Il tuo browser non supporta JavaScript!

CROCETTI

Poesia. Rivista internazionale di cultura poetica. Nuova serie

GRUNBEIN

Libro: Copertina morbida

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 128

Il numero 10 di "Poesia" si apre con un servizio di Paola Quadrelli su Durs Grünbein, uno dei maggiori poeti tedeschi viventi. Nato a Dresda nel 1962, Grünbein ha dedicato uno dei suoi libri migliori alla distruzione della sua città natale durante la Seconda guerra mondiale. In questa scelta per "Poesia" Grünbein racconta la Berlino in cui è lungamente vissuto, la caduta del muro e la seguente tumultuosa metamorfosi di cui è stato testimone. Il lusitanista Federico Bertolazzi presenta ai lettori una scelta dei bellissimi sonetti di Cames, che il sommo poeta Eugénio de Andrade ha definito il libro più affascinante della poesia portoghese. La rubrica di Silvio Ramat sulla "giovinezza della poesia in Italia", rivolta cioè alle opere pubblicate nei primi quattordici anni del Novecento, è dedicata a Carlo Michelstaedter, il grande poeta e filosofo goriziano scomparso poco più che ventenne. Al lavoro poetico di Adrian Henry è invece dedicato un servizio dell'anglista Bernardino Nera. Nella sua rubrica "I poeti di trent'anni", Milo De Angelis presenta alcuni inediti del poeta Andrea Donaera. Antiniska Pozzi introduce i lettori al poeta cubano Virgilio Piñera.
13,00

Lirici greci. Testo greco a fronte

Libro

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 784

Il volume comprende gli autori più noti: Archiloco, Semonide e Ipponatte per i poeti giambici; Callino, Tirteo, Mimnermo, Solone, Teognide, Senofane, Focilide e Crizia per i poeti di elegie; Saffo, Alceo e Anacreonte per i melici; Alcmane, Stesicoro, Ibico e Bacchilide per i lirici corali. Ma accanto a questi, il lettore troverà anche lirici minori e meno frequentati, come i giambografi Ananio, Difilo o Susarione, gli elegiografi Dionisio Calco ed Eveno, poetesse liriche meno presenti nelle antologie, come Corinna e Prassilla, e perfino alcuni frammenti di attribuzione incerta. La traduzione e le introduzioni dei singoli poeti sono opera del compianto Ezio Savino, che vi ha lavorato fino a pochi giorni prima della sua scomparsa, nel 2014, e costituiscono l'ultimo lascito culturale di questo grande interprete e divulgatore del mondo classico. Il lavoro di resa poetica italiana di questi "grani arroventati di poesia", come lo stesso Savino li ha definiti, era rimasto tuttavia parzialmente incompiuto, ed è stato perciò integrato per Teognide e Bacchilide, per i frammenti dei poeti minori e adespoti e in minor misura per gli altri autori, da Daniele Ventre, che ha curato anche il testo greco in base alle più aggiornate edizioni critiche, e ha corredato ogni autore di un commento sistematico, che accompagna il lettore frammento per frammento, con note storico-filologiche ed esplicative.
35,00

Autoritratto di un altro. Testo originale a fronte

Cees Noteboom

Libro: Copertina morbida

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 84

In "Autoritratto di un altro" Cees Nooteboom, uno dei maggiori esponenti della letteratura olandese contemporanea, candidato al Premio Nobel, traccia un percorso letterario che si snoda attraverso 33 prose poetiche. Sono descrizioni, miniature, ritratti, paesaggi, con uno stile ricco e variegato: alcuni potrebbero ricordare gli enigmatici quadri di un moderno Bosch, altri le tele di Bruegel il Vecchio, altri ancora immagini tratte dalla "pittura nera" di Goya. Il filo conduttore dell'opera è la ricerca di una definizione "altra" dell'esistenza: Nooteboom, autore visionario, è capace di andare al di là della scorza della realtà, di attraversare e fare proprio il guscio delle cose e della materia inerte. Le sue riflessioni danno particolare rilievo alla "materialità", agli oggetti inermi che popolano un mondo fatto di gesti muti, paesaggi assorti forse in attesa di un'inondazione di luce: "la trasmigrazione delle anime non avviene dopo, ma durante la vita".
12,00

Tre estati

Margarita Liberaki

Libro

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 300

Tre sorelle, Maria, Infanta e Caterina, vivono nell'arco di tre estati il passaggio dall'adolescenza alla maturità. La vicenda è un lungo racconto di amori, di trepidanti attese, di amarezze e di illusioni. Protagonisti assoluti delle loro storie sono la solarità del paesaggio greco, la terra rossastra, i negozi di Atene, i disegni degli uccelli in cielo, elementi di una tenera e bellissima estate della vita. "Tre estati" fu pubblicato nel 1946 e ottenne subito uno straordinario successo di critica e di pubblico. Stampato poi a Parigi, fu molto amato ed elogiato da Albert Camus, che nel romanzo ritrovava un grande affresco esistenziale che solo una prosa sonora e nitidissima, di sicuro sapore classico, sa rendere concreto e vero: "Di questi tempi il sole è scomparso dai libri. Perciò essi ostacolano i nostri tentativi di vivere. Ma nel tuo Paese se ne conserva ancora il segreto, e tu sei uno dei pochi autori che lo tramandano". Margarita Liberaki ha scritto uno dei libri più suggestivi della letteratura greca del Novecento: dedicato alla giovinezza e al destino su cui si infrange il sorriso amaro degli uomini.
18,00

Raccolto diurno

Erri De Luca

Libro: Copertina morbida

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 48

Erri De Luca addomestica le parole, che appaiono nelle sue mani come animali selvatici, solo per poco disposti a farsi ammansire. Le parole di questo artigiano della letteratura, infatti, sono sempre pronte a ribellarsi, a stringersi in forma di pugno, a mandare scintille. Si direbbe che per De Luca la distinzione tra prosa e poesia sia più labile che per altri autori: le sue scritture narrative sono condensate come poesie, le sue poesie a volte contengono racconti, storie, volti come se fossero narrazioni. Ma sono anche altro: per esempio odi minime agli elementi, come nel miglior Neruda; sono epigrafi per chi non c'è più e nostalgie di un futuro da scrivere. Sono inni essenziali alle cose del mondo, all'esserci, al resistere, al dire nonostante tutto "noi". Sono un rendimento di grazie, una forma di gratitudine per i doni ricevuti e un modo per immedesimarsi con i deboli, i vinti e i lacerati dalla Storia, che sembrano non poter trovare pace visto che nessuno ha saputo accoglierli. Le parole e le poesie di De Luca sono un invito a scoprirsi umani, liberi, ancora capaci di amare. "Il libro può nascondere una lima per segare le sbarre del lettore. Lo sanno i carcerieri che lasciano passare solo quelli di copertina morbida, arrendevole. Eppure una lima può esserci lo stesso, nascosta in mezzo a verbi coniugati al futuro".
10,00

Il tredicesimo passeggero

Yannis Maris

Libro: Copertina morbida

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 188

Come milioni di altri immigrati, il greco Ambàzoglu parte per l'America nel 1942 con una nave da carico e senza un soldo in tasca. In pochi anni accumula un grande patrimonio che, alla sua morte, decide di lasciare ad alcuni sconosciuti. Chi sono costoro? Nel testamento spiega che la vecchia carretta con cui era partito dalla Grecia aveva fatto naufragio, e che lui e altri sette si erano salvati su una zattera. Questi compagni, o i loro diretti discendenti, saranno i suoi eredi. Ma quella che pare una grande fortuna, si trasforma in sciagura per questi beneficiari, che uno dopo l'altro vengono uccisi in modo misterioso. È uno di loro che sta rubando l'eredità a tutti gli altri? E chi è l'uomo in abito bianco e con occhiali spessi e i baffi che compare sulle scene dei delitti? A indagare è il commissario Bekas, uomo all'antica, pingue, sempre in giacca e cravatta anche con 39 gradi, ostinato come un mulo a cercare la verità. L'unico lusso per lui è leggere i giornali del mattino a letto mentre beve il caffè.
16,00

Poesia. Rivista internazionale di cultura poetica. Nuova serie

AA. VV.

Libro: Copertina morbida

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 128

Il numero 9 di Poesia si apre con un servizio su Dante Alighieri, curato dal filologo e critico Daniele Piccini, in occasione delle grandi celebrazioni dedicate al Sommo Poeta per il 700° anniversario della morte. Il poeta e francesista Roberto Rossi Precerutti presenta una sua nuova traduzione delle poesie di Marcel Proust (già uscite in altra traduzione da Feltrinelli in passato), autore di cui nel 2022 ricorrerà il centenario della morte. La rubrica di Silvio Ramat sulla "giovinezza della poesia in Italia" è dedicata a Clemente Rebora. La sinologa Giusi Tamburello presenta e traduce l'opera poetica dell'autore cinese Xu Zhimo. Nella sua rubrica "I poeti di trent'anni", Milo De Angelis presenta una serie di inediti di Alessandro Anil. Marija Bergam Pellicani traduce alcuni testi tratti dalla terza raccolta poetica di Alen Besi?, che scrive nella variante bosniaca del serbocroato. Alle poesie di Alessandro Ricci, importante autore del secondo Novecento, e ingiustamente dimenticato, è dedicato un servizio a cura di Marco Vitale.
13,00

Poesie

Manolis Anaghnostakis

Libro: Copertina morbida

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 224

Manolis (Emmanuíl) Anaghnostakis è stato un eretico della poesia greca. Come ha scritto Nasos Vaghenàs, "nessun altro poeta greco è stato tanto politicamente impegnato, e tuttavia ha riversato così poco della propria identità ideologica nel suo lavoro poetico". La sua poesia esprime il sentimento dell'innocenza perduta e, allo stesso tempo, l'urgenza di scoprire il volto autentico dell'uomo dietro gli incubi della realtà. Il desiderio sessuale e poi il venir meno delle pulsioni erotiche, l'angoscia della solitudine e il tentativo di mitigarla partecipando ai riti collettivi provocano situazioni contrastanti, che a volte assumono la forma di conflitti ideologici. Poeta di grande statura morale, Anaghnostakis si è sempre opposto con rigore a ogni sorta di compromesso, e per protesta per quarantacinque anni si consegnò a un ostinato e prolungato silenzio, non solo creativo, rifiutandosi sia di pubblicare sia di rilasciare dichiarazioni pubbliche.
17,00

La mia Grecia

Nikos Kazantzakis

Libro: Copertina morbida

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 208

Nel 1937 il giornale "Kathimerinì" commissiona a Nikos Kazantzakis un tour del Peloponneso: saranno tre settimane intense e magiche, una sorta di pellegrinaggio alla ricerca di sé e delle proprie radici. Il grande scrittore cretese si ferma nei luoghi che parlano di mito e di storia: a Olimpia immagina l'atmosfera concitata dei Giochi, a Sparta scova nel paesaggio tracce dell'immortale Elena, a Mystràs "vede" il grande intellettuale bizantino Gemisto Pletone che sogna una nuova civiltà, a Tripolitsà ricorda l'eroe della Rivoluzione Kolokotronis. Camminatore instancabile, l'autore di Zorba ama parlare con la gente del posto, conversa con i clienti del caffè, interroga gli anziani contadini, ammira la franchezza brusca di guide locali e tassisti, annota la spontaneità autentica dei modi e della lingua del popolo. Ricco di squarci lirici, scenette comiche e pause meditative "La mia Grecia" racconta il popolo greco, diviso fra antico e moderno, Occidente e Oriente, razionalismo e sensualità.
16,00

L'ultima tentazione

Nikos Kazantzakis

Libro: Copertina morbida

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 608

È il romanzo più scandaloso dell'autore di "Zorba" e dell'"Odissea", che per questo libro nel 1953 venne scomunicato dalla Chiesa ortodossa greca. L'opera conobbe una fortuna mondiale postuma dopo la celebre versione cinematografica diretta da Martin Scorsese. In Italia venne tradotto dalla versione francese. Questa è la prima traduzione italiana dal greco. Il romanzo racconta gli ultimi istanti di Cristo sulla croce, quando Gesù ripensa alla sua vita e immagina cosa sarebbe stato se lui, invece di immolarsi per il bene dell'umanità, avesse vissuto una vita da uomo, si fosse sposato con Maria Maddalena e avesse avuto una famiglia e dei figli. Il film scatenò all'epoca indignazione e proteste, specialmente nel mondo cattolico e ortodosso: in Grecia scoppiarono tumulti, e alcuni cinema dove veniva proiettato il film vennero dati alle fiamme. Com'è ovvio, tutto questo giovò alla fortuna del romanzo, e anche se ora l'eco di quello scandalo si è affievolita, il romanzo di Kazantzakis rimane un piccolo capolavoro.
22,00

Era una nuvola. Testo inglese a fronte

Anne Carson

Libro: Copertina morbida

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 108

"Fidatevi di Euripide. Fidatevi di Elena. Non andò mai a Troia. Marilyn era veramente una bionda. E tutti noi andiamo in cielo quando moriamo."
13,00

Poesia. Rivista internazionale di cultura poetica. Nuova serie

AA. VV.

Libro: Copertina morbida

editore: CROCETTI

anno edizione: 2021

pagine: 128

Il n. 8 di "Poesia" si apre con un'anticipazione de "L'urlo del mare e il buio" di Malcolm Lowry (1909- 1957), l'unica raccolta di versi del grande narratore inglese, autore del celebre romanzo "Sotto il vulcano". In queste poesie di carattere autobiografico, che ripercorrono i suoi vagabondaggi per mare e per terra e le sue riflessioni sotto il vulcano, più che nelle prose, Lowry si confronta direttamente con i propri demoni: "Non in Dante, non in Shakespeare,/né in qualsiasi biblioteca,/e nel Suo Libro nemmeno speri/di trovare la tua agonia". Il germanista Gio Batta Bucciol presenta ai lettori la sua nuova traduzione dell'"Inno alla gioia" di Friedrich Schiller. La rubrica di Silvio Ramat sulla "giovinezza della poesia in Italia", rivolta cioè alle opere pubblicate nei primi quattordici anni del Novecento, è dedicata a Dino Campana. In occasione del centenario della gloriosa rivista spagnola Caballo Verde, Gabriele Morelli la ricorda e la celebra per i lettori di "Poesia", traducendo testi di Pablo Neruda, Federico García Lorca, Vicente Aleixandre e Luis Cernuda Bídon. Il poeta e critico Roberto Rossi Precerutti rievoca la vicenda poetica del magistrato torinese Giovanni Camerana, uno dei massimi esponenti della Scapigliatura. Nella sua rubrica "I poeti di trent'anni", Milo De Angelis presenta una serie di inediti di Damiano Scaramella. Alla tragica esistenza del poeta-guerrigliero nicaraguense Leonel Rugama, che lottò contro la dittatura di Anastasio Somoza e venne per questo ucciso a soli 21 anni, divenendo il simbolo della rivolta giovanile antisomozista, è dedicato un servizio curato da Antiniska Pozzi.
13,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento