Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Corponove

Teshuvà

Teshuvà

Stefano Zanchi

Libro: Libro rilegato

editore: Corponove

anno edizione: 2015

pagine: 224

"Il tempo dell'Esodo non è semplice tempo di crisi, ma è un lungo passaggio. Un tempo in cui ci si sente persi, si è tentati di voltarsi indietro alla propria schiavitù, si è tentati di dubitare, ma è anche un tempo abitato dalla speranza, da una promessa, da una profonda fede. Siamo in Esodo perché siamo stati schiavi, e lo siamo ancora. Perché abbiamo l'ardire di costruire la vita solo su noi stessi. La terra, giardino dell'Eden, è ferita per le offese alla vita biologica, ma ferita anche nel suo paesaggio, nella dignità dei viventi che la abitano, dell'umanità stessa così capace di autodistruzione, oltre che di distruzione. Eppure, non possiamo non tentare, stretti alla fede nella vita stessa, i cammini di liberazione che ci portano verso una terra e una promessa al tempo stesso nuove ma anche antiche. C'è moltissimo da riscoprire, da riconoscere, da contemplare, da vivere... Che la terra ci parli, che il mondo in cui viviamo sia in relazione con noi stessi e che comunichi con noi non è certo una novità. È solo questione di imparare nuovamente a viverlo, ma anche a trovare le parole per narrarlo oggi... Questo libro vuol essere una ricerca delle parole per narrarlo."
16,00
Cronache di un mondo perduto

Cronache di un mondo perduto

Jessica Belli

Libro

editore: Corponove

anno edizione: 2015

13,00
Il testamento di Ishka

Il testamento di Ishka

Jessica Belli

Libro: Libro rilegato

editore: Corponove

anno edizione: 2015

pagine: 48

In un villaggio senza tempo, oppresso dai soprusi di un avaro sovrano, un silente grido di riscatto s'innalza dal bosco proibito. Un'alleanza tra uomini ed enti magici sconvolgerà il destino del villaggio, rivoluzionando il pensiero dei suoi stremati abitanti.
8,00
Memorie della Resistenza

Memorie della Resistenza

Gianni Artifoni

Libro

editore: Corponove

anno edizione: 2015

All'inizio del 1963 Gianni Artifoni (Bergamo 1922-1992) mise mano al memoriale della sua vita... Del corposo materiale in questo libro si pubblica la parte relativa alla partecipazione di Gianni Artifoni alla lotta partigiana della Resistenza tra l'estate 1943 e la primavera 1945, con lo scopo di ricordare il 70° della Liberazione. Sono anni intensi vissuti nei paesi dell'Alta Valle Brembana: Piazzolo, Piazzatorre, Mezzoldo, Olmo al Brembo, Piazza Brembana, Vedeseta, Taleggio e in tante contrade sperdute nei boschi fra la gente del posto, per la stragrande maggioranza avversa al fascismo e alle prese con le notevoli difficoltà quotidiane. Nella lotta partigiana la naturale asprezza della montagna diventa alleata preziosa per compensare la sproporzione di forze rispetto all'esercito nazifascista: è come una battaglia fra Davide e Golia. La città resta sullo sfondo...
20,00
Luigi e Luigia Cortesi. Frammenti della storia di due anime gemelle innamorate di Gesù. Diario 1: 1937 e diario: 19 luglio (lunedì)-17 dicembre 1937 (venerdì)

Luigi e Luigia Cortesi. Frammenti della storia di due anime gemelle innamorate di Gesù. Diario 1: 1937 e diario: 19 luglio (lunedì)-17 dicembre 1937 (venerdì)

Libro: Libro rilegato

editore: Corponove

anno edizione: 2014

pagine: 168

Una sequenza di intimi colloqui di mons. Luigi Cortesi con la sua anima e con Gesù, in condivisione con la sorella Luigia.
14,00
Luigi Mariani. Racconta e si racconta

Luigi Mariani. Racconta e si racconta

Gianmario Colombo, Paolo Colombo

Libro: Libro rilegato

editore: Corponove

anno edizione: 2014

pagine: 80

La storia inizia con la poesia semplice e immensa delle fatiche di operai-contadini, di un ragazzo venuto dalla terra, che studiando e lavorando con tenacia ha costruito un'azienda foriera di lavoro e benessere, ed ha saputo, sin dalla giovinezza, unire alla corsa della vita, la corsa della bicicletta con la capacità di sognare, di vincere, di pensare in grande, senza paura, superando tanti momenti difficili. In questo narrare, i lontani diventano vicini: papà Giuseppe che lavorava da stelle a stelle, ogni giorno contadino e operaio in fabbrica; mamma Fiorenza, "piccola ma saporita", nel senso buono di gran carattere acuto e autorevole; l'imprenditore lungimirante Luciano Rumi che gli aprì la strada di industriale con garanzie economiche oggi impensabili. E poi i tanti amici. Un cammino costellato di bei nomi e di benemerenze, la più gradita è forse la meno altisonante: il Premio Unci per opere di beneficenza. Varcato il confine degli ottant'anni gli interessi si aprono a ventaglio con nuovo ottimismo alimentato dalla gioia infantile dei suoi tre splendidi nipoti, ai quali vorrebbe raccontare la storia e il senso della sua vita.
25,00
Trecento viaggi 200 paesi

Trecento viaggi 200 paesi

Giorgio Marzoli

Libro: Libro rilegato

editore: Corponove

anno edizione: 2010

pagine: 320

35,00
Tracce

Tracce

Marco Melis

Libro: Libro rilegato

editore: Corponove

anno edizione: 2009

pagine: 128

Racconti. Tracce che illuminano la fantasia, che evocano profumi, rumori, luoghi ("Eterni secondi", "Ora et labora"). Tracce che diventano sentieri in racconti più articolati ("Solo un volo di ali nere"). In ogni pagina Melis sa catturare l'attenzione del lettore e dirgli qualcosa. Impossibile sfuggire alla riflessione leggendo "Una mossa in più", allegoria della cinica ambizione umana; "Traditore", emblema dei turbamenti d'una adolescenza costretta a far posto alla maturità; "Casona", toccante rappresentazione dell'infanzia; "Incaute letture", dal sapore calviniano, manifesto ironico di una società esclusivamente interessata al profitto; "Racconti impossibili", dove personaggi di altrui esperienze letterarie si fondono in un'unica narrazione, in cui è lucidamente sottesa l'importanza della comunicazione tra gli uomini e dell'ausilio dei libri come strumento di conoscenza. Ogni "traccia", quasi "trama" di un romanzo futuro.
11,00
Voglio sussurrarti all'orecchio

Voglio sussurrarti all'orecchio

Dimitrova Vili

Libro

editore: Corponove

anno edizione: 2000

pagine: 140

11,36
A vent'anni da «L'albero degli zoccoli» di Ermanno Olmi

A vent'anni da «L'albero degli zoccoli» di Ermanno Olmi

Silvana Milesi

Libro: Copertina rigida

editore: Corponove

anno edizione: 1998

pagine: 96

30,00
Cronaca di una vendetta. La vera storia di Simone Pianetti

Cronaca di una vendetta. La vera storia di Simone Pianetti

Denis Pianetti

Libro: Libro rilegato

editore: Corponove

anno edizione: 2023

pagine: 592

Torna con una nuova copertina il libro sulla vera storia di Simone Pianetti, una fra le più appassionanti vicende crime della Belle Époque e di un mistero mai risolto. I fatti risalgono all'estate del 1914 quando l'attenzione e l'emozione degli italiani furono contese tra il rombo lontano della Grande Guerra che si avvicinava e l'eco delle fucilate micidiali che arrivavano dalla Val Brembana, nel bergamasco, dove l'ex emigrante ed albergatore Simone Pianetti uccise, nell'arco di poche ore, ben sette persone. Spirito irrequieto e ribelle, nella sua prima gioventù le sue fortune di Don Giovanni montanaro erano famose tanto quanto i suoi colpi infallibili di cacciatore di camosci, che pare abbia mostrato anche in occasione di autorevoli battute di caccia reali. Il seguito di disavventure che lo colpirono prima nel suo paese d'origine, Camerata Cornello, e poi a San Giovanni Bianco, nonché le malignità e i soprusi perpetrati nei suoi confronti, per invidia o per cattiveria, e talvolta per superstizione, ne inasprirono il carattere tanto da far maturare in lui il desiderio di farsi giustizia, o meglio vendetta. La mattina del 13 luglio, staccato dal muro il suo fucile da caccia grossa e rifornitosi di molte munizioni, dopo aver abbracciato e baciato affettuosamente la figlia più piccola, di passo fermo uscì di casa e diede inizio al suo cammino di vendetta. Caddero sotto il suo piombo inesorabile il medico condotto, il segretario comunale, la figlia del segretario, il giudice conciliatore, il parroco, il messo comunale e una contadina. La sua rocambolesca fuga sulle impervie montagne dell'Alta Valle fu il principio di un'epica caccia all'uomo, dai tratti romanzeschi, che coinvolse oltre trecento soldati e carabinieri. E mentre il latitante, sulla montagna, trovava l'appoggio di mandriani e di carbonai, presto nell'opinione pubblica si accese un ampio dibattito nel quale emersero contrasti e prese di posizione, e dove la storia di Pianetti si rivelò il pretesto per ben più complesse battaglie. Nessuna "battuta" lo raggiunse più. Solo il figlio maggiore lo rivide durante un commovente incontro sulla montagna e in quell'occasione egli assicurò che nessuno l'avrebbe mai preso vivo, né veduto morto. E così fu. Nulla più si seppe della sua fine, tanto che ancora oggi l'ultracentenario giustiziere risulta per legge latitante.
24,00
I casoncelli e le paste ripiene bergamasche. Storia, aneddoti e ricette

I casoncelli e le paste ripiene bergamasche. Storia, aneddoti e ricette

Silvia Tropea Montagnosi

Libro: Libro rilegato

editore: Corponove

anno edizione: 2023

pagine: 168

Un libro delle meraviglie. Anche solo a sfogliarlo. Oltre 60 immagini a colori a tutta pagina sinistra per accompagnare il testo e non si pensi che siano tutte immagini per ingolosire la gola, niente affatto, sì ci sono, numerose anche quelle, ma iniziamo dalla prima: bella, intensa, significativa. È un dettaglio, «Gesù, con lo sguardo assorto e scostato, porge il pane a Giuda», tratto dall'Ultima cena di Alessandro Allori, commissionata nel 1580 dall'Abate don Callisto Solari del Monastero Valombrosano di Astino, dove tuttora si trova questo capolavoro cosi naturalmente ambientato per epoca e una intensità che oseremmo chiamare mistica. Voltando pagina, un pane con il taglio a croce, dovrebbe meglio dirsi "Il Pane" che «rappresenta il rapporto tra l'uomo e la terra, tra l'uomo e la divinità». Intensità di immagini che accompagna l'intensità bellissima della premessa di Mons. Giulio Dellavite, Segretario generale della Curia di Bergamo. E chi se l'aspettava un monsignore. Titolo: Il cibo consum-attori. Dellavite inizia citando Mario Rigoni Stern che nella ritirata di Russa del1943 si trovò sfinito e solo a bussare a una porta, lui col fucile, dentro soldati con stella rossa e fucile. È la morte... No mangiano. Una donna gli porta latte e miglio in una ciotola. Non serve un commento. Sì, ma il casoncello? Ecco delle mani in pasta ad accompagnare la scritta storica "Ravioli e tortelli, un'invenzione medievale", di Massimo Montanari, professore emerito dell'università di Bologna, scritto assai documentato e di attraente lettura. Fra grandi foto di tortelli impastati, riempiti e pronti, il frontespizio del libro del 1942: La scienza in cucina, L'arte di Mangiar Bene di Pellegrino Artusi (790 ricette). Ecco poi il testo di Giulio Orazio Bravi, già direttore della Biblioteca Civica Mai: "«Farina e uova per far ravioli», Prima attestazione della specialità culinaria in un documento bergamasco del 1187". Interessantissimo excursus storico, più di 800 anni di storia, con 12 titoletti a dire la varietà dello scritto che inizia con "Una controversia tra canoniche: Il processo De Matricitate". Storica e interessante controversia tra i canonici di San Vincenzo e i canonici di Sant'Alessandro che si contendevano il titolo di Chiesa Madre. Tra le grandi foto la cattedrale e le iconostasi. Eccoci al testo dell'autrice del libro Silvia Tropea Montagnosi, laureata in giurisprudenza, giornalista, scrittrice e gastronoma, ideatrice del "De Casoncello", tre giorni di eventi che si tengono a Bergamo in Città Alta. Il suo lungo testo: "I casoncelli e le paste ripiene bergamasche. Storia aneddoti e ricette", narra le radici di quello che è il più antico piatto identitario del territorio che utilizza ingredienti locali, ma anche quelli arrivati con le stratificazioni e le contaminazioni che la storia porta necessariamente con sé. Un piatto che nelle sue varianti racconta la storia del territorio e delle singole famiglie. Un intreccio che dona risultati diversi, ma sempre piacevoli al palato. In questa analisi sono stati essenziali i contributi delle personalità sopra citate, ma anche i racconti delle persone incontrate, dei cuochi e i "Diari di famiglia". Quaranta le ricette presenti, illustrate da Marco Mazzoleni, per una preparazione che richiede lavoro e precisione, ma anche orgoglio e passione; tutte caratteristiche della gente bergamasca. Ricette di paste ripiene: dalla più antica a stampa, alle storiche, a quelle contenute nei "diari" di famiglia, per finire con le gustose rivisitazioni dei cuochi di storici ristoranti. Oltre alle 60 belle illustrazioni, non perdetevi i risguardi: una estesa panoramica di Bergamo dalle mura in su.
28,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.