Il tuo browser non supporta JavaScript!

Fermento

Cunti nnichi

Giuseppe Buscemi

Libro: Copertina morbida

editore: Fermento

anno edizione: 2008

pagine: 72

Cunti Nnichi, recita il titolo nel più classico siciliano, mentre in italiano suonerebbe "racconti piccini". Sono infatti brevi immagini di una Sicilia che sta scomparendo. Le frasi più belle sono in siciliano, ma il lettore non si spaventi: c'è sempre la traduzione. E la cosa più importante è che questi "cunti" non sono riservati agli isolani, ma anzi si rivolgono soprattutto ai "continentali" quali messaggi di antica civiltà e tradizione.
10,00

Io ci sto

Marco Zarfati

Libro: Copertina morbida

editore: Fermento

anno edizione: 2008

pagine: 252

Un'amicizia nata per caso in una Roma calda e immobile all'inizio di un'estate che cambierà la vita a tre ragazzi con un'irrefrenabile voglia di oltrepassare i limiti: Matteo, curioso e istintivo; Lele, problematico e sregolato, amante degli sport estremi e costantemente motivato da nuove sfide; Stefano, incompreso e alla ricerca di se stesso. L'intesa è perfetta, fatta di sottili sfide psicologiche, avventure sulla soglia della legalità e continue prove di coraggio. Io ci sto esprime la rabbia di tre giovani vite che hanno voglia di sperimentare, di tentare anche l'impossibile, che fanno a pugni col mondo e vogliono crescere a tutti i costi. è un sodalizio speciale, un'amicizia quasi di sangue, che costringe al confronto tre individualità tanto affiatate quanto diverse, che si arricchiscono e si completano nel loro percorso verso la fine dell'adolescenza. Ma l'idillio è interrotto dall'entrata in scena di Stella e Ludovica, due ragazze che sconvolgeranno gli equilibri del trio. L'autore racconta la storia di una gioventù moderna e ferita come quella di tanti ragazzi degli anni novanta.
9,90

Memorie di Casanova scritte da lui medesimo

Giacomo Casanova

Libro: Copertina morbida

editore: Fermento

anno edizione: 2021

pagine: 320

Pochi personaggi sono entrati nell'immaginario collettivo tanto da guadagnarsi il titolo di icona come Giacomo Casanova, che per tutti fin dalla Venezia Settecentesca è diventato sinonimo di 'seduttore'. In questo gustoso testo, una sorta di diario che si trasforma in compiaciuta autobiografia, il celebre veneziano ripercorre la propria vita e le esperienze più particolari, divertenti, piccanti: il gusto per il gioco, la seduzione, la moda e il lusso, la ricerca spasmodica dell'avventura e del brivido. Da queste pagine, oltre al resoconto biografico, traspare anche la descrizione di una Venezia e di una società che ormai stava giungendo al crepuscolo della propria magnificenza. All'interno - come in tutti i volumi Fermento - gli "Indicatori" per consentire al lettore un agevole viaggio dentro il libro.
12,00

Il risveglio

Kate Chopin

Libro

editore: Fermento

anno edizione: 2021

pagine: 194

Durante una vacanza estiva a Grande Isle (Louisiana), Edna Pontellier, giovane madre di famiglia sposata con un facoltoso uomo d'affari di New Orleans, si accorge di aver vissuto un'esistenza lontana dalle sue aspirazioni più autentiche e s'innamora di un uomo più giovane di lei. Al rientro in città, rifiutando per sempre le convenzioni sociali e culturali che hanno soffocato la sua personalità e i suoi desideri, Edna intraprende un solitario cammino di rinascita interiore che culminerà in un risveglio dei sensi e dello spirito. Il risveglio, corrispettivo americano di Madame Bovary, narra la storia di una donna costretta a confrontarsi con modelli femminili diversi, in conflitto con i canoni comportamentali imposti dal contesto sociale.
15,00

Divina Commedia. Riscrittura interpretativa in prosa e per tutti

Dante Alighieri

Libro: Copertina morbida

editore: Fermento

anno edizione: 2021

pagine: 470

Un viaggio nell'aldilà, il più famoso che mai sia stato raccontato. Un'opera, la Divina Commedia, conosciuta e celebrata in tutto il mondo. Eppure, questo grande libro, chi lo legge più? Lo si può studiare o tenere in bella mostra nella biblioteca di casa, ma leggerlo è tutta un'altra questione. E per quale motivo? Perché il modo in cui fu scritto e il linguaggio usato dal suo autore ne rendono oggi la comprensione tutt'altro che immediata. Ecco allora che Luciano Corona offre a tutti la possibilità di seguire Dante nel suo percorso ultraterreno attraverso la riscrittura interpretativa della Commedia: non riassunto né tanto meno parafrasi, ma una prosa fluida e accessibile come quella di un romanzo moderno. Il lettore può abbandonarsi al piacere di una lettura scorrevole e appassionante, in quanto, anziché doversi documentare pressoché a ogni verso, come accade con il testo originale, troverà inserite nella narrazione tutte le notizie e le spiegazioni necessarie. All'interno - come in tutti i volumi Fermento - gli "Indicatori" per consentire al lettore un agevole viaggio dentro il libro.
29,00

Il vento nei salici

Kenneth Grahame

Libro: Copertina morbida

editore: Fermento

anno edizione: 2021

pagine: 230

Un Topo d'acqua e una Talpa, un Tasso e un Rospo, donnole e Faine, Conigli, una Lontra e il suo cucciolo, vivono tutti tra il Fiume e il Selvaggio Bosco. Sono animali, ma assomigliano tanto agli uomini: hanno stampe antiche alle pareti, divani, cibo nelle dispense e lenzuola fresche di bucato. Somigliano a noi, ma mantengono alcune caratteristiche 'animali'. Soltanto il Rospo è diverso: lui, anzi, è decisamente 'umano. All'interno - come in tutti i volumi Fermento - gli "Indicatori" per consentire al lettore un agevole viaggio dentro il libro. Età di lettura: da 8 anni.
17,00

Weir di Hermiston

Robert Louis Stevenson

Libro: Copertina morbida

editore: Fermento

anno edizione: 2021

pagine: 160

Presentiamo qui, nella nuova traduzione di Luisa Pecchi, l'ultimo romanzo di Robert Louis Stevenson. Rimasto incompiuto a causa dell'improvvisa morte del grande romanziere, è da molti considerato il suo lavoro migliore: e la versione che ci è arrivata era soltanto una 'prima' stesura. Una tragica storia d'amore e cruente lotte familiari trovano ambientazione in Scozia, precisamente nei dintorni di Cauldstaneslap e delle Paludi del Diavolo: luoghi che nel Seicento furono teatro di sanguinose battaglie a sfondo religioso e che erano già state raccontate da uno Stevenson diciassettenne nella sua prima pubblicazione, un saggio intitolato 'Pentland Rising'. Una trama aspra come la brughiera; inquietante come le Paludi; tormentata come la stessa Scozia. Il carattere di ogni singolo personaggio è cesellato con cura estrema, tanto da restare spesso sorpresi da quanto accade nel libro: il Destino intreccia sempre inaspettatamente i suoi fili, con una certa compiaciuta crudeltà; mentre ogni individuo rimane, semplicemente e ineluttabilmente, quello che è. All'interno - come in tutti i volumi Nobel - gli "Indicatori" per consentire al lettore un agevole viaggio dentro il libro.
15,00

Purgatorio. Riscrittura interpretativa in prosa e per tutti

Dante Alighieri

Libro: Copertina morbida

editore: Fermento

anno edizione: 2021

pagine: 180

La seconda cantica del poema dantesco, il secondo dei mondi dell'aldilà: il Purgatorio. Una montagna altissima che si eleva verso l'alto, come la voragine infernale sprofonda negli abissi. Il regno della speranza, come l'Inferno è quello della disperazione. La luce ritrovata e il tempo di nuovo scandito dal sorgere e dal tramontare del Sole, contrapposti al buio e alla fissità eterna della dannazione. La sofferenza di pene non meno terribili di quelle delle anime perdute per sempre, ma una serenità di fondo che dipende dalla consapevolezza che tali orrori un giorno finiranno. Questa l'atmosfera in cui si muovono, proseguendo il loro viaggio, Dante e Virgilio. E, ancora una volta, il lavoro di Luciano Corona, la sua "riscrittura interpretativa" semplice e di immediata comprensione, ci permette di seguire il poeta e la sua guida nella scalata al monte della purificazione. Leggeremo così di teneri affetti e di tragedie volutamente taciute, di grandi superbie e di grandi umiltà, di ricordi delicati e di infuocate invettive. Incontreremo uomini che rinunciarono alla vita in nome della libertà e donne che rinnegano l'odio di cui pure in vita furono imbevute e sommi artisti consci della propria pochezza e amici che si ritrovano e che rivivono la bellezza del loro reciproco affetto. Vedremo magiche albe e sovrumani bassorilievi, anime ridotte all'osso dalla fame e altre contente di essere nel fuoco, sogni profetici e grandiose processioni allegoriche, animali fantastici e giganti, femmine che del vizio sono l'emblema e donne che della virtù sono l'essenza. Finché arriveremo nel Paradiso terrestre e alla visione di colei che, per Dante, fu passione e amore e salvezza: Beatrice.
14,00

Paradiso. Riscrittura interpretativa in prosa e per tutti

Dante Alighieri

Libro: Copertina morbida

editore: Fermento

anno edizione: 2021

pagine: 200

La terza parte della Divina Commedia è sublime, ma difficile. Anche in questo caso, la "riscrittura interpretativa" di Luciano Corona ci permette di accedere alle vertiginose altezze del Paradiso in un modo immediatamente comprensibile e accattivante. Dopo gli spettacoli terribili ed esasperatamente umani dell'Inferno, dopo la serenità velata di malinconia del Purgatorio, ecco il trionfo della luce e della musica dello spirito, ecco il superamento definitivo dei limiti della carne, ecco la grandiosità di apparizioni che la memoria non può ricordare fino in fondo e di cui la parola è in grado di fornire soltanto una pallidissima idea. Da qui, la tensione drammatica dell'espressione, che tenta di dire quel che dicibile non è, eppure ci prova. Da qui, l'emozione inebriante dell'andare al di là di ciò che ciascun vivente può avere mai provato. Da qui, l'umile orgoglio di tentare di descrivere ciò che mai nessuno aveva osato. Dimenticando il suo peso mortale e levitando velocissimo insieme al poeta, il lettore si troverà immerso insieme a lui in laghi di luminosità solo in apparenza accecante, godrà di spettacolari coreografie, vivrà il meraviglioso superamento di tutte le brutture terrene. Corone di spiriti fiammeggianti e una scala di luce di cui non si vede la fine e un'aquila parlante formata da anime e un fiume di scintille e di fiori e melodie che sono un orgasmo per l'anima: questo e molto di più è il Paradiso. Suore che hanno ceduto alla violenza e prostitute che hanno saputo purificare del tutto la propria naturale propensione all'amore, grandi imperatori del passato e santi come Francesco d'Assisi, guerrieri ed eremiti, Cristo e la Vergine Maria: di questo e di molto altro è fatto il Paradiso. E, insieme, scienza medievale e teologia, astrologia e astronomia, cronaca e storia e mito. Fino alla visione finale, che assorbe e riunisce in sé tutto quanto è sparso nell'universo e di fronte alla quale il balbettare umano, anche se condotto alle sue estreme possibilità, non può che cedere e dichiararsi vinto: la visione che, per un attimo, permette di essere in Dio.
14,00

Il principe di Machiavelli in italiano moderno e per tutti

Cristina Légovich

Libro: Copertina morbida

editore: Fermento

anno edizione: 2021

pagine: 124

Una nuova traduzione dal tosco cinquecentesco all'italiano moderno per aiutare lettori e studenti a comprendere il significato politico profondo dei molti latinismi presenti nella versione originale. Per ricordare agli Italiani che considerare il Machiavelli de Il Principe come colui che scrisse "il fine giustifica i mezzi" non solo è riduttivo, ma indicativo di quanto la varietà e la ricchezza di fondamentali informazioni storiche contenute in tale manuale di potere siano ancora, dopo cinquecento anni, misconosciute. Uno specchio eterno con cui poter confrontare il presente politico dell'Italia finalmente unita nella lingua e nella geografia, libera da guerre e invasori. All'interno sono presenti gli "Indicatori" per consentire al lettore un agevole viaggio dentro il libro.
13,00

Decameron. Riscrittura integrale in italiano moderno

Giovanni Boccaccio, Luciano Corona

Libro: Copertina morbida

editore: Fermento

anno edizione: 2021

pagine: 640

"Decameron": il primo grande esempio di prosa letteraria che si abbia, dopo l'antichità, non solo in Italia, ma nell'intera Europa. Imitato, osannato, fonte di ispirazione, negli anni Settanta, per un maestro del cinema come Pier Paolo Pasolini e ancora ai giorni nostri per David Leland. Un vanto della nostra arte, dunque, che oggi, però, nella sua forma originale, risulta di lettura quanto mai faticosa, a causa, prima di tutto, della costruzione dei periodi e poi anche dei moltissimi riferimenti a usi, costumi e modi di dire trecenteschi che richiedono, a settecento anni di distanza, delucidazioni e note esplicative. A quest'altro capolavoro si è dedicato, dopo la Commedia di Dante, Luciano Corona nel suo progetto di "salvataggio e popolarizzazione" delle grandi opere della letteratura italiana. Il risultato è una riscrittura integrale in italiano moderno, estremamente scorrevole e di immediata comprensione, con tutti i chiarimenti necessari inseriti direttamente nella narrazione. Il lettore potrà così tornare a godere appieno dell'opera boccacciana e di tutta la sua scoppiettante varietà. In dieci giornate verranno raccontate cento novelle, si conosceranno il drammatico contesto e l'elegante "cornice" in cui esse sono inserite e si leggerà di pestilenze devastanti e di raffinatezze d'altri tempi, di monaci gaudenti e di suore assai poco caste, di mariti cornuti e di mogli disposte all'estremo sacrificio, di pirati e di prostitute, di sanguinose battaglie e di nobili tornei, di rapimenti e di comiche beffe. Non soltanto un libro, ma tutto un mondo differente, in certo qual modo complementare a quello dantesco. Un mondo "orizzontale", terreno, dominato dall'astuta intraprendenza umana e, soprattutto, dalla gigantesca forza dell'amore, vissuto come il più elevato dei sentimenti e, insieme, come gioiosa e naturale carnalità.
29,00

Oltre la spiaggia oltre l'orizzonte

Paolo Agnello

Libro: Copertina morbida

editore: Fermento

anno edizione: 2020

pagine: 348

Dal sole abbacinante del Sud, Michele risale la penisola fino alle nebbie della pianura padana che stemperano, nella loro pacata armonia, ogni asperità: i monti svaniscono, i boschi vengono inghiottiti dall'impalpabile bianca cortina. Una passaggio netto, quello di Michele, che improvvisamente lo scaraventa da essere un ragazzo all'età adulta. Distacco netto, doloroso, da quella terra a cui però non può più ritornare: mai più. Nulla adesso è scontato e la sua vita trascorrerà sospesa tra i fili che legano i vivi ai morti. Il passato però ritorna a presentargli il conto: improvvisamente le cose prendono una piega inattesa e Michele, conscio di dover pagare fino alla fine, si trasforma però, a sua volta, in colui che dovrà presentare il conto a chi gli ha sconvolto la vita e l'ha distrutta ai suoi amici: Antonio e Pinuccia. Un epilogo assolutamente inaspettato emozionerà il lettore e lo farà riflettere su questa frase: "la vita è un prestito che va restituito."
17,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.