Il tuo browser non supporta JavaScript!

Castelvecchi

Il sole tramonta a mezzogiorno

Anna Cantagallo

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2022

pagine: 113

Marigiò assiste con dedizione la figlia incinta, che giace in coma irreversibile. Lei però non è mai stata una vera madre: ha scelto di seguire il suo sogno di fare carriera come medico, libera da legami. In un racconto intenso, tenero e spietato, ritmato da un incalzante countdown, Marigiò ripercorre la sua vita nel tentativo di perdonarsi e farsi perdonare da quella figlia a cui ha inferto il trauma più doloroso: l'abbandono.
15,50

La costituzione della conoscenza. In difesa della verità

Jonathan Rauch

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2022

pagine: 340

Siamo inondati di notizie di cui è impossibile stabilire la veridicità. Il presidente degli Stati Uniti può contrapporre ai fatti raffiche di interpretazioni, mentre nei campus universitari un'opinione può costare la carriera. Come restituire alla verità lo status di fondamento della democrazia? La "Costituzione della Conoscenza" è una proposta per tutelare il dibattito pubblico dalle fake news e dal clima facinoroso dei social media. Nessuno ha l'ultima parola; tutti devono poter esprimere la propria opinione, per quanto detestabile. Bisogna tornare alla libera concorrenza delle idee che ha animato la scienza illuminista, per sconfiggere le minacce lontane - gli eserciti di troll aizzati dai Paesi autoritari - e vicine: lo smartphone che portiamo in tasca.
20,00

Il ragazzo che rubava le parole

Antonio Del Giudice

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2022

pagine: 138

Romanzo di formazione, "Il ragazzo che rubava le parole" racconta le vicende di Andrea, nato nel dopoguerra in un Sud Italia povero e pieno di contraddizioni, politiche e umane. Dalla ribellione alle regole della clausura di un collegio religioso, alla scoperta della vita durante gli anni del liceo e poi l'università. Infine il lavoro a Milano e l'amore che fugge. Sullo sfondo, le vicende politiche di una Italia che ancora si divide tra nostalgici del regime e antifascisti convinti. Il percorso di una vita ancora in bilico tra consapevolezza delle necessità reali e incoscienza dei sentimenti.
16,50

La poesia, malgrado tutto

Sonia Giovannetti

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2022

pagine: 106

È proprio vero che è la poesia a dare origine al pensiero? La sfida qui lanciata da Sonia Giovannetti consiste nel verificare la plausibilità di tale privilegio genetico. L'ipotesi a fondamento di questo studio è che la poesia sia un'intuizione originaria del senso del mondo, una sorta di alfabeto primario che offre al pensiero la sua materia prima, alimentandone l'attività dianoetica a beneficio di altre discipline, quali la filosofia, la scienza e la politica, che con la poesia sembrano rivelare insospettate analogie. Una ricerca comparativa che indaga differenti attività della mente cui corrispondono usi altrettanto diversi del linguaggio.
16,00

Figli dello stesso mare. Francesco e la nuova. Alleanza per il Mediterraneo

Riccardo Cristiano

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2022

pagine: 232

L'impegno, le scelte e i viaggi di papa Bergoglio, in particolare quelli decisi e voluti nei Paesi arabi, hanno portato, sin dalla stesura della "Evangelii Gaudium", alla definizione di un pontificato fondato sul dialogo, e poi alla proposta di una "Nuova Santa Alleanza" per il Mediterraneo. Riccardo Cristiano, ripercorrendo la storia dell'islam e contestualizzando i difficili rapporti tra i popoli e le diverse religioni, ricostruisce il percorso che conduce al primo Documento congiunto sulla Fratellanza umana firmato da papa Francesco e dall'imam Ahmad al-Tayyib, e fa emergere come quello scritto fondi una nuova visione e rinnovi la speranza di conciliazione tra sunniti e sciiti, per superare la guerra che ormai li oppone da più di quarant'anni. "Figli dello stesso mare" racconta il magistero di Francesco fino al recente ed epocale viaggio in Iraq, che ci spiega il cammino di Abramo come cura plurale e cosmopolita del più ampio malessere islamico e delle chiusure cristiane. Il Mediterraneo, nella speranza di Francesco, richiede unità e fratellanza per affrontare l'urgenza dell'altra pandemia: il virus della violenza apocalittica. Prefazione di Massimo Borghesi.
17,50

Il sindacalista. Claudio Sabattini, una vita in movimento

Gabriele Polo

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2022

pagine: 432

Claudio Sabattini (1938-2003) ha vissuto da protagonista le principali vicende politiche e sociali della seconda parte del Novecento italiano. Leader del Sessantotto, dirigente del PCI bolognese e segretario nazionale della Federazione Lavoratori Metalmeccanici, è stato a capo dello scontro con la Fiat nell'autunno 1980, conclusosi con la "marcia dei 40.000" e la sconfitta sindacale di cui è stato il capro espiatorio. Dopo alcuni anni di "esilio", è diventato responsabile internazionale della CGIL e poi segretario generale della FIOM negli anni dei movimenti, dal 1994 al 2002. Il racconto della sua vita incrocia qui quello della Sinistra e del sindacato, di cui si ripercorrono l'ascesa, le sconfitte e le trasformazioni. Presentazione di Francesca Re David e Gianni Rinaldini.
25,00

Svoboda. Ucraina fra NATO e Russia dall'indipendenza a oggi

Yurii Colombo

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2022

pagine: 120

L'invasione russa del 24 febbraio 2022 ha posto la questione ucraina in cima alle preoccupazioni internazionali. La crisi però non è scoppiata all'improvviso: nonostante le speranze suscitate dall'indipendenza del 1991, l'Ucraina non ha mai conosciuto né pace né benessere, e mantiene tuttora un tenore e una qualità della vita tra i più bassi del mondo malgrado il grande potenziale industriale e agricolo. Yurii Colombo ricostruisce la vicenda del Paese negli ultimi trent'anni: dalla Rivoluzione Arancione alla rivolta di Piazza Maidan, dall'annessione russa della Crimea alla guerra civile nel Donbass, fino all'invasione ordinata da Putin. Fra Russia, Usa ed Unione Europea, l'Ucraina è al centro di uno scontro globale di cui si analizzano qui i retroscena economici e diplomatici, dimostrando che il "secolo breve" sovietico non è ancora consegnato agli archivi della Storia.
13,50

Arcibaldone

Edoardo Boncinelli

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2022

pagine: 288

«La densità di pensiero e la brillantezza di stile degli aforismi di Edoardo Boncinelli (con le continue trovate, i funambolici giochi di parole, gli spiazzamenti e i soprassalti, le sorprese mai tradite) sono la punta di diamante di uno scavo concettuale ed espressivo in cui si affonda a piene mani, come nei migliori esempi di un'antica arte retorica che, lungi dall'essere un semplice orpello, era essa stessa sostanza.» (Dalla Prefazione di Massimo Arcangeli)
17,50

Di ciò di cui non si può parlare

Marco Cassuto Morselli

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2022

pagine: 86

Le vicende di una famiglia sefardita di Salonicco - costretta a trasferirsi in Germania, Francia e Italia dopo la caduta dell'Impero Ottomano - si ricompongono nei ricordi di un bambino, nato a Roma nel 1954. A lui spetterà il compito di raccogliere le tracce di quel mondo scomparso. Tra vita e morte, nazioni, culture, lingue e religioni diverse, dal silenzio emerge un racconto, tanti fili vengono riannodati e mondi lontani si avvicinano tra loro.
12,50

Alternative per il socialismo. Volume 63

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2022

pagine: 224

Lo stato comatoso di quella [la politica, ndr] e di questa [la sinistra, ndr] si è ingigantito nel tempo del coronavirus ed è balzato agli occhi di tutti alla scadenza della elezione del Presidente della Repubblica. L'emergenza è stata trasformata nell'ordinario della quotidianità, e la ricerca della stabilità politica nell'unità nazionale ha provato, senza riuscirci, a occultare la strutturale instabilità generata dalla crisi sociale, da quella ambientale e dai sommovimenti geopolitici su cui ora si affaccia l'Europa. La contraddizione ha accentuato la crisi democratica dal lato dei popoli con la disaffezione della politica e il rifiuto dell'esercizio del voto e, dal lato delle classi dirigenti, con la perdita di interesse nei confronti della democrazia e con l'affermarsi dell'opzione post-democratica. La scelta del paradigma della presunta oggettività delle scelte di governo secondo i criteri dell'efficacia e della razionalità ha sostituito quella democratica tra trasformazione e conservazione. Le classi, i cittadini, le persone sono sospinte fuori dalla politica occupata interamente dal Sistema. Persino il caso tutto politico e istituzionale, l'elezione del Presidente della Repubblica, lo rivela penosamente. Allora converrà chiedersi se c'è stata, nella politica, la scomparsa di un suo soggetto, la cui mancanza adesso è tanta parte della causa di questa devastazione. La Repubblica democratica a centralità parlamentare ha avuto, coerentemente col suo impianto partecipativo, i suoi alfieri nei partiti. La Repubblica, deprivata dai partiti di massa, perde il suo nerbo e si affloscia. È per questa deriva, in questa desertificazione della politica, che si cova l'attesa del salvatore della Patria, del Principe. E, in una realtà in cui l'economia, la nuova economia capitalistica, è il dominus, è consequenziale che il Principe ne assume i connotati di fondo.
15,00

Calendario liturgico

Franco Marucci

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2022

pagine: 212

Inedito nel suo concepimento, il romanzo rivisita le principali ricorrenze del calendario liturgico in chiave meditativa e spirituale e al tempo stesso trasfigurata. I suoi quindici episodi sono indipendenti e al tempo stesso interconnessi, e trame allusive e contrastanti in registri narrativi che svariano dal realistico al lirico, dall'elegiaco al parodistico, prendendo il polistilismo di Joyce e il postmoderno come fari di ispirazione. I protagonisti in scena si muovono in un medesimo spazio e si ripresentano, s'incontrano e si riconoscono in una specie di "piccola città", ciascuno rivivendo a suo modo - consapevoli, ignari, insensibili - l'ardua sopravvivenza del sacro nella vita contemporanea.
18,50

La morte del leone

Auguste Hauschner

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2022

pagine: 112

Praga, 1611: l'imperatore Rodolfo II d'Asburgo regna ossessionato dall'idea di perdere il trono per mano del fratello Mattia e dalla profezia che lega il suo destino a quello del leone berbero custodito nel castello. Quando una cometa solca il cielo della città, il sovrano, temendo si tratti di un presagio di sventura, si affida prima all'alchimista e all'astronomo di corte per interpretare il futuro, poi cerca di costringere il Rabbi Löw a introdurlo ai misteri della cabala. La casa nel ghetto dove i due si incontreranno sarà teatro dell'infatuazione di Rodolfo per Golde, la giovane figlia del rabbino, nonché preludio alla devastazione che incombe sulle terre boeme all'alba della Guerra dei Trent'anni. "La morte del leone" è il racconto fastoso e insieme ironico del tramonto di un uomo, di una città, di un regno.
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.