Il tuo browser non supporta JavaScript!

EDES

L'architetto in camicia nera. Angelo Misuraca fortuna e fama, rovina e morte in prigione, oblio

Mario Pintus

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2016

pagine: 160

La straordinaria storia di Angelo Misuraca, finora rimasta in un cono d'ombra. Principe degli architetti sassaresi e ideatore dei più prestigiosi edifici della città degli Anni Trenta, prediletto dal regime e beniamino della borghesia. Ma dopo la caduta di Mussolini viene arrestato in una congiura per la restaurazione del Fascismo. Muore in carcere dopo pochi mesi. La "congiura" di Misuraca era finora sconosciuta. Si avevano notizie soprattutto della cospirazione che costò la condanna anche al futuro campione della cultura democratica sarda Antonio Pigliaru, con il quale Misuraca condivise l'ultima drammatica fase della prigionia nel carcere di Oristano. In questo libro si ricostruisce un periodo ancora presente dello sviluppo di Sassari e si indicano i numerosi edifici firmati dall'architetto o a lui attribuibili, espressione delle correnti più moderne del Razionalismo europeo.
30,00

John Lennon si è fermato a Sassari. Dagli anni '60 a Tangentopoli. Musica, comportamenti, sottoculture e forme di creatività

Pier Luigi Cherchi

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2016

pagine: 236

Ma davvero John Lennon si è fermato a Sassari? Fisicamente certo che no. Le idee, la lezione di Lennon hanno talmente influenzato la gioventù sassarese di allora. Questo fermento culturale non si è spento. Trent'anni di forme di creatività, dalla musica al teatro, alla fotografia, alla poesia, alla letteratura, alla nascita di nuove forme di comunicazione come le "Radio pirata". Sullo sfondo, i fermenti politici, i "monumenteros", i girotondi delle femministe in Piazza d'Italia, i ragazzi di destra bivaccanti al "Bar Silvio" in Via Roma, i paninari della Sassari bene, i punk con i radioni sintonizzati sulle note distorte degli Iron Maiden e dei Black Sabbath, gli scontri tra fazioni politiche opposte, il riflusso. Sassari non si è fatta pregare per seguire tutti questi modelli sociali sia in positivo che in negativo, e, come le altre città italiane, si è dovuta arrendere di fronte alle grandi crisi sociali che hanno caratterizzato gli anni '90 e che hanno segnato una regressione profonda anche in campo artistico e culturale.
20,00

Memorie. Raccolta di poesie in sardo logudorese e in italiano

Giuseppe Calvia

Libro: Copertina rigida

editore: EDES

anno edizione: 2016

pagine: 272

Uomo preciso e ordinato, Giuseppe Calvia raccoglieva le sue poesie con l'intento di farne un libro; ma colto da una malattia grave non poté realizzare il progetto. Provvedono ora i sui familiari: il nipote che porta il suo nome gli indirizza una lettera; la figlia Pina ne traccia insieme al marito Angelo Rojch un affettuoso e sofferto ritratto. Buona parte delle composizioni hanno la data, e questo consente di seguire il suo percorso di poeta. Che è diviso in due fasi: una prima giovanile, che va dal 1927 al '41 ed è quasi interamente in italiano; e una della maturità, che va dal ritorno in Sardegna alla morte, ed è parte in italiano parte nella sua lingua nativa, il sardo logudorese. Alla lettura si nota per un verso il buon livello della scrittura; per l'altro la fedeltà negli anni a temi e valori come la libertà e l'indipendenza, il rigore etico, l'amore e la fratellanza tra gli uomini; con al fondo la convinzione di poter sperare in un mondo migliore.
25,00

La pietra della notte

Gino Camboni

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2016

pagine: 64

«Sì, anche io ho timore del mare», disse Rasha, dopo che la madre ebbe finito di tradurle dal francese "La pietra della notte". Erano in viaggio da oltre una settimana per raggiungere un punto della costa da dove sarebbero salpate per l'Europa. Le era piaciuta, però, la storia di Silù e Kutòr. L'aveva fatta sognare. Avrebbe voluto pure lei, un giorno, trovare un giovane forte e coraggioso per un'avventura tutta loro. Non voleva tornare mai più dov'era nata, in quella città devastata dalla guerra. Il rombo dell'aereo che aveva portato la morte in casa dei nonni l'aveva ancora nelle orecchie. Anche lei teneva un diario, vi aveva segnato una data: 9 maggio 2013. Compiva dieci anni quel giorno e aveva appena finito la festicciola che Leila e Bashir, i suoi genitori, entrambi siriani, avevano voluto per lei dai nonni paterni. ...Una bomba, quel 9 maggio, alle prime ombre del tramonto, si era portata via i nonni e suo padre. Erano rimaste sole, lei e mamma Leila.
5,00

Parol. Quaderni d'arte e di epistemiologia

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2015

pagine: 244

15,00

Parol. Quaderni d'arte e di epistemiologia

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2015

pagine: 148

15,00

I colori di Eros. Racconti d'amore e di filosofia

Michele Pinna

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2015

pagine: 100

Michele Pinna, (Bono-SS), già autore di diversi saggi, ai confini tra filosofia, letteratura, antropologia e psicologia e linguistica, si misura con quest'opera in un territorio poco esplorato dove i saperi e i culti sono tenuti insieme da una tensione biografico-emozionale dentro scenari e trasfigurazioni in cui l'amore: da quello filiale, a quello passionale, a quello ultimo, da via, come in un tocco di rapide pennellate ad una fantasmagoria inedita di colori e di emozioni.
10,00

Uomini e cose di Sardegna in età spagnola

Francesco Manconi

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2015

pagine: 230

Il volume "Uomini e cose di Sardegna in età spagnola" è una raccolta di dieci saggi, selezionati da Francesco Manconi tra quelli pubblicati nell'ultimo quindicennio in Italia e Spagna. I temi trattati toccano importanti aspetti storico istituzionali, politico sociali ed economico militari dell'età moderna e mostrano il grado di omologazione della società sarda con quella dei Regni della Corona d'Aragona, e poi della Castiglia, nel più ampio orizzonte internazionale della Monarchia composita retta dagli Asburgo di Spagna. Nella molteplicità dei contenuti, spiccano l'originale rilettura della compenetrazione politico culturale col mondo catalano aragonese e la svolta in senso castigliano maturata nel corso del XVII secolo; i modi fare politica dei ceti dirigenti isolani nel loro rapporto con la corte madrilena; la crisi dell'aristocrazia vista alla luce del ribellismo signorile e della fedeltà comunque mostrata al sovrano; l'uso strumentale della storia nelle lotte municipalistiche e, infine, la questione del soggiorno di Miguel de Cervantes in Sardegna.
19,00

Carignos de 'entu. Poesias in sardu logudoresu e in italianu. Testo sardo e italiano

Maria Sale

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2015

pagine: 196

Le poesie che trovate in questo libro sono immagini del vissuto quotidiano scritte in lingua sarda con traduzione in italiano a fronte. I componimenti che la poetessa ha raccolto, per questa silloge in versi sciolti, hanno quale elemento dominante il vento, come dice il titolo stesso "Carignos de 'entu". Parlano della sua terra, dei luoghi dell'infanzia, degli insegnamenti ed affetti, l'attaccamento che si comprende chiaro quando il tempo è trascorso. Immagini velate dove chi legge si può trovare, dove la vita è una goccia nel mare, un granello di sabbia che trasporta quando e come vuole, dove il tempo è lenzuolo di pace e la fede è l'abbraccio che scaccia ogni male. Il vento è l' amico fedele che accarezza e comprende, nel bene e nel male, il vivere della poetessa e della sua Sardegna. L'anima con occhi bambini che respira coi fiori a primavera, antica condanna del volersi poeta.
15,00

La fiaccola d'ansia

Franco Cocco

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2015

pagine: 140

Questo nuovo libro "La fiaccola d'ansia" è - secondo la postfazione di Leandro Muoni - "Un ulteriore sostanzioso approfondimento da parte del poeta del proprio cammino umano e letterario e delle motivazioni conscie e inconscie della propria percezione e concezione della realtà". Si tratta di una poetica che è provvista e munita di apporti e scandagli dentro le pieghe più riposte dell'interiorità lungo una traiettoria che preveda l'incontro con l'Ombra personale e collettiva nel senso junghiano del termine, in quanto tappa fondamentale del processo di individuazione, tanto che parlando di questa nuova raccolta adotteremmo senza esitazione la formula evocatrice della fascinosa triade Eros-Nostos-Thanatos. Il poeta rammenta l'altra Apocalisse, quella provocata dalla colpevole razza umana. Non a caso tale secolo, il Novecento, scrive Muoni, è stato ribattezzato negli annali del giudizio storico, come "l'età dell'ansia".
12,00

Sa grammatiga de su tempus. Poesias in sardu e in italianu. Testo sardo e italiano

Luca Mele

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2015

pagine: 292

Questo è il titolo della prima poesia del libro esteso anche a tutta la raccolta. Perché la grammatica? Perché del tempo? Le due domande vanno coniugate insieme. Non esiste il tempo senza la vita; non c'è vita al di fuori del tempo. Tempo-vita: si nasce e si muore; dentro questi due archi si consuma ogni forma di esistenza. Per raccontare queste tematiche è necessario uno strumento preciso e questo strumento è la lingua con tutte le sue leggi e regole grammaticali. Anche le cose hanno una vita. Mutano continuamente, si formano, vengono create, si consumano e dalla scomposizione e ricomposizione degli elementi, nascono altri esseri, altre cose. Chi più sente la presenza e la forza del tempo è la natura animata e più di tutti l'uomo perché dotato di intelletto e dunque è capace di pensare, comprendere e regolare il suo comportamento progettando la vita secondo regole che valgano per tutti dentro limiti spazio-temporali. Se siamo una manifestazione del tempo (quello del singolo individuo è breve, più lungo è il tempo dell'intera umanità), è evidente che noi dentro questi confini ci muoviamo guidati da una legge: una grammatica, appunto.
14,00

S'isuledda. Una venganzia carignada una vida-Un'soletta. Una vendetta covata una vita

Franco Carlini

Libro: Copertina morbida

editore: EDES

anno edizione: 2015

pagine: 200

S'Isuledda/L'Isoletta - testo bilingue -, vede sette personaggi (un giovane giornalista e sei pensionati particolari: un canonico, un cardiochirurgo, un antropologo, un giudice, un generale, un senatore) che si riuniscono, dopo tanto tempo che non si vedono, per trascorre una strana vacanza, senza sapere bene neppure loro il perché. La meta è un'isoletta al centro di una vastissima laguna, dove succedono cose terribili. Una presenza deprimente è il caldo afoso, causato dallo scirocco che soffia quasi ininterrottamente. Nel romanzo c'è anche la vicenda parallela della morte di una studiosa d'arte contemporanea e della ricerca del suo assassino, che il procuratore della repubblica crede, e vuole, sia il protagonista della storia. E c'è un sequestro di persona. L'ambientazione di questo che vuol essere qualcosa di più di un thriller, fa pensare alla laguna di Cagliari, poco estesa, però, perché non si possa fuggire dall'isoletta, che necessariamente va immaginata altrove. Ma Cagliari è sullo sfondo e vicina, con molti suoi luoghi, mai nominati però, che solo il lettore sardo può riconoscere.
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.