Il tuo browser non supporta JavaScript!

EDES

Il sacro, il diavolo e la magia popolare. Religiosità, riti e superstizioni nella storia millenaria della Sardegna

Tomasino Pinna

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2012

pagine: 312

Un lungo viaggio nella millenaria storia religiosa della Sardegna, visitata attraverso documenti e fonti di diverse epoche. Dall'antichità classica (con testi di Ammiano Marcellino, di Solino e di altri autori) alla cristianizzazione dell'isola, dalle straordinarie informazioni di Gregorio Magno tra VI e VII secolo all'operato dell'Inquisizione spagnola nel '500 e nel '600, alle svariate espressioni della religione popolare attestate fino ai nostri giorni da fonti di vario genere e anche dalla ricerca sul terreno viene condotta, in un'ottica laica di approccio al sacro, un'operazione di messa a fuoco del rapporto fra tradizioni magico-religiose locali da una parte (di cui si individuano le ragioni interne e le determinanti) e istituzioni e poteri succedutisi nella storia isolana dall'altra, evidenziando fra queste due polarità una dialettica complessa articolata tra conflitto, integrazione, repressione e compromesso.
24,00

Banari. Storia e identità di un paese della Sardegna

Alessandro Soddu

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2012

pagine: 112

Il volume riordina e amplia le conoscenze relative al centro di Banari (Sassari), tra medioevo ed età moderna, nel più ampio quadro delle vicende storiche della Sardegna e dell'area del Meilogu in particolare. L'opera è concepita come strumento di supporto alla visita di Trachis, il "Museo delle Tradizioni, Chiese e Storia del Meilogu" di Banari, una sorta di "museo del villaggio rurale", in cui si esprimono i caratteri identitari di un tipico paese della Sardegna, secondo un modello speculare a quello del "museo della città" per i contesti urbani.
14,00

Uchi maius

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2012

pagine: 400

Il volume Uchi Maius 1, a cura di M. Khanoussi e A. Mastino, raccoglie i risultati delle ricerche condotte nella città romana dell'odierna Tunisia dai membri del gruppo di ricerca italo-tunisino nel corso dei primi tre anni della collaborazione tra l'Università di Sassari e l'Institut National du Patrimoine di Tunisi. I contributi affrontano tutti i temi legati alla città antica nelle diverse fasi del suo percorso storico, dalle osservazioni sull'abitato di età numida (a cura di M. Ghaki) fino al periodo islamico, per il quale il volume rende già disponibili i dati dei primi scavi realizzati da S. Gelichi e M. Milanese nella cittadella e nel foro; la parte più consistente del volume è tuttavia dedicata alla colonia romana, le cui vicende vengono nitidamente ripercorse grazie a un numero amplissimo di saggi curati dai membri dell'équipe che stava lavorando sul sito: C. Vismara, S. Ganga, M. Khanoussi, A. Teatini, A. Beschaouch, C. Cazzona, M. Bonello Lai, Z. Benzina Ben Abdallah, R. Sanna, A. Mastino, P. Ruggeri, L. Gasperini, E. Ughi, D. Sanna, A. Ibba, A. Corda.
90,00

Multas per gentes. Studi in memoria di Enzo Cadoni

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2012

pagine: 456

Una raccolta di studi curato dal Dipartimento di Scienze Umanistiche e dell'Antichità dell'Università di Sassari. Una serie di contributi di notevole spessore culturale con l'apporto dei maggiori specialisti italiani dei rispettivi ambiti, coprono tutto l'ampio spettro delle discipline di studio del mondo antico. Aprono il volume le ricerche di letteratura greca e latina, con scritti di A.M. Battegazzore, A. Blasina, N. Cadoni, G. Chiarini, L. Cicu, M. Matteuzzi, G. Mazzoli, A.M. Mesturini e G. Pianu, completate dagli studi di ambito umanistico, dovuti a F. Bertini, A. Deroma, M.T. Laneri, F.L. Schiavetto, F. Sechi, R. Turtas e M.G. Vallebella, nonché da quelli di letteratura cristiana antica, curati da C. Bevegni, B. Liperi, P. Meloni, G.M. Pintus e A.M. Piredda. Arricchisce il libro la serie di contributi del settore storico-archeologico, fra la Sardegna e l'Africa: la preistoria sarda (la necropoli ipogeica di Santu Pedru, grazie ad A. Moravetti); le Aquae Lesitanae, studiate da R. Zucca, in età romana; le province africane del mondo romano da P. Ruggeri (At nos hinc alii sitientes ibimus Afros) e A. Teatini (l'arco onorario ad Avitta Bibba).
28,00

Salvator Ruju. Poeta, scrittore e giornalista: Un quaderno di lettere-Il canto d'Ichnusa e altri racconti

Libro

editore: EDES

anno edizione: 2012

pagine: 288

Quest'opera, curata da Giambernardo Piroddi, è formata da due volumi strettamente collegati tra loro. Il primo, "Un quaderno di lettere", è preceduto da un'introduzione di Nicola Tanda e riproduce in versione anastatica il quaderno in cui Ruju, ormai anziano, copiò le lettere ricevute quando era giovane dai maggiori artisti sardi del primo Novecento (Grazia Deledda, Sebastiano Satta, Antonio Ballero, Giuseppe Biasi, Antonio Scano, Raffa Garzia) e da altri esponenti di spicco della cultura italiana. Ad illustrare l'importanza di questo documento inedito è un ampio saggio di Piroddi, che analizza anche l'altro testo inedito che dà il titolo al secondo volume: il manoscritto del "Canto d'Ichnusa" (una versione inedita rispetto a quella in 26 strofe pubblicata a Roma nel 1902). Il "Canto", scritto per l'inaugurazione della statua del Redentore sul monte Ortobene, è preceduto da un commento di Pietro Meloni, vescovo emerito di Nuoro. A completare l'opera una selezione di poesie ed altri testi giornalistici scritti da Salvator Ruju negli anni della sua giovinezza.
35,00

Alla ricerca dei corpi santi in Sardegna. L'epigrafia latina tra scoperte archeologiche e falsificazioni

Paola Ruggeri

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2012

pagine: 190

Il volume comprende sei articoli, di cui due inediti, che percorrono con metodo scientifico la storia di ambientazione secentesca della ricerca dei cd. "corpi santi", delle reliquie dei martiri rinvenute presso la Basilica di San Saturnino a Cagliari, come in altre località della diocesi, e presso la Basilica di San Gavino a Porto Torres. Vennero eseguiti veri e propri scavi archeologici, e si individuarono un gran numero di sepolture definite di santi e martiri che in realtà erano semplici sepolture cristiane e in taluni casi pagane. Tutto ciò venne documentato attraverso la tradizione manoscritta. Tale vicenda ebbe ripercussioni alla fine dell'Ottocento con Theodor Mommsen al momento della pubblicazione del CIL X: 383 testi sardi confluirono in CIL X, 1 sotto la dicitura di falsae vel alienae.
18,00

Porto Torres. Da colonia romana a capitale di un regno

Angelo Catellaccio

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2012

pagine: 340

Il volume è originato dall'intento di precisare le vicende di una città che attualmente è investita da una preoccupante crisi economica con gravi risvolti sotto il profilo sociale ed occupazionale. Una situazione che contrasta con i momenti di grandezza e splendore vissuti nel passato ed in particolare nel periodo medioevale, allorché Porto Torres si è elevata al rango di capitale del regno omonimo. Si compie una panoramica sulla storia della cittadina turritana dalle origini alla crisi del mondo romano, per finire con il suo inserimento nel circuito dei commerci dopo la crisi del mondo mussulmano e l'espansione mercantile di Pisa e Genova nel mar Mediterraneo, che la porta a diventare meta di mercanti continentali il cui stretto rapporto con la società locale porta alla realizzazione della basilica di San Gavino.
28,00

La Sassari sotteranea. I rifugi antiaerei

Antonio Murziani

Libro: Copertina rigida

editore: EDES

anno edizione: 2012

pagine: 264

Intervistando persone che avevano vissuto i momenti drammatici della guerra, mi venivano in mente i commenti di persone le quali, parlando della guerra, commentavano con la dovuta ironia, che Sassari non aveva conosciuto la guerra. Mi sono sempre sembrati commenti fuori luogo poiché, come da interviste inserite nel libro, Sassari ha vissuto, come tutte le altre città, i momenti di paura che davano le sirene che, con il loro suono stridulo e penetrante, avvertivano i cittadini dell' arrivo degli apparecchi nemici. La concitazione e le paure di quei momenti possono raccontarle solo le persone che li hanno vissuti, non quelli che parlano per sentito dire. Con questa pubblicazione ho cercato di colmare una lacuna esistente a Sassari, poiché un periodo della nostra storia quasi inesistente nella memoria dei giovani; poco conosciuta anche dagli anziani di oggi che, nel periodo della guerra, da bambini o da giovanetti, non si rendevano conto della grandezza, dell' ubicazione e del numero dei rifugi antiaerei esistenti a Sassari.
33,00

Non aprite la valigia di Agata

Penelope Marras

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2012

pagine: 206

Agata, la protagonista di questo romanzo, vittima di violenze sessuali a 12 anni, rinchiusa in collegio dalla famiglia per paura dello scandalo, descrive lo strazio lacerante di un'adolescente e la disperata battaglia per emergere da un vortice impastoiato da pregiudizi e da taciuti interessi. Un vortice che la risucchierà ancora, drammatico e commovente quando diventerà un'ostetrica. Sarà coinvolta in un omicidio, e arrestata. Trascorrerà molti anni della giovinezza tra il carcere e il manicomio dove tra follia, torture e mortificazioni mai vinta dalla rassegnazione. "Eppure non si è mai arresa, non ha ceduto alla fortuna avversa e non si è fatta vincere dalla rassegnazione ma, portandosi appresso le ferite ha cercato nella sua voglia di vivere, la forza di andare avanti".
15,00

Signor Giulio. Memorie di un tipografo

Loredana Rosenkranz

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2012

pagine: 125

Gli occhi di bambino di Giulio illuminano i primi ricordi sulla truce guerra civile italiana, vissuta a Torino ed in Val di Susa con la spensieratezza dell'età: frammenti di lotta per la sopravvivenza che si alternano a scenari brevemente tracciati, nei quali egli si comprende quale spettatore ed insieme partecipe della guerra nella guerra tra repubblicani di Salò e resistenti. E poi il mestiere di tipografo, appreso a Torino nonostante le macerie che si accumulano intorno alla casa ed alla scuola, e le nuove prove di vita, da adulto in un'altra guerra, quella per farsi spazio nel lavoro, a Torino ed a Sassari, città sede della sua famiglia d'origine, dove compie le iniziali prove estive di esercizio al mestiere. I meriti giovanili, a volte non riconosciuti ed infine le soddisfazioni, affettive e professionali, sino all'ingresso ne "La Nuova Sardegna" ed al tuffo nell'impresa collettiva di trasformazione del giornale in un quotidiano moderno.
12,00

Lo sguardo sociologico di Italo Calvino. Letteratura, società e nuovi media

Fabio Di Pietro

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2012

pagine: 132

L'analisi delle "Lezioni americane" di Calvino sono il "pretesto" per cogliere lo sguardo sociologico di un autore, a cui è cara una visione d'insieme dei fenomeni socio-culturali e comunicativi di un'epoca di transizione: la seconda metà del novecento con le sue teorie sul mondo contemporaneo, l'esplosione dei mass media, ma anche la prefigurazione di nuovi scenari dell'arte e della comunicazione e, soprattutto, della letteratura. La tesi di fondo del presente contributo è che lo sguardo intellettuale e letterario di Calvino è imprescindibile da una spiccata visione sociologica ed antropologica del fenomeno letterario e della sua funzione comunicativa e sociale. Partendo da questa prospettiva, il volume incrocia approcci diversi (sociologia, mediologia, narratologia) per giungere a definire un quadro delle proposte che emergono dalla riflessione calviniana.
10,00

Tempio e i tempisti

Bruno Addis

Libro

editore: EDES

anno edizione: 2011

27,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.