Cesati

Capire i documenti. Strategie didattiche e linguistiche per agevolare la comprensione dei testi istituzionali in lingua seconda

Giulia Lombardi

Libro

editore: Cesati

anno edizione: 2023

pagine: 228

Il linguaggio istituzionale italiano è famoso per essere spesso inutilmente complicato; per gli stranieri che si devono confrontare con numerose pratiche legali e amministrative sin dai primi giorni di permanenza sul territorio italiano, lo è ancor di più. Ma esiste una via per facilitare la comprensione di testi così specifici e complessi anche agli immigrati che non padroneggiano del tutto la lingua italiana? In questo volume si cerca di fornire una risposta a questa domanda, testando e comparando l'efficacia di due strategie diverse: semplificare il testo, o formare il lettore. Ricorrendo agli strumenti dell'analisi linguistico-computazionale, si cerca inoltre di capire quali sono le caratteristiche linguistiche che rendono i documenti di maggior diffusione tra la popolazione migrante così difficili. I risultati, seppur frutto di una sperimentazione esplorativa, sono promettenti: si può (e si deve) sostenere l'utenza straniera nella comprensione della lingua istituzionale, e il miglioramento è ancora più significativo quando gli sforzi redazionali si sommano a quelli didattici.
24,00

An etymological dictionary for reading Boccaccio's «Genealogy of the gentile gods». Volume 2

Osamu Fukushima

Libro

editore: Cesati

anno edizione: 2023

pagine: 862

Giovanni Boccaccio scrisse la Genealogia deorum gentilium in latino: 15 i libri di questo corposo progetto in cui sono interpretati allegoricamente molti miti delle divinità pagane. Oggi vengono riproposti i libri IV e V cui seguirà nell'arco di due anni l'opera complessiva. Nel trattato si cerca di fare chiarezza sui tanti e contorti rapporti di parentela tra le divinità del classico pantheon dell'antica Grecia e di Roma. Ancora una volta, come per le altre sue opere, Fukushima realizza un importante dizionario etimologico, uno strumento che pone il latino e il greco al centro delle lingue indoeuropee, su cui si fondano l'italiano, il francese, lo spagnolo, il tedesco e, non ultimo, l'inglese che sono qui comparati da vari punti di vista etimologici. L'opera è la prima indagine sulla storia, l'origine o l'etimologia delle parole nella Genealogia. Il testo affronta in modo diffuso argomenti grammaticali e sintattici come proprietà linguistiche nominali e pronominali quali persona, genere, numero e caso, proprietà linguistiche verbali come tempo, aspetto, modo e voce ed elementi sintattici come causativi, conversioni e costruzioni impersonali.
70,00

L'italiano L2 ad adulti nella scuola pubblica

Igor Deiana

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2023

pagine: 192

I Centri Provinciali per l'Istruzione per Adulti (CPIA) hanno un ruolo centrale nell'integrazione linguistica e sociale delle cittadine e dei cittadini stranieri, sono fondamentali anche per la verifica dei requisiti linguistici per il rilascio del permesso di soggiorno e per l'organizzazione della Sessione di formazione civica e di informazione prevista dall'Accordo di integrazione. Partendo dai Centri Territoriali Permanenti (CTP), ossia i precursori dei CPIA, per arrivare alla più recente istituzione della classe di concorso di Lingua italiana per discenti di lingua straniera, nota come A23, questo volume ripercorre le principali tappe che hanno determinato lo sviluppo dell'attuale offerta formativa dell'italiano L2 per adulti nella scuola pubblica. Ci si concentrerà sugli aspetti burocratici e normativi, il corpo docente, le studentesse e gli studenti, e soprattutto, le attività di accoglienza e valutazione in entrata, la didattica e la sua pianificazione, la certificazione e la valutazione finale.
22,00

«Queste mie carte argute». Sei studi su Giuseppe Parini

Riccardo Donati

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2023

pagine: 144

Il volume affronta lo studio dell'opera in prosa e in versi di Giuseppe Parini da una prospettiva multiculturale e interdisciplinare. I saggi qui raccolti interrogano l'elemento letterario attraverso il confronto con altri saperi che sottilmente lo innervano, toccando questioni che spaziano dalle implicazioni morali e filosofiche adombrate nel testo-soglia del Giorno al nesso tra estetica e pedagogia delineato dal professore di Brera. Le peculiarità del discorso satirico pariniano sono indagate attraverso un confronto con Erasmo da Rotterdam, William Hogarth e altre figure maggiori del contesto europeo. Tre studi sono specificatamente consacrati al dialogo tra le arti: si analizzano il rapporto, dalle valenze anche metaletterarie, con la dimensione architettonica all'interno del poema maggiore; i prelievi dall'ambito figurativo "basso" nella Notte; le suggestioni della statuaria neoclassica nelle tarde Odi. Ne emerge un profilo originale, e in parte nuovo, del più significativo poeta italiano del Diciottesimo secolo.
16,00

Curzio Malaparte e la cultura europea. Cartografia dei palinsesti letterari

Libro

editore: Cesati

anno edizione: 2023

pagine: 524

Curzio Malaparte è una delle personalità della cultura italiana più contestate ma anche più apprezzate del Novecento. Protagonista e osservatore dei grandi capovolgimenti storici del suo tempo, è soprattutto uno scrittore il cui universo immaginario è permeato dalla secolare e stratificata cultura europea. Questo volume intende studiare una scrittura palinsesto, fortemente intertestuale, nella quale Malaparte, autore e personaggio, gioca con modelli letterari, filosofici, politici e artistici. Invita a ritrovarne le tracce nei saggi, nei racconti, nei grandi romanzi, nei reportages e nelle pièces di teatro. Si delinea così uno spazio geografico, reale e immaginario, in cui lo scrittore affronta i nodi irrisolti del suo rapporto all'Europa e riflette sulla creazione letteraria. Capire l'idea che Malaparte si faceva dell'Europa costituisce la prima tappa di un percorso critico volto a ricostruire l'arte del citare e del riscrivere, in modo esplicito o dissimulato, tante opere della cultura europea sin dall'antichità. Questo volume interroga il senso e le forme della sua riappropriazione di archetipi e miti, della sua percezione di scelte politiche e di visioni filosofiche grazie alle quali Malaparte osserva l'Europa e nel contempo costruisce la sua identità di europeo e di toscano.
45,00
«Amore ti perseguita». Lo scambio poetico tra Antonio degli Alberti e Giovanni Bonafé

«Amore ti perseguita». Lo scambio poetico tra Antonio degli Alberti e Giovanni Bonafé

Elena Stefanelli

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2022

pagine: 132

Il volume è dedicato a un singolare quanto trascurato episodio della poesia italiana del primo Quattrocento, di interesse tanto letterario quanto filologico, perché i testi pubblicati sono parzialmente autografi. In queste pagine s'incrociano le voci di due corrispondenti, fiorentini, che si scrivono entrambi lontani dalla città natale. Il primo, illustre esponente della famiglia Alberti, Antonio, si trovava in esilio dal 1401; il secondo, Giovanni Bonafé, era a Venezia nel 1410, al tempo in cui riceveva da Bologna le poesie dell'amico e le trascriveva nei fascicoli finali del manoscritto senese I.IX.18. Il Bonafé fece allestire il nucleo principale del codice, composto da sezioni organizzate per autori-guida, e in coda si ritagliò un proprio spazio, trascrivendo testi dell'amico, suoi e di altri autori. Il lavoro propone uno studio complessivo del manoscritto senese, fornisce le coordinate biografiche dei due autori, offre un inquadramento linguistico dei testi e l'edizione critica dello scambio di sonetti riconducibili ai due poeti, insieme ad altri testi connessi alla corrispondenza.
18,00
La lingua di Antonio Pucci. Indagini su lessico, sintassi e testualità

La lingua di Antonio Pucci. Indagini su lessico, sintassi e testualità

Francesca Cupelloni

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2022

pagine: 336

Poeta al servizio del Comune di Firenze ed esponente di una pubblicistica «arguta, schietta e fantasiosa», Antonio Pucci (1309 circa-1390?) è tra i primi autori noti di cantari. Dai vari impieghi pubblici, che lo pongono in contatto con ogni ceto cittadino e in specie «con la popolazione di rango meno elevato», sembrano discendere alcuni tratti peculiari della sua produzione, tra i quali una forte urgenza di semplificazione e di espressività. Di qui la messa a punto di un interessante linguaggio «di consumo» non ancora illustrato con sistematicità. Il volume tenta di colmare tale lacuna offrendo nuovi materiali e riflessioni sulla lingua dell'autore; undici i testi e tre i livelli d'analisi selezionati: lessico, sintassi e testualità. Allo scandaglio linguistico così orientato segue un indice delle voci commentate, ricco di neologismi e voci settoriali. Ne risulta confermata la vivacità lessicale pucciana, che prepara la strada ai grandi poeti epici più contigui alla tradizione canterina.
32,00
L'Africa nella letteratura italiana (post)coloniale. Memoria, percezioni, rappresentazioni

L'Africa nella letteratura italiana (post)coloniale. Memoria, percezioni, rappresentazioni

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2022

pagine: 176

L'Africa è una tematica importante nella letteratura italiana. Presente sin dal Medioevo, il topos esplode nel Novecento e nel Duemila coinvolgendo autori di varie regioni d'Italia e di diverse origini. Il presente volume è dedicato alle modalità della sua rappresentazione nella letteratura italiana (post)coloniale, dalle percezioni medievali agli intrecci contemporanei e agli ibridismi postmoderni. Echeggiano considerazioni dantesche e descrizioni di popolazioni d'Africa negli scritti di Padre Cavazzi, si intrecciano letture dell'alterità africana nella narrativa novecentesca e in Marinetti. Analisi della memoria delle relazioni italo-eritrei in Lucarelli e nelle raccolte fotografiche "Asmara Dream" e "Roma negata" e studio delle identità ibride in Capretti e Dell'Oro si associano al ritorno sul passato doloroso del continente in Biondillo; inoltre, un saggio sull'italianità nera in Pap Khouma. L'insieme dei saggi concorre a costruire una "poetica della relazione" tra Italia e Africa.
20,00
L'unito e il diviso: continuità e frammentazione nella sintassi poetica di Federico Hindermann

L'unito e il diviso: continuità e frammentazione nella sintassi poetica di Federico Hindermann

Lucrezia Fontanelli

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2022

pagine: 158

Poeta e intellettuale nato a Biella nel 1921, vissuto tutta la vita nella Svizzera tedesca e morto ad Aarau nel 2012, Federico Hindermann è un autore tutto da conoscere, il cui valore letterario è inversamente proporzionale alla sua scarsa notorietà presso il pubblico. Il saggio di Lucrezia Fontanelli studia la sintassi nella scrittura poetica delle sei raccolte che Hindermann pubblicò per i tipi di Vanni Scheiwiller tra il 1978 e il 1986. Partendo con il delineare una poetica caratterizzata da una peculiare visione antinomica della realtà, l'analisi mostra come anche la tecnica compositiva dell'autore sia basata sulla dialettica di due opposte tendenze, riassunte nel titolo del volume all'insegna dell'unità e della divisione. Da una parte emerge dalla lettura dei testi la spinta compattante delle strutture sintattiche di ordine superiore, dall'altra un contrastante impulso centrifugo che sovverte le norme convenzionali. Si rivela alla fine risolutivo il fatto che tali mezzi, pur concorrendo a creare effetti opposti, stiano tra di loro in un rapporto prevalentemente armonico, tanto che il quadro interpretativo che alla fine si profila non è quello di un insanabile contrasto, ma una sorta di convivenza: una docile contraddizione.
15,00
«La maledetta lupa» del capitale. Il pensiero economico-politico di Dante

«La maledetta lupa» del capitale. Il pensiero economico-politico di Dante

Raffaele Pinto

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2022

pagine: 144

Contro la diffusa opinione di un Dante nostalgico del feudalesimo al tramonto, politicamente reazionario e incapace di comprendere le trasformazioni sociali ed economiche del suo tempo, i saggi raccolti in questo volume mostrano analiticamente come il sommo poeta ebbe una consapevolezza acutissima della mutazione antropologica che il primo capitalismo (usuraio e finanziario) produsse nella società italiana ed europea del suo tempo. Tale consapevolezza, maturata di prima mano nel seno della sua famiglia (usurai da varie generazioni), accompagna il suo pensiero politico, la cui formidabile e attualissima carica utopica si alimenta di una critica del capitalismo (inteso come insaziabile bramosia del lucrum, ossia il profitto) che si accentua col tempo facendosi sempre più severa, fino a identificare nell'Impero l'istanza politica globale che ha il provvidenziale compito di estirpare dalla terra la "blanda cupiditas", ossia la "maladetta lupa" del capitale.
16,00
Le parole del viaggio. Volume 1

Le parole del viaggio. Volume 1

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2022

pagine: 150

Viaggiare, percorrere, scandagliare, scoprire, tracciare, descrivere. Ecco le parole che ci indicano la rotta, permettendoci di entrare nel presente volume. Il viaggio è qui inteso come fenomeno osservato e descritto, che si riversa nelle pagine di narratori, poeti, saggisti, pellegrini e giornalisti, alla ricerca di un'intima conoscenza del mondo al di fuori di sé. I contributi si snodano attraverso i cammini della scrittura: da un capitolo all'altro, percorreremo l'Italia e ci addentreremo sulle vie di mercanti, in quartieri sconosciuti di città note, lungo strade di sabbia, su porti affollati ed isole mitiche; attraverseremo luoghi abitati, calpesteremo sentieri boschivi, ci arrampicheremo in montagna; seguiremo fiumi e torrenti per raggiungere masserie, monasteri lontani, vulcani, paesi da esplorare. Conteremo le miglia sul tracciato di ferrovie, al bivio fra strade antiche, sul margine di sentieri campestri o di percorsi asfaltati. Traghetteremo la mente per mari, fiumi e torrenti. Viaggeremo lentamente su rotaie, con la costanza di un pellegrinaggio a piedi e la freschezza di un giro in bicicletta, salendo - a tratti - su automobili, battelli e carovane.
18,00
Le parole del viaggio. Volume 2

Le parole del viaggio. Volume 2

Libro: Copertina morbida

editore: Cesati

anno edizione: 2022

pagine: 112

Storicamente, l'esito del viaggio è stato spesso la descrizione, non solo dei fenomeni osservati, ma anche e soprattutto di ciò che il viaggiatore ha tratto in termini di consapevolezza di sé e dei propri progressi rispetto al viaticum di partenza. Il volume traccia un bilancio delle strategie individuate in vari ambiti della cultura per raccontare cronologicamente il viaggio compiuto da parte di autori italiani oltre i confini nazionali. Gli interventi proposti dalla raccolta mostrano che i diversi generi testuali indagati - dal romanzo al saggio critico, passando per il reportage giornalistico e il diario di viaggio - descrivono come duplice il senso più intimo del viaggio in terre lontane dal proprio Paese d'origine: da una parte, come conoscenza del mondo altrui non riconducibile alle proprie coordinate culturali, ma dall'altra proprio come l'occasione di ritracciare in modo più completo tali coordinate, nella prospettiva che la conoscenza e la valorizzazione piene del sé avvengono solo a patto di un confronto dialettico e costruttivo con l'"altro".
12,00