Il tuo browser non supporta JavaScript!

Condaghes

Rebecca, le Janas e il carro di Nannai

Claudia Zedda

Libro

editore: Condaghes

anno edizione: 2020

Questo libro è una porta. Sì, di quelle magiche. Se avrai il coraggio di attraversarla ti condurrà dentro un mondo fatto di sorprese e tradizioni, dove l'acqua è una madre bonaria, il vento un amico da rispettare e gli alberi vecchi nonni da abbracciare. L'isola nella quale sono ambientati i racconti è la prodigiosa Sardegna, ma non mancheranno accenni a un'altra grande isola ugualmente miracolosa, l'Irlanda. Fra le pagine troverai: incredibili avventure; misteriose leggende, conoscerle aiuta a mettere radici nella terra che le accoglie; alcune ricette, provale, personalizzale, gustale; istruzioni per realizzare unguenti e profumi. Ma soprattutto troverai il segreto per risvegliare gli occhi più preziosi che possiedi: quelli della fantasia. Età di lettura: da 7 anni.
12,00

Oltre i confini di Hindamoor

Livy Former

Libro

editore: Condaghes

anno edizione: 2019

Raggiungere Hìndamoor prima dei Distruttori. Spegnere la luce accecante del lisio che occulta la verità e le stelle. Con questa missione Téelen e Pèlcock si rimetteranno in cammino, insieme a vecchi e nuovi compagni e il segreto di devastanti macchine da guerra. Come li accoglierà la città che dorme sotto un vulcano? Il pericolo che si nasconde nel cuore degli uomini è forte quanto quello delle bestie che si preparano ad attaccarli. La battaglia è ormai vicina. Solo la libertà e il sacrificio potranno riunire i Tre Popoli.
20,00

Leggende sarde al chiaro di luna

Tonino Oppes

Libro

editore: Condaghes

anno edizione: 2019

"Le leggende in Sardegna, come le fiabe, sono figlie della luna e del fuoco. I vecchi, nelle notti d'estate, a lughe o luxi de luna, e nelle sere d'inverno, acanta a sa ziminera, circondati da piccoli e grandi, iniziavano a raccontare... Che atmosfera fantastica! Ancora oggi, quelle storie di paura e di magia rappresentano una componente viva del patrimonio culturale sardo: fanno parte, a pieno titolo, del tesoro narrativo che va tutelato se non si vogliono perdere pagine significative del nostro passato. Paristòrias e contos de foghile sono giunti fino a noi grazie alla comunità del racconto, ed è un dovere di tutti salvarli dall'oblio per custodirli come bene prezioso da consegnare ai più giovani. Prima che il silenzio inghiotta tutti i ricordi. Per tutte le età."
10,00

Iskìda della terra di Nurak. Il canto di Akasha. Terza stagione

Andrea Atzori

Libro: Copertina rigida

editore: Condaghes

anno edizione: 2014

pagine: 384

Dopo "L'Amuleto del Sonno" e "Camminatrice di Sogni" il destino della Terra di Nurak verrà finalmente svelato. Iskìda dovrà combattere, con l'aiuto dei suoi compagni e delle stelle, contro un nemico terribile. Ma dovrà affrontare anche l'avversario più insidioso di tutti: se stessa.
20,00

Il vessillo dei turchi

Carlo Bessolo

Libro

editore: Condaghes

anno edizione: 2021

Proseguono le avventure del sergente Rodrigo Diaz e dei suoi intrepidi compagni. Un agguato notturno per assassinare Elias, nuovo signore del feudo di Posada, trascinerà ancora una volta ivalientes nella spirale di un intrigo che credevano ormai concluso. Vecchi e nuovi nemici, subdoli e agguerriti, traffici illeciti e interessi occulti condurranno il valoroso manipolo di soldati lontano dall'isola di Sardegna, in un Mediterraneo sconvolto dal conflitto tra la cristianità europea e l'inarrestabile potenza ottomana. Dalla Corsica, alla Sicilia, fino a Cipro, nuove alleanze saranno strette, nuovi combattenti si uniranno alla spedizione, determinati a spendere il loro coraggio nella ricerca della vendetta e della giustizia. Il secondo romanzo della serie Valientes de Cerdeña - seguito de Il tesoro del diavolo - conduce il lettore sulle combattute rotte del Mediterraneo del XVII secolo, nell'agguerrito scenario della lotta tra le nazioni cristiane e l'impero ottomano, negli anni del quinto conflitto turco-veneziano, noto come Guerra di Candia. Gli ottomani si scontrano duramente con la Repubblica di Venezia e i suoi alleati (tra i quali i cavalieri di Malta, i cavalieri di Santo Stefano, lo Stato della Chiesa, il Granducato di Toscana e la Francia) per il controllo dell'isola di Creta, il più ricco tra i possedimenti veneziani d'Oltremare e punto strategico per il controllo dello scacchiere bellico dell'epoca.
20,00

Cristoforo Colombo: il prezzo del Paradiso

Marisa Azuara

Libro

editore: Condaghes

anno edizione: 2021

«Agli occhi del mondo sono uno straniero, senza patria, senza passato e senza famiglia. Niente di più lontano dalla verità. Nelle mie vene scorre il sangue degli Judikes di Sardegna e dei conquistatori del regno di Gerusalemme.» È dunque dalla Sardegna, dove è nato e ha trascorso la sua giovinezza, che prendono le mosse le intricate vicende che porteranno Cristoforo Colombo alla ricerca della via per le Indie e al cruciale approdo nelle Americhe. Nel frattempo, un'esistenza votata al desiderio di conoscenza lo spingerà a frequentare le più grandi corti d'Europa e ad assistere in prima persona a eventi decisivi del XV secolo. Ma il destino vorrà che il finanziatore del suo ambizioso progetto, il re Ferdinando d'Aragona, sia anche l'acerrimo nemico della sua nobile famiglia sarda. E allora celare le proprie origini al mondo e mettere a tacere il proprio orgoglio resta l'unica scelta per portare a compimento una delle più celebri imprese della Storia. Italia, Spagna, Portogallo, Polonia: sono solo alcuni dei Paesi che rivendicano i natali del più celebre navigatore di tutti i tempi. Con un romanzo accurato e intrigante, Marisa Azuara getta una luce inedita non solo sulle origini di Cristoforo Colombo, ma anche sui reali motivi che lo spinsero a correre i pericoli di un incredibile viaggio. Il bruciante desiderio di scoprire la rotta per un mondo sconosciuto, cercata invano dai più grandi astrologi ed esploratori dell'epoca, si affianca al dovere di cercare nuove terre per la Cristianità.
22,00

Ainnantis. Storie di donne di una Sardegna che va oltre

Carmen Angioni, Giorgia Luppi

Libro

editore: Condaghes

anno edizione: 2021

Dal Medioevo di Eleonora d'Arborea al Novecento di Maria Carta, tra vicende private ed episodi pubblici, un viaggio alla ricerca del comune denominatore che lega otto meravigliose donne sarde: personalità distanti temporalmente, ma vicine per la medesima volontà di ritagliare un posto nel mondo che fosse tutto loro. Riscopriremo donne fuori dal comune, che hanno dovuto fronteggiare un contesto storico e socio-politico ancora troppo acerbo per capirle e accoglierle e, in modi sempre nuovi, sono riuscite ad affermarsi nel campo in cui avevano liberamente scelto di spendere la loro esistenza. Ogni storia è accompagnata da illustrazioni che ritraggono la protagonista, gli oggetti del suo quotidiano, i paesaggi che lei stessa ammirava. Parole e immagini che, descrivendo i vissuti di queste potenti donne, forniscono un esempio a cui ci possiamo ispirare per pretendere, ottenere e affrontare una vita, la nostra, che può essere bella nonostante o proprio perché densa di ostacoli.
10,00

All'ombra del Colle. Parlamento e sistema dei partiti nella difficile transizione politica italiana sotto le presidenze Scalfaro e Ciampi (1992-2006)

Francesco Castrovilli

Libro

editore: Condaghes

anno edizione: 2021

Italia (1992): si leva il sipario sul famigerato "Annus horribilis". Se non è possibile annoverare nel solco delle semplici coincidenze le stragi di Capaci e di via Mariano D'Amelio, del pari non è ipotizzabile catalogare come naturali convergenze le molteplici inchieste giudiziarie che, avviate dai magistrati del pool di "Mani pulite" presso il Palazzo di Giustizia di Milano, si estesero a numerose Procure italiane allo scopo di rivelare un sistema fraudolento che coinvolgeva in maniera collusa la politica e l'imprenditoria del nostro paese. Non è un caso quindi che il 1992 abbia segnato un profondo spartiacque nell'immaginario collettivo del popolo italiano giacché, in quei fatidici dodici mesi e oltre, numerosi sono stati gli avvenimenti che ne hanno indelebilmente segnato il destino: tra essi v'è da annoverare la crisi del sistema dei partiti che ha condotto al crollo della "Prima Repubblica". Tuttavia, nel siffatto scenario dai contorni incerti che andava dipanandosi, ecco stagliarsi in maniera imponente la figura sicura e carismatica dell'"inquilino" di Palazzo del Quirinale che, in una temperie di delegittimazione della classe politica ad opera della "società giudiziaria", riusciva a traghettare la "nave" Italia nella rada più sicura, assurgendo al rango di attore "governante" e svolgendo un ruolo eminentemente politico. Per l'Italia il 1992 è passato alla Storia come l'anno di Tangentopoli, dei suicidi, delle stragi, della crisi valutaria. L'orientamento giustizialista che agli inizi degli anni Novanta andava via via delineandosi all'interno dell'opinione pubblica - quotidianamente sollecitata dai mezzi di comunicazione, dalle dichiarazioni di magistrati trasformati in oracoli, e da settori del sistema politico - avrebbe potuto condurre ad un conflitto irresolubile tra opinione pubblica e Quirinale, con il rischio di un collasso della democrazia. Per evitare il naufragio occorreva applicare un principio politico, giacché i principi giuridici erano stati ampiamente travolti: in quella temperie prevalse la ragion di Stato. Il 1992 schiude le porte in Italia alla stagione dei "tempi difficili" per i Presidenti della Repubblica, ai quali è demandato un arduo compito: risolvere i conflitti che i partiti non riescono a risanare. Da qui muove un'unica e chiara esigenza: soltanto la Costituzione avrebbe potuto garantire un percorso coerente con i valori della nostra democrazia. Ed è nel solco di tale esigenza che è possibile cogliere il senso del ruolo eminentemente "politico" svolto dai presidenti Scalfaro e Ciampi.
10,00

Adelasia del Sinis

Eliano Cau

Libro

editore: Condaghes

anno edizione: 2021

12,00

La civiltà nuragica per i più piccoli dall'Età del bronzo all'Età del ferro

Nicola Dessì

Libro: Copertina rigida

editore: Condaghes

anno edizione: 2021

pagine: 84

15,00

La rosa di Lesegannor

Loredana Cicu

Libro

editore: Condaghes

anno edizione: 2020

Nascere con un destino già scritto di donna e di serva. È questo che attende Georgia Maria. Jaku Bàlari, brutale signore di Lesegannor a cui la sua famiglia appartiene, l'ha scelta come sposa, ma rimane di fatto la sua schiava. La sua condizione si aggrava anzi quando il figlio nato dalla coppia non sopravvive. In fuga da soprusi e violenze, Georgia si imbatte in una delegazione di crociati di ritorno in Sardegna dalla Terra Santa, tra cui lo stesso Gonario II, giudice di Torres. La ragazza viene nascosta in un monastero, dove si schiude per lei un mondo di conoscenza e spiritualità, in cui la donna è prima di tutto un individuo da rispettare. Dare rifugio a una giovane sposa attira però le antipatie di una parte della Chiesa, gelosa degli arcani tesori portati dall'Oriente dai Templari. Jaku Bàlari potrà allora contare su cinici alleati per riabilitare l'orgoglio calpestato e tentare di soffocare la nuova consapevolezza di Georgia Maria.
20,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.