Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Edizioni Lavoro

Tina Anselmi. Una vita per le donne

Tina Anselmi. Una vita per le donne

Mauro Pitteri

Libro

editore: Edizioni Lavoro

anno edizione: 2023

pagine: 206

20,00
Domino

Domino

Marco Gallo

Libro

editore: Edizioni Lavoro

anno edizione: 2023

18,00
Non vi ho chiesto di chiamarmi mamma. Cronaca di un affido sine die
16,00
Imprenditorialità, neurodiversità e genere
18,00
Guida alle pensioni. Pianifica, gestisci e proteggi la tua posizione previdenziale
16,00
Smistamenti. Racconti di lavoro nella nuova era
13,00
L'amore nel mio cuore

L'amore nel mio cuore

Emil Habibi

Libro

editore: Edizioni Lavoro

anno edizione: 2023

pagine: 32

10,00
Amicizia e giustizia. Intersoggettività ed etica pubblica

Amicizia e giustizia. Intersoggettività ed etica pubblica

Franco Riva

Libro: Libro in brossura

editore: Edizioni Lavoro

anno edizione: 2020

pagine: 286

"Mentre i rapporti intimi tra le persone si costruiscono su scelte esclusive, i rapporti pubblici tendono invece a includere, e a far convivere, una molteplicità variopinta di preferenze. Rispetto ai rapporti più privati – che tendono all'amicizia, alla condivisione di vita, alla personalità – nel pubblico sembrano imporsi le diverse esigenze della garanzia, della regola e di una minore personalizzazione. Che rapporto si dà quindi tra l'individuo in quanto pubblico e l'individuo in quanto privato? Quale relazione passa tra i diversi significati di felicità e di dolore, ad esempio, non potendo essere del tutto identici per me e per una moltitudine d'altri? E che dire ancora di parole come giustizia e bene, laicità e religione o virtù e speranza? Queste domande sorgono dinnanzi a una facile constatazione: tanto nel pubblico, quanto nel privato si utilizzano spesso le medesime parole per indicare delle esperienze indubbiamente vicine, ma anche notevolmente difformi, così da lasciare in una problematica incertezza a cui allude la metafora della rinuncia." (Franco Riva)
18,00
Uomini sotto il sole

Uomini sotto il sole

Ghassan Kanafani

Libro: Libro in brossura

editore: Edizioni Lavoro

anno edizione: 2016

pagine: 88

“Uomini sotto il sole” è forse una delle più belle e tristi storie dell'emigrazione. E la storia della diaspora palestinese vista, vissuta, sofferta e raccontata da tre protagonisti che cercano di fuggire dai campi profughi della Cisgiordania, allestiti all'indomani della perdita della Palestina nel 1948, per arrivare in Kuwait, meta, allora, di tanti disperati in cerca di fortuna. Quando il romanzo fu scritto, l'Italia e il resto dell'Europa non erano ancora diventate l'approdo di tutti coloro che fuggono dalle guerre, dai regimi dittatoriali del Vicino Oriente e dall'Africa. Oggi il sacrificio di quei palestinesi, così bene rappresentati da Kanafani, rivive in ogni emigrante che insegue una nuova vita. Leggere questo romanzo ci potrebbe aiutare a capire meglio la difficile realtà che stiamo vivendo.
13,00
Ritorno ad Haifa-Umm Saad. Due storie palestinesi

Ritorno ad Haifa-Umm Saad. Due storie palestinesi

Ghassan Kanafani

Libro: Libro in brossura

editore: Edizioni Lavoro

anno edizione: 2014

pagine: 144

Capolavoro di Ghassan Kanafani, "Ritorno a Haifa" viene riproposto in una nuova veste insieme con "Umm Saad", romanzo breve, poco noto ma non meno rappresentativo dell'opera del grande scrittore palestinese. "Ritorno a Haifa" ci parla, per la prima volta, di due diaspore: quella palestinese e quella ebraica, accomunate da un unico destino. Said torna con la moglie nella sua città per rivedere la vecchia casa, ora abitata da una famiglia di ebrei polacchi scampati ad Auschwitz. Sono trascorsi vent'anni dalla nascita dello Stato d'Israele, dalla nakba palestinese e dall'esilio. Lo scrittore ci accompagna in un viaggio che scava nella memoria, dove riaffiorano il disagio e la tristezza di una duplice tragedia resa con grande umanità e forza emotiva. Nel secondo romanzo l'autore rievoca l'indimenticabile "Umm Saad", la madre di Saad, che diventa figura mitica e simbolo stesso della questione palestinese, simile per la sua grandezza alla Madre Coraggio di Brecht e alla Madre di Gorkij. Come scrisse trent'anni fa il grande arabista Francesco Gabrieli, a proposito del conflitto arabo-israeliano, "per l'avvenire; per il passato e il presente, è giusto non vada perduta la nostra coscienza e conoscenza di tanto umano travaglio, che queste pagine per la parte araba riflettono".
13,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.