Il tuo browser non supporta JavaScript!

Carocci

Il gruppo in psicologia clinica

Renzo Carli, Rosa Maria Paniccia, Franco Lancia

Libro

editore: Carocci

anno edizione: 2000

pagine: 184

25,30

Strategie di ricerca in psicologia sociale

Libro

editore: Carocci

anno edizione: 2000

pagine: 388

Nell'ambito della psicologia sociale si è manifestato nell'ultimo ventennio uno spostamento della ricerca su temi più vicini al mondo reale, insieme a una maggior apertura verso strategie diversificate per la raccolta dei dati. Scopo di questo volume è fornire una panoramica introduttiva di questi fenomeni, rispecchiando, in particolar modo, il crescente "pluralismo metodologico" che caratterizza la psicologia sociale contemporanea. I primi capitoli del testo trattano i diversi paradigmi epistemologici che costituiscono il quadro di riferimento della ricerca pisocologico-sociale e i criteri di valutazione della qualità delle indagini empiriche. Segue poi la presentazione più analitica di quattro diverse strategie di indagine: l'esperimento, il sondaggio, l'indagine etnografica e l'analisi della conversazione e del discorso. Chiudono infine il libro, rivolto a tutti coloro i quali intendono condurre in prima persona ricerche in campo psicologico-sociale, ma anche al pubblico più vasto dei loro potenziali utilizzatori, due ambiti di indagine psicologico-sociale applicata, le ricerche di marketing e la ricerca valutativa.
32,90

La formazione psicosociale. Metodologie e tecniche

Francesco Avallone

Libro

editore: Carocci

anno edizione: 2000

pagine: 160

24,50

Economia dell'impresa: le scelte di investimento

Domenico Laise, Pietro A. Valentino

Libro

editore: Carocci

anno edizione: 2000

pagine: 224

La Teoria Economica Classica è costruita sul postulato della massimizzazione unicriterio del profitto, che è alla base della teoria delle scelte di investimento e della teoria della finanza aziendale. Tale postulato non rappresenta il comportamento effettivo delle imprese che nelle loro decisioni strategiche di investimento adottano contemporaneamente una pluralità di criteri, tra i quali i più utilizzati sono: il criterio dei Flussi di Cassa Scontati, il criterio del Saggio Interno di Rendimento, il criterio dell'Indice di profittività e il criterio del Periodo di Recupero. L'oggetto del volume è quello di colmare questo scarto tra teoria e pratica.
21,50

Lingue, segni, identità nella Sardegna moderna

Libro

editore: Carocci

anno edizione: 2000

pagine: 132

Il lungo dominio della Spagna e il successivo passaggio della Sardegna ai Savoia hanno lasciato tracce ampie e profonde nella storia e nella cultura dell'isola. In questo humus gli autori del volume, più che un organico e omogeneo patrimonio culturale, evidenziano l'esistenza di linguaggi, segni, idee difficilmente integrabili in armonica unità. Motivati dall'esigenza di ricostruire e valorizzare il significato profondo di tali esperienze, essi analizzano gli influssi dei modelli stilistici e retorici dell'area ispanica e iberoamericana, il lento passaggio dai canoni artistici del manierismo barocco a quelli del neoclassicismo sabaudo, le suggestioni suscitate fra gli studiosi e gli intellettuali sardi dalla lettura di testi e manuali di provenienza nordeuropea, i condizionamenti esercitati dai processi di unificazione economica, amministrativa e culturale sulla società sarda d'antico regime. Vengono così esplorati aspetti e problemi della "memoria lunga" dell'isola proponendone una lettura e una interpretazione fondate sulla esplicita attenzione a quei flussi culturali dell'area ispanica, nordeuropea e sabauda che, ancor oggi, appaiono come sostrati inconsci e permanenti della società sarda.
25,80

Agostino e il destino dell'Occidente

Libro

editore: Carocci

anno edizione: 2000

pagine: 204

I saggi raccolti in questo volume interrogano Agostino su alcuni temi che sono stati drammaticamente al centro della sua ricerca e che continuano a segnare profondamente e per vie complesse e talora imprevedibili le forme e i modi del nostro pensare: il rapporto tra fede e intelligenza, l'immagine dell'anima, la concezione della storia.
20,90

Giovan Battista Morgagni. Perizie medico-legali

Valentina Gazzaniga, Elio De Angelis

Libro

editore: Carocci

anno edizione: 2000

pagine: 240

Poco noto è il contributo di Giovan Battista Morgagni alla fondazione della moderna medicina sociale. Etichettato dalla tradizionale storiografia medica come anatomopatologo e scienziato "di stretti interessi morfologici", egli si forma e opera nello stesso contesto storico in cui Bernardino Ramazzini scrive il suo De morbis artificum, il primo lavoro italiano dedicato alla trattazione della malattia sociale ed alla salute dei lavoratori. Gli scritti inediti di Morgagni in qualità di consulente medico-legale del Magistrato di Sanità della Serenissima, raccolti sotto forma peritale in un volume di documenti oggi conservati presso la Biblioteca comunale di Forlì, offrono una enorme quantità di spunti di grande interesse scientifico. Le perizie, in gran parte autografe, analizzano svariati aspetti della sanità pubblica - da quelli inerenti la conservazione dei generi alimentari, a quelli dedicati alla disamina delle condizioni di salubrità delle pubbliche sepolture, a questioni di medicina veterinaria e preventiva - e si inseriscono in un filone di studi di grande rilievo, che da un lato investe il peso esercitato dalla perizia medica nelle procedure processuali in età moderna, dall'altro stimola la riflessione sul ruolo di una classe medica ancora apparentemente coinvolta dall'umoralismo di stampo ippocratico, eppure fortemente attiva nella promozione dei processi intellettuali di modernizzazione civile.
21,60

Terra mari cincta. Insularità e cultura romana

Federico Borca

Libro

editore: Carocci

anno edizione: 2000

pagine: 220

Come erano percepite e vissute le isole' Quale era il loro posto all'interno dei paradigmi culturali dei Romani' Nel mosaico del paesaggio antico, la condizione di terra nell'acqua fa dell'isola un luogo speciale all'intersezione di due elementi: né mare né terraferma, poiché essa presuppone l'antinomia tra i due termini e al contempo opera una mediazione tra loro, essendo soprattutto uno spazio in cui terra e acqua si incontrano e si confondono. Centro fisso in uno spazio fluido e punto di riferimento per il navigante, l'isola evoca solidità e stabilità, ma è anche un'entità dinamica, le cui vicende aiutano a comprendere l'universale dinamismo della natura: essa può emergere dal mare o scomparirvi all'improvviso, staccarsi dalla terraferma o congiungervisi. Carcere o fortezza, luogo d'esilio o di salvezza, l'isola opera una sintesi anche tra due diversi modi di pensare e utilizzare la chiusura realizzata dal mare. Il volume ricostruisce le sue varie connotazioni alla luce delle testimonianze degli autori antichi, illustrandone il valore etnografico, scientifico, ma anche mitico e filosofico, in una stratificazione di significati che in età cristiana si arricchisce, da una parte, con la diffusione del monachesimo insulare e, dall'altra, con la costruzione di una simbolica letteraria dell'isola.
19,20

Oratoria a Roma. Storia di un genere pragmatico

Alberto Cavarzere

Libro

editore: Carocci

anno edizione: 2000

pagine: 288

Gli ultimi decenni hanno visto un rinnovato interesse per la retorica, per il suo ruolo nella società e per i suoi rapporti con i vari generi letterari. Di conseguenza, essa non è stata più sentita come un ostacolo alla fruizione della letteratura bensì come il ponte che conduce più direttamente alla sua comprensione. A questo risveglio di interesse non poteva certo sottrarsi l'oratoria, intesa come possesso e controllo della parola. Studi importanti (come quelli di David e di Narducci) hanno permesso di approfondire anche le nostre conoscenze dell'oratoria romana e, in particolare, dei suoi rapporti con la realtà socio-politica, della funzione dell'oratore nella società, delle dinamiche che hanno via via ampliato l'accesso alla parola. Tuttavia, se in origine l'oratoria, con le sue finalità pratiche e la sua natura pragmatica, è quasi esclusivamente strumento di persuasione, col tempo essa è venuta acquisendo un'intenzionale dimensione letteraria. Questo volume intende privilegiare l'aspetto letterario senza trascurare le sue implicazioni storiche o sociali, fornendo nel contempo un agile e semplice strumento di consultazione a un pubblico di lettori più ampio possibile.
24,50

Comunicazione e media. Modelli e processi

Bernardo Valli

Libro

editore: Carocci

anno edizione: 2000

pagine: 248

Comunicazione è parlare con qualcuno, è la radio, la critica letteraria, la televisione, ma comunicazione sono anche i nessi che collegano parti di sistemi tecnologici o lo stile dei nostri abiti. Comunicazione, in breve, è tutta la fenomenologia della vita sociale e di relazione. Questo volume, dopo una prima parte di rassegna dei maggiori modelli teorici della comunicazione dal dopoguerra ad oggi, si sofferma sui concetti fondamentali attraverso cui si articola l'analisi del testo e quella del discorso e della conversazione. La retorica antica, la comunicazione non verbale e quella attraverso lo spazio costituiscono l'argomento della parte centrale del libro, che prosegue prendendo in considerazione i problemi relativi alla comunicazione di massa e all'evoluzione storica dei media, con un particolare riguardo allo sviluppo del cinema come media di massa e alla complessa evoluzione della radio e della televisione, dall'origine ai nostri giorni.
22,60

Sofocle e Atene. Vita politica e attività teatrale nella Grecia classica

Gherardo Ugolini

Libro

editore: Carocci

anno edizione: 2000

pagine: 276

Che vi fosse uno stretto legame fra il teatro tragico del quinto secolo a.C. e la vita politica ateniese è un dato di fatto largamente condiviso. Tuttavia, risulta spesso difficile interpretare i testi tragici alla luce di tale legame. Si corre il rischio di vedere nei versi allusioni a particolare eventi storici o di supporre meccanicamente identificazioni tra figure della scena e personaggi storici. La questione è ancor più complessa per il caso di Sofocle. Sappiamo che ricoprì importanti cariche pubbliche, ma le sue tragedie lasciano trasparire poco o nulla di questo suo impegno nella vita politica della città.
22,10

L'altra metà della povertà. Uno studio sull'impoverimento femminile in Germania e in Gran Bretagna

Elisabetta Ruspini

Libro

editore: Carocci

anno edizione: 2000

pagine: 208

Scopo del presente volume è riflettere sulla dimensione di genere della povertà riservando particolare attenzione alle scelte metodologiche necessarie per interpretare la deprivazione femminile. La tematica della povertà femminile è qui analizzata utilizzando un innovativo paradigma di ricerca: comparativo (mettendo a confronto Germania e Inghilterra) e longitudinale. Ciò ha permesso di fare luce sulle dinamiche dei processi sociali che producono l'entrata, l'uscita e le modalità di essere in condizione di povertà, consentendo al contempo l'analisi dell'interazione sinergica tra i meccanismi generatori di diseguaglianza.
20,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.