Il tuo browser non supporta JavaScript!

Edizioni Società Aperta

Quale socialismo? Discussione di un'alternativa

Norberto Bobbio

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Società Aperta

anno edizione: 2022

pagine: 144

Dove c'è democrazia liberale c'è socialismo? E nel socialismo c'è spazio per i diritti liberali? L'esercizio del potere socialista può rispettare i principi di derivazione liberale riuscendo allo stesso tempo a realizzare i propri obiettivi di trasformazione sociale? O è destinato a sacrificare i primi ai secondi? Per Bobbio la sfida più ambiziosa, e al tempo stesso più concreta, è proprio quella di innestare il socialismo sul corpo della democrazia liberale. Nella raccolta di saggi qui proposta, Bobbio pone queste domande di capitale importanza nella convinzione che o il socialismo sarà liberale - riuscendo a tutelare i diritti degli ultimi insieme ai principi di libertà - oppure non sarà, rivelandosi come una democratura e, nella peggiore delle ipotesi, come una dittatura fra le altre. Prefazione di Sebastiano Maffettone.
12,00

Libertà e liberazione

madame de Staël, Simonde de Sismondi, Benjamin Constant

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Società Aperta

anno edizione: 2022

pagine: 90

Il volume raccoglie i tre testi che hanno inventato il nostro concetto di libertà moderno e liberale. Il frammento, inedito in italiano, con cui Madame de Staèl oppone per la prima volta libertà antica e libertà moderna. Il capitolo in cui Simonde de Sismondi osserva che il segreto è combinare libertà antica, politica e libertà moderna, individuale. Infine il famoso discorso di Benjamin Constant, che trae importanti conseguenze dai due autori precedenti. Si tratta non soltanto di un'archeologia della nostra liberal-democrazia, oggi assediata da più parti da sempre nuovi e insinuanti poteri, ma anche della storia di alcuni personaggi eccezionali, autentici antenati delle lotte di liberazione odierne, che all'indomani del Terrore, resistendo all'Impero, reagendo alla Restaurazione, si sono inventati il liberalismo senza stare troppo a pensarci, perché era semplicemente la prosecuzione delle loro vite.
10,00

Democrazia e mercato. Saggi tra il 1923 e il 1946

John Maynard Keynes

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Società Aperta

anno edizione: 2022

pagine: 180

"Liberiamoci dai principi metafisici o generali sui quali, di tempo in tempo, si è basato il laissez-faire [...]. Il mondo non è governato dall'alto in modo che gli interessi privati e quelli sociali coincidano sempre; né è condotto quaggiù in modo che in pratica essi coincidano." Così scriveva Keynes nel 1926 in quell'illuminante saggio dal titolo La fine del "laissez-faire", anticipatore della Teoria generale dell'occupazione, dell'interesse e della moneta, sua opera maggiore. Oggi, come o più di ieri, le analisi keynesiane dimostrano la loro validità e la loro attualità nella constatazione che il sistema capitalistico non è in grado di autoregolarsi e tracciano l'orizzonte di un equilibrio tra interventismo statale e libera impresa che si pone come sfida per il futuro.
16,00

Diritto, legislazione e libertà

Friedrich A. von Hayek

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Società Aperta

anno edizione: 2022

pagine: 736

Diritto, legislazione e libertà è il risultato di una lunga gestazione. In ordine di tempo, è l'ultima delle grandi opere di Friedrich A. von Hayek. Il suo scopo è individuare l'habitat normativo e istituzionale che consente la cooperazione tra soggetti non sottoposti a una gerarchia obbligatoria di fini e che possono liberamente decidere i contenuti delle proprie azioni. Di qui l'importanza del diritto, ovvero delle norme di «giusta condotta», e la reiterata preoccupazione nei confronti di quella produzione legislativa che, prescrivendo il raggiungimento di specifici obiettivi, restringe o impedisce la scelta individuale. Non diversamente da tutti gli altri lavori hayekiani, l'opera ha come sua premessa gnoseologica la nostra condizione di ignoranza e fallibilità.
30,00

Sull'uguaglianza e l'emancipazione femminile

John Stuart Mill, Harriet Taylor

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Società Aperta

anno edizione: 2022

pagine: 205

"Il principio che regola gli attuali rapporti sociali tra i due sessi - la subordinazione dell'uno all'altro sancita per legge - è un principio scorretto in sé che, diventato ormai uno dei principali ostacoli al progresso umano, andrebbe sostituito con un principio di assoluta uguaglianza, tale da non ammettere alcun tipo di potere o di privilegio per una delle due parti, né presumere incapacità di sorta per l'altra." In questi saggi, John Stuart Mill e sua moglie Harriet Taylor mettono al centro della loro discussione filosofica la questione femminile: dal matrimonio - che rappresenta non un problema privato, ma politico - al divorzio, dall'asservimento, tutt'altro che naturale e legittimo, delle donne sino alla loro emancipazione. Si tratta di un'analisi acuta e penetrante che fa di questo testo una pietra miliare del femminismo contemporaneo.
18,00

Socialismo liberale

Carlo Rosselli

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Società Aperta

anno edizione: 2022

pagine: 172

Scritto durante il periodo di confino a Lipari e pubblicato per la prima volta a Parigi nel 1930, "Socialismo liberale" di Carlo Rosselli ruota attorno ad una fondamentale intuizione: il socialismo non è il nemico del liberalismo, ma il suo continuatore più vero e più coerente, perché vuole estendere a tutto il popolo quelle libertà e quella pienezza dei diritti che, fino ad allora, nel liberalismo, erano privilegio dei ceti dominanti. Al tempo stesso, Rosselli rigetta il marxismo per il suo carattere fatalistico. Il processo delineato, dunque, è quello di un nuovo programma del movimento socialista internazionale e nazionale, che porti in primo piano il concetto della volontà umana. Una nuova e coraggiosa visione che si riassume per Rosselli nella sua proposta di un socialismo liberale. Introduzione di Salvatore Veca. Postfazione di Carlo Martelli.
15,00

Per un nuovo liberalismo

Ralf Dahrendorf

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Società Aperta

anno edizione: 2022

pagine: 270

Disoccupazione, nuova povertà e crisi dello Stato sociale. Questi i problemi irrisolti che ancora oggi incombono e sui quali Ralph Dahrendorf riflette nel suo "Per un nuovo liberalismo". Consapevole dei limiti del liberalismo tradizionale, l'autore definisce gli obiettivi sociali e politici di un "nuovo liberalismo" che si caratterizza per la ricerca ininterrotta di nuove opportunità, tese all'allargamento delle chances di vita per un numero progressivamente crescente di persone, da coltivare tramite politiche pubbliche e promozione della libertà attiva. Questo il suo "nuovo liberalismo", cui Dahrendorf ha dedicato le migliori energie di studioso, confluite anche nel suo impegno politico. La notevole capacità di analisi delle realtà sociali e politiche di Dahrendorf fa del libro "Per un nuovo liberalismo" una guida lucida per cercare di decifrare alcuni degli aspetti fondamentali del mondo in cui ci troviamo a vivere.
18,00

Liberismo e liberalismo

Benedetto Croce, Luigi Einaudi

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Società Aperta

anno edizione: 2021

pagine: 207

È la libertà economica a garantire e determinare la libertà etica e politica o, altrimenti, è la libertà a farsi garante di se stessa creando le istituzioni di cui necessita storicamente? Liberismo e liberalismo non è solo un libro che raccoglie tutti i contributi della celebre discussione tra Croce ed Einaudi sul rapporto tra liberismo e liberalismo, ma anche uno strumento che fornisce una visione completa del pensiero dei due massimi volti del liberalismo italiano del Novecento. Introduzione di Francescomaria Tedesco.
16,00

I dilemmi della democrazia pluralista

Robert A. Dahl

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Società Aperta

anno edizione: 2021

pagine: 257

Tra individualismo e pluralismo, autonomia e controllo, fatti e valori, descrizioni e prescrizioni, il libro di Dahl costituisce un accurato esame del nucleo di questioni implicite nel dilemma del pluralismo democratico. Esito e presupposto di qualsivoglia processo di democratizzazione, il pluralismo è precondizione per la democrazia e, al tempo stesso, un modo per garantirne il funzionamento. Il problema è generato dalla tensione tra i benefici derivanti dall'esistenza di organizzazioni indipendenti dal regime democratico e i costi derivanti dalla loro stessa sussistenza. Quanta autonomia e quanto controllo sono opportuni? Entro quali termini porre limiti al governo della maggioranza per tutelare la minoranza? Con chiarezza e rigore d'analisi, I dilemmi della democrazia pluralista presenta un significativo contributo alla formulazione di interrogativi e possibili soluzioni all'interno della mappa di una teoria politicamente plausibile della democrazia. Premessa di Salvatore Veca.
18,00

Libertà

Mauro Barberis

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Società Aperta

anno edizione: 2021

pagine: 166

Un'analisi chiara e imprescindibile di uno dei concetti più complessi e vitali dell'intera storia del pensiero politico: quello di libertà. Nell'essenziale varietà dei suoi significati, la "libertà" si presta a molteplici declinazioni nel complesso panorama giuspolitico. Quali le origini del termine? Quale la storia della sua concettualizzazione? Cosa, infine, designa questa grande elaborazione della cultura occidentale? È a queste domande che l'autore, studioso del liberalismo politico e giuridico, si propone di rispondere: una storia della libertà che risalga alle origini e all'evoluzione storica del concetto, una storia che non dimentichi però di essere propria della contemporaneità.
14,00

Pensieri, riflessioni, massime

Charles L. de Montesquieu

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Società Aperta

anno edizione: 2021

pagine: 472

Abitudine di Montesquieu, fin dagli anni della sua formazione, era annotare meticolosamente, redigere estratti, accumulare appunti, fissare schemi e idee sulla carta. Era portato quasi per istinto, in altri termini, a creare dei veri e propri "cantieri", dai cui attingere poi, di volta in volta, materiali per la composizione dei propri scritti, la maggior parte dei quali, nondimeno, è rimasta allo stato di semplice progetto. Tra questi cantieri, spiccano per quantità e soprattutto per qualità le Pensées, un'affascinante quanto complessa raccolta di riflessioni prevalentemente brevi, che egli andò via via stendendo dall'aurora al crepuscolo del suo laborioso cammino speculativo. Le Pensées costituiscono senz'altro il serbatoio montesquieuiano di dati, tematiche e problemi più dovizioso e attraente che ci sia rimasto.
26,00

Etica e politica. I dilemmi del pluralismo: democrazia reale e democrazia possibile

Salvatore Veca

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Società Aperta

anno edizione: 2021

pagine: 199

Trovare una giustificazione razionale dei criteri per la valutazione morale delle istituzioni, delle regole e delle scelte collettive, ovvero della politica, è da sempre il fine che guida la ricerca della filosofia politica. Ragionare, però, sui valori che caratterizzano la nostra convivenza civile e sui modelli alternativi di società giusta è un compito tanto necessario quanto complesso in un'epoca come quella contemporanea, caratterizzata intrinsecamente da un pluralismo della nostra versione morale del mondo. Accettare una tale varietà significa rassegnarsi al relativismo e all'incompiutezza? È ancora possibile stabilire ordinamenti fra valori? "Etica e politica" è un tentativo filosofico che vuole dimostrare come l'idea di una versione morale e normativa del politico e sociale sia possibile a partire da un pluralismo descrittivo e normativo.
16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.