicidio ha preferito il business di magliette e tazzine. Vincenzo Profeta, tra i fondatori del Laboratorio Saccardi, collettivo di artisti palermitani, con il suo stile vertiginoso, scrive questo pamphlet senz'alcuna pretesa argomentativa e senza alcuna lucidità, ma solo con un odio sano, depurato dal rancore, contro la decadenza di quest'arte.
12,00

Escolios a un texto implicito. Nuevos e sucesivos. Ediz. italiana

Nicolás Gómez Dávila

Libro: Copertina morbida

editore: GOG

anno edizione: 2022

pagine: 350

Dopo la prima parte dell'opera del filosofo colombiano Nicolás Gómez Dávila, GOG porta in libreria un secondo volume per racchiudere l'intero corpus di aforismi e brani. Un'opera omnia da tenere vicina durante il freddo inverno dell'intelletto che caratterizza i nostri anni. Davila scardina ogni tipo di dogma e di certezza, di ideologia e fiducia nella scienza brancolando nelle tenebre della coscienza col solo aiuto del dubbio. Sordo a ogni sirena di salvezza, col suo stile ironico e tagliente ma comprensibile e trasversale in poche parole mina le grandi certezze del nostro tempo. C'è quindi un modo per salvarsi? Un modo per continuare a vivere in questo mondo? C'è, ed è la reazione. Provare a ragionare per un passato migliore è l'unica arma che si può usare contro il progressismo imperante, resistere agli assedi dello sviluppo l'unica chiave per leggere un presente che sembra fare di tutto per risultare scialbo e voluminoso, ma mai monumentale. Proseguendo e chiudendo una grande tradizione che ha visto tra i suoi interpreti migliori Pascal, Nietzche, Cioran, Dávila restituisce al lettore una sensazione più che una conoscenza, una percezione del mondo, uno squarcio sul reale inedito e mai banale, proprio dei grandi pensatori in grado di smuovere l'animo umano.
25,00

Bazar mediterraneo

Alberto Negri

Libro: Copertina morbida

editore: GOG

anno edizione: 2021

pagine: 160

Scritti, reportage, appunti, articoli tra l'Algeri di Camus e la Alessandria di Ungaretti, la Salonicco dei profeti e la Istanbul di Erdogan. Alberto Negri, reporter di guerra italiano, rielabora tutto il materiale accumulato in oltre trent'anni di viaggi nelle città del Mediterraneo. Storia e attualità si intrecciano, uomini e dèi danzano assieme.
16,00

L'egemonia invisibile. La Cina alla prova del soft power

Barbara Onnis

Libro: Copertina rigida

editore: GOG

anno edizione: 2021

pagine: 120

Barbara Onnis, docente di Relazioni internazionali presso l'università di Cagliari, nel suo pamphlet ci racconta l'arrembante discesa a rete del grande Stato orientale che conta più di un miliardo di cittadini. Impavidi e indifferenti di fronte agli ultimatum della Comunità internazionale che timidamente la minaccia di sanzioni per la questione ambientale, la Cina sembra tirar dritto senza ripensamenti o indugi sulla strada dell'egemonia economica mondiale e l'impressione è che, quando avrà finito con questo mondo, o anche prima, inizi una vera e propria scalata verso lo spazio. Partendo da un'interpretazione originale del concetto di soft power, il volume intende fornire un'analisi della strategia di potere soft messa a punto dalla Repubblica Popolare Cinese a partire dalla seconda metà degli anni Novanta al fine di accrescere la sua influenza e il suo potere globale. Ci si soffermerà in particolare sugli strumenti utilizzati - dalla tradizionale diplomazia culturale alla consolidata diplomazia economica, alla più recente diplomazia cosiddetta delle "first lady" -, sugli esiti, ancorché parziali, finora prodotti, e sulle sfide legate al sistema politico autoritario del governo cinese che ne limitano potenzialmente la definitiva concreta affermazione e che la recente crisi pandemica ha contribuito ulteriormente ad esacerbare.
10,00

Pictures from italian profiles. Ediz. italiana

Stefano Frosini

Libro: Copertina rigida

editore: GOG

anno edizione: 2021

pagine: 250

Il mare, gli ombrelloni, la tavola imbandita, ma anche anziani sul limitare dei cantieri cittadini, genitori che spingono le altalene dei figli, cresime, matrimoni e sagre di paese. Questo e molto altro è l'Italia secolarizzata dai flash delle macchinette digitali a buon mercato, immagini che plasmano, nel vederle tutte insieme come in questo catalogo, l'Italia che non ha voce o che non esce certo dai film dei registi o dalle penne degli scrittori. P"ictures from Italian profiles" è un archivio fotografico digitale che cerca di costruire una narrazione iconografica del nostro Paese, attraverso la commistione di toni e registri differenti, dal nostalgico al grottesco, dal comico al malinconico. Le immagini sono raccolte e pubblicate dal curatore, anche grazie al contributo di molti utenti che spontaneamente inviano i propri scatti. L'archivio assume così i connotati dell'album fotografico collettivo, in grado di raccontare oltre un secolo di storia degli usi e dei costumi italiani.
32,00

Illuminismo oscuro

Nick Land

Libro: Copertina morbida

editore: GOG

anno edizione: 2021

pagine: 150

Pubblicato a puntate su un piccolo blog nel 2013, L'Illuminismo oscuro è diventato, in breve tempo, uno dei più importanti manifesti dell'alt-right nel mondo anglofono. Per alcuni, l'ascesa della destra radicale negli Stati Uniti, ma anche la realizzazione di una serie di attentati a sfondo razzista, come la strage di Christchurch in Nuova Zelanda, passano da questo pamphlet apocalittico, le cui idee anti-democratiche e anti-egualitarie sembrano essersi diffuse come un virus in quella galassia di siti e forum che hanno giocato un ruolo fondamentale nell'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca. La controversa parabola di Nick Land, enfant terrible dell'accelerazionismo, fondatore della CCRU negli anni Novanta, studioso di Deleuze e Guattari, di Marx e Lovecraft, di cyberpunk ed esoterismo, giunge con questo testo a un tenebroso punto di svolta, un breakdown schizofrenico a detta dei suoi sodali e allievi. Dopo essere sparito per qualche anno dalla circolazione e aver fatto la sua ricomparsa in Cina come giornalista indipendente, Land e il suo Illuminismo oscuro gettano le basi teoriche di una delle ideologie più pericolose del nostro tempo: quella che salda le idee accelerazioniste con le fantasie dei suprematisti bianchi stufi della political correctness, ma anche con quelle di alcuni big della Silicon Valley, provvisti di un potere economico e tecnologico tanto ampio da sentire il bisogno di liquidare una democrazia incompatibile con le loro ambizioni e le loro utopie (o distopie, secondo i punti di vista). Land è il profeta perfetto di quest'alchimia ideologica tra ultraliberismo, conservatorismo e tecnocrazia, le sole forze in grado di liberare il capitalismo da tutti gli ostacoli politici e morali che impediscono il di spiegamento della sua potenza disumana e quindi l'avvento della Singolarità: una nuova era in cui l'individuo, con i suoi limiti biologici ed etici, diverrà soltanto uno sbiadito ricordo, sostituito da forme di vita aliene, ibride o replicanti. A tratti delirante, a tratti lucidissimo, The Dark Enlightement è un saggio indispensabile per capire il fascino che questo pastiche filosofico - apparentemente destinato a rimanere nel cono d'ombra dei blog cospirazionisti - ha invece esercitato su movimenti e partiti politici, ma anche su giornalisti, intellettuali e grandi imprenditori dell'high tech.
16,00

Potevo fare il trequartista

Luciano Bianciardi

Libro: Copertina morbida

editore: GOG

anno edizione: 2021

pagine: 200

Luciano Bianciardi, come tutti i grandi giornalisti italiani del Novecento, ha dedicato parte della sua vita al mondo dello sport. Era l'inizio degli anni Settanta quando dalle colonne del «Guerin Sportivo» rispondeva alle domande dei lettori, affrontando le questioni più disparate, dalla partita del Cagliari di Gigi Riva ai ricordi paterni di Fulvio Bernardini, fino a improbabili paralleli tra calciatori, scrittori e condottieri risorgimentali. A volte infatti capitava che si dibattesse di Garibaldi (guai a parlarne male) di Cavour e di Re Umberto II. Il tutto, ovviamente, à la Bianciardi, con toni scherzosi, quindi serissimi. Incalzato dai lettori che gli chiedevano giudizi spinosi sui fatti della settimana, su polemiche di costume o controversie politiche, Bianciardi rispondeva sempre con arguzia talvolta eludendo talvolta affrontando di petto l'argomento. Le risposte, qui raccolte e sistemate per arie tematiche, sono pezzi di letteratura popolare, altre volte di critica altissima, in ogni caso ci forniscono lo spaccato di un'Italia in cui il calcio era ancora un rito collettivo, una liturgia sociale, lo specchio delle speranze e delle delusioni non solo della domenica pomeriggio: un fenomeno in grado di evadere dal perimetro del campo da gioco per incrociare costumi, usanze, mode e ideologie.
14,00

Tutta l'arte è propaganda

George Orwell

Libro: Copertina morbida

editore: GOG

anno edizione: 2021

pagine: 140

Ricordato soprattutto come autore di «1984», capolavoro del genere distopico, George Orwell è stato anche un instancabile commentatore e critico letterario, cinematografico, artistico e teatrale. Durante la sua lunga carriera di giornalista, segnata dalla guerra e dallo smarrimento ideologico, Orwell ha indagato il complesso rapporto tra l'arte e il totalitarismo, tra lo scrittore e la società, e attraverso un confronto con la cultura della sua epoca ci aiuta a diffidare dell'esistenza di un'arte innocua, confinata nell'estetismo, ma ci insegna che «la propaganda si nasconde in ogni opera d'arte, poiché ogni artista ha un significato e uno scopo politico, sociale o religioso».
12,00

Ho ucciso Enrico Mattei

Federico Mosso

Libro: Copertina rigida

editore: GOG

anno edizione: 2021

pagine: 220

L'agente Joe, alias Oreste Lucciani, alias Umberto Malimberi (a seconda dei casi) è un'ex spia infedele del regime fascista passata dalla parte degli americani per convenienza, all'alba della Liberazione. Ora lavora per la CIA, che gli affida il compito di monitorare le attività di un giovane e ancora sconosciuto Enrico Mattei, il dirigente dell'AGIP a cui viene chiesto di liquidare l'azienda e allineare la politica energetica dell'Italia a quella statunitense. Spregiudicato, piratesco, astuto: Mattei non si rassegna al suo compito e insegue il sogno dell'indipendenza petrolifera, fonda l'ENI e ribalta tutti gli equilibri della pax americana, mette in discussione l'egemonia delle Sette Sorelle, scavalca politici e pesta i piedi ai poteri forti, tenta l'impresa di trasformare l'Italia in una potenza internazionale.
19,00

La Palermo male

Vincenzo Profeta

Libro: Copertina morbida

editore: GOG

anno edizione: 2021

pagine: 220

"La Palermo male" è un libro blasfemo, impubblicabile, che travalica tutti i limiti del buon gusto e della decenza. Venti racconti dalla scrittura sincopata e schizofrenica si svolgono nei quartieri di una Palermo luciferina, psicopompa, infestata dalle angosce del protagonista e dalle paranoie che adombrano la nostra epoca. Questa inconsueta periferia dell'Occidente diventa un algoritmo dell'orrore, luogo prediletto da cui osservare l'incedere del male nel mondo e dove alieni, massoni, terrapiattisti e satanisti fanno da comparse. La coscienza del narratore sembra essere hackerata dalle idee più deliranti del nostro secolo, si abbandona senza più anticorpi nella spirale del complottismo, si inabissa in un trip intermittente di follia e di lucidità. Il libro stesso è posseduto da un software in perenne stato di errore, dove icone dei videogiochi anni '80, pop-up dei più recenti social network, difetti di codice e bug di passati sistemi operativi fanno irruzione. Un libro che contiene un virus, ideologico e ideografico, composto come un pezzo trap, a volte come un lungo post in rete, altre come il feedback a un prodotto acquistato online. Quello di Profeta - nomen omen - è un canto dall'era dell'Apocalisse digitale, l'opera di un Io indifeso, un horror caustico che si rivela, per un'assurda inversione di significato, una lode mistica a Dio.
16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.