Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Edizioni dell'Asino

Terra di lavoro. Esperienze e riflessioni dai paesi di don Peppe Diana
16,00
Una barca di uomini perfetti

Una barca di uomini perfetti

Maurizio Braucci

Libro: Libro in brossura

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2022

pagine: 56

In breve il mare, nero come petrolio, divorò la barca e il suo biancore, sommergendola in una morsa spaventosa. Solo la cima dell'albero e la prua rimasero fuori dall'acqua e quella, per il contraccolpo, si erse disperata per qualche secondo sul mare.
6,00
La canzone dei Felici Pochi e degli Infelici Molti

La canzone dei Felici Pochi e degli Infelici Molti

Elsa Morante

Libro

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2022

pagine: 32

«Che significa F.P.? Si tratta di un'abbreviazione per Felici Pochi. E chi sono i felici pochi?» Elsa Morante apre con questo la sua Canzone degli F.P. e degli I.M. incluso nella raccolta di poemetti "Il mondo salvato dai ragazzini", forse il testo più radicale del nostro '68. Così ne scrisse a Goffredo Fofi, che qui firma una nota introduttiva: «È il mio modo di fare la rivoluzione culturale (questo te lo dico per ridere, cioè: magari la mia rivoluzione fosse così semplice e facile! Invece si tratta di una rivoluzione permanente, la mia, forse disperata)».
3,00
Storia di un premio da «Linea d’ombra» a «Gli asini» 1992-2020

Storia di un premio da «Linea d’ombra» a «Gli asini» 1992-2020

Libro: Libro in brossura

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2022

pagine: 142

Il premio (non venale) che ogni anno i collaboratori della rivista “Gli asini” destinano ad artisti e operatori italiani ha una lunga storia: è nato nel 1992 e ha cambiato nome a seconda delle riviste che nel tempo, seguendo uno stesso modello di lavoro di gruppo aperto al presente e alle sue tragedie e alle sue speranze, si sono chiamate “Linea d’ombra”, “La Terra vista dalla Luna”, “Lo straniero” e “Gli asini”. È stato ospitato, di volta in volta, in luoghi diversi, spostandosi da Santa Cesarea Terme a Città di Castello, da Roma a Napoli, da Santarcangelo di Romagna a Tricase, da Ravenna a Castiglioncello, da Lecce a Rosignano Marittimo, durante il festival Inequilibrio. Nato con l’intento di sostenere energie nuove ha inteso riconoscere il lavoro e le idee di gruppi e di persone generosamente attivi dentro una società povera di proposte e di novità, come è quella italiana di oggi. Anche quando ha forse ecceduto, per entusiasmo, nel richiamare l’attenzione su talenti e iniziative che non hanno mantenuto le promesse iniziali, il premio ha avuto una sua necessità e importanza, sia pure dall’interno di una marginalità coerentemente attiva, indicando ciò che di meglio la nostra società è riuscita a proporre nel corso di quasi trent’anni.
10,00
Radicali, all'azione! Organizzare i senza-potere

Radicali, all'azione! Organizzare i senza-potere

Alinsky Saul

Libro

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2022

Negli Stati Uniti Alinsky è sinonimo di community organizing, un metodo di organizzazione "dei senza potere" delle comunità americane. Una figura leggendaria e sfuggente: citando Thomas Paine, aveva piacere a essere definito "un ribelle", ma amava anche immaginarsi come il "Machiavelli dei poveri". I suoi successi come organizzatore nella Chicago degli anni Trenta - città corrotta, in crisi, attraversata da conflitti sindacali e sociali - gli regalarono la ribalta nazionale. Questo volume è la prima edizione italiana del testo con il quale Alinsky, nel 1946, riflette su un decennio di battaglie di comunità. Fra aneddoti e considerazioni di metodo, il suo "Reveille for Radicals" offre un racconto di cosa volesse dire mettere insieme i vescovi e i sindacalisti, le comunità immigrate e le palestre popolari e riuscire a vincere: la chiave di volta erano l'autorganizzazione e il metodo. La sua missione diventerà quella di diffondere il metodo del community organizing in tutti gli Stati Uniti, dalle battaglie contadine dei chicanos a quelle degli afroamericani per i diritti sociali e civili. Il metodo di Alinsky diventerà un pilastro delle politiche partecipative in molte città americane; dialogherà con Martin Luther King e sarà fonte di ispirazione per attivisti, sindacalisti e politici (da Barack Obama a Bernie Sanders). È una storia americana - lottare perché la società del suo paese mantenga la promessa democratica delle origini - divenuta popolare anche qui in Europa: nella crisi di questo decennio, il community organizing è divenuto fonte di ispirazione per le nostre società, sempre più diseguali e disunite. Da Black Lives Matter ai movimenti contro la crisi in Europa, Alinsky offre ancora un'opportunità per imparare a organizzarsi.
18,00
Il buon educatore e altre storie

Il buon educatore e altre storie

Goffredo Fofi

Libro

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2022

Una preziosa serie di sceneggiature e soggetti di film mai realizzati, scritti da Goffredo Fofi. "Il buon educatore", che dà il titolo all'opera, è ispirato alla figura di Fernand Deligny. "Il periodo tra il cane e il lupo" è ispirato ai moti del '77. "La vera storia di Peter Pan", infine, ci riporta nella rivoluzione del '68.
12,00
Malebolge

Malebolge

Aldo Nove

Libro

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2022

pagine: 88

10,00
Vita di Ivan Illich. Il pensatore del Novecento più necessario e attuale

Vita di Ivan Illich. Il pensatore del Novecento più necessario e attuale

Martina Kaller-Dietrich

Libro: Libro in brossura

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2022

pagine: 225

La vita e l'opera di Ivan Illich (1926-2002), uno dei fondamentali pensatori del '900, filosofo, sociologo, antropologo acuto e radicale critico della modernità e delle sue storture nella ricostruzione di Martina Kaller-Dietrich. Nelle sue opere - da "Descolarizzare la società" a "Nemesi Medica", da "Disoccupazione creativa" a "La vigna nel testo" - lllich ha analizzato le trasformazioni di una società, sempre più dominata dagli "esperti", dalle "istituzioni" e dalla "tecnica", che ha progressivamente prodotto alienazione, disumanizzazione, sfruttamento. In questa biografia Martina Kaller-Dietrich ripercorre le tappe fondamentali della vita di lllich, della sua evoluzione teorica, delle sue opere, delle sue proposte di trasformazione della società. Prefazione di Wolfgang Sachs.
18,00
Vita di Giuseppe Verdi

Vita di Giuseppe Verdi

Aldo Oberdorfer

Libro

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2022

Le vite dei grandi artisti sono quasi sempre appassionanti - il loro privato e il loro pubblico, il loro confronto con la Storia spesso conflittuale e violento, i loro trionfi e le loro cadute. La vita di Verdi, il più amato dei nostri grandi musicisti grazie a capolavori di immensa e continua popolarità come Rigoletto, Il trovatore, Aida, La traviata, Otello, Falstaff e tante altre, è qui raccontata da Aldo Oberdorfer (ebreo triestino nato nel 1885 e morto nel 1941 nel campo di concentramento di Lanciano), che scrisse anche accurate biografie di Michelangelo e Leonardo, di Beethoven e Wagner e fu egregio traduttore di Kleist, Hölderlin e Nietzsche. Fu premessa a un popolare volume della giovane BUR del 1951, un'ampia e fortunata scelta delle lettere di e a Verdi da lui curata: Giuseppe Verdi, Vita attraverso le lettere. La riproponiamo a 120 anni dalla morte del Maestro (Milano, 27 gennaio 1901). Per tener viva la memoria di Verdi, la sua appassionante vicenda umana e la conoscenza delle sue traversie ma, soprattutto, l'amore per la sua musica.
3,00
Storia di un sei meno meno

Storia di un sei meno meno

Anonimo

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2022

pagine: 45

La scuola raccontata in modo scanzonato e disilluso da chi la deve vivere ogni giorno; un libriccino che racconta il dramma quotidiano di essere un numero agli occhi dell'istruzione pubblica.
3,00
La Comune di Parigi

La Comune di Parigi

Mariuccia Salvati

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2022

pagine: 104

A 150 anni dalla Comune di Parigi, l'evento più significativo per l'inizio della democrazia e del socialismo in Europa, si propongono alcuni documenti originali di quei due mesi che cambiarono per sempre il mondo. Dal 18 marzo al 28 maggio 1871 la popolazione di Parigi impose la proclamazione della Repubblica, la fine della guerra contro la Prussia e le prime riforme sociali. La Comune, che adottò a proprio simbolo la bandiera rossa, elesse la propria assemblea, eliminò l'esercito permanente e armò i cittadini, stabilì l'istruzione laica e gratuita, rese elettivi i magistrati, retribuì i funzionari pubblici con salari uguali a quelli degli operai e favorì le associazioni dei lavoratori. Fin dal suo principio la Comune diede grande importanza all'individualità: libertà d'espressione, di coscienza, di lavoro e d'intervento nelle decisioni comunali. Durante la sua breve esistenza si sperimentarono forme di governo autonomo come il consiglio elettivo, i club di organizzazione politica di base e i gruppi di attività politica delle donne. Fu un'esperienza politica ispirata dall'anarchismo e direttamente dalle opere di Karl Marx che morì il decennio successivo. Repressa duramente nella "settimana di sangue", la Comune di Parigi divenne ispirazione per le successive insurrezioni popolari in tutto il mondo e per i processi rivoluzionari del Novecento.
10,00
Moltitudine, solitudine. Tre racconti: Wakefield-Bartleby lo scrivano-L'uomo della folla

Moltitudine, solitudine. Tre racconti: Wakefield-Bartleby lo scrivano-L'uomo della folla

Nathaniel Hawthorne, Herman Melville, Edgar Allan Poe

Libro: Libro in brossura

editore: Edizioni dell'Asino

anno edizione: 2022

pagine: 124

Il titolo di questa piccola antologia, Moltitudine, solitudine, è firmato da Baudelaire ed è tratto da Le folle, un poemetto in prosa del 1861 ispirato dall’Uomo della folla di Poe. Wakefield, l’Uomo della folla e Bartleby sono personaggi assimilabili allo spettro evocato da Baudelaire, o quanto meno sono uomini inseguiti da creature dell’oscuro. I tre racconti sono esemplari della grandezza di tre fra i massimi scrittori dell’epoca e tuttavia marcano anche una sorta di anomalia, una tappa singolare nell’arco delle rispettive parabole creative. Mentre “uno spettro si aggira per l’Europa”, lo spettro, l’incubo che si aggira invece sulle pagine dei romanzi e dei racconti scritti in quei decenni non è più la creatura d’oltretomba che infesta castelli aviti e dimore isolate nella brughiera: l’armamentario gotico che ha sostenuto la letteratura fantastica dalla fine del Settecento fino alla metà del secolo seguente sbiadisce per lasciare spazio a nuove paure, insinuate tra i muri sporchi degli slum, nei fumi delle fabbriche, nel coagularsi incessante di genti, merci e denaro lungo le vie metropolitane. Sono spettri inurbati, creature pallide di stenti e con i nervi a pezzi, macilente o dignitose ma sempre sull’orlo della disfatta; fanno da specchio ai timori e terrori più occulti dei concittadini tra i quali si aggirano, anche in pieno giorno.
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.