Il tuo browser non supporta JavaScript!

Carello

L'Enigma del tempo in Shakespeare. Percezioni e modelli del tempo nell'universo tragico shakespeariano fra poesia, teatro e filosofia

Simone Rovida

Libro: Copertina morbida

editore: Carello

anno edizione: 2021

pagine: 192

Nello specifico, l'obiettivo principale di questo studio sarà il tentativo di costruire, corroborato da un'analisi linguistica, stilistica e semiotica dei testi di Shakespeare, un modello teorico di quello che io definirò come "tempo tragico", un'accezione particolare di tempo che sembra appassionare la mente del drammaturgo lungo tutta la sua carriera e che torna, addirittura come tema cardine, soprattutto in alcune sue opere specifiche. Un modello che tenga conto da un lato della speculazione critica e filosofica (antica e rinascimentale) sul tempo che, come proverò a dimostrare, Shakespeare sembra ereditare in pieno, e dall'altro che assuma come premessa di metodo le più recenti teorie e posizioni sul cosiddetto pensiero tragico applicato in particolare all'universo shakespeariano. L'Autore
16,00

«Un grande palazzo?... Un palazzolo!». Un'esilarante raccolta di errori e stranezze pronunciate dai bambini del Palazzolo

Libro: Copertina morbida

editore: Carello

anno edizione: 2019

pagine: 72

Il libro che raccoglie gli strafalcioni dei bambini ospiti, negli anni, dell'Istituto Palazzolo - Suore delle Poverelle. Un'esilarante raccolta di errori e stranezze pronunciate dai bambini del Palazzolo. Età di lettura: da 5 anni.
12,00

Atmosfera natalizia a Cavedago

Massimo Zeni

Libro: Copertina morbida

editore: Carello

anno edizione: 2018

pagine: 48

10,00

Poemetto proibito

Marco Lodi

Libro: Copertina morbida

editore: Carello

anno edizione: 2022

pagine: 96

"Un filo sottile connette l'apertura del volume l'Adolescenza segreta e il finale, Poemetto proibito, che dà titolo a tutto il testo. La poesia, la parola poetica, si pone in evidenza già in questi rapporti, in questi rimandi, come un elemento che cela richiami non solo rievocativi, ma profondi del nostro essere: la parola poetica allude a ciò che è rimasto inespresso nel corso dell'esistenza, a quelle forme e figure che la comunicazione quotidiana impedisce che prendano corpo." (Stefano Benassi)
12,00

Lo chiamavano il meccanico

F. V. Borghese

Libro: Copertina morbida

editore: Carello

anno edizione: 2022

pagine: 224

18,00

Il tormento e l'estasi

Benito Barbieri

Libro: Copertina morbida

editore: Carello

anno edizione: 2022

pagine: 96

"Artista eclettico e completo, Benito Raimondo Barbieri lo conosciamo sensibile come un poeta e attento artefice come scultore. Il modo in cui Barbieri Benito Raimondo filtra la verità fa pensare ad un temperamento sanguigno, la cui interiorità esplode con impeto e partecipazione emotiva, consapevole tuttavia di quanto affiora dal profondo dell'anima nei confronti della vita. Così nella lirica «Speranza» e «Come la luce» nasce il dualismo giorno-notte, luce-tenebre in un rapporto uomo-Dio, in una sofferenza che trova nella speranza occasione di gioia seppur momentanea e nella solitudine l'occasione di crescita. [...]." (Giorgio Falossi)
13,00

Sotto frasche e cespugli. Dramma in versi. Due atti

Vincenzo Occhipinti

Libro: Copertina morbida

editore: Carello

anno edizione: 2022

pagine: 96

È un'opera di poesia narrante. Il teatro ha questo di proprio: la parola è recitata, è detta nei vari modi dei personaggi in scena. Chi legge o ascolta deve entrare nello sviluppo della narrazione e nella forza delle parole, arricchite dagli argomenti che interpellano e provocano la riflessione personale. Al lettore è chiesto di essere sveglio e attivo, com'è d'obbligo per chi voglia calcare la scena ed entrare nell'animo di chi interpreta.Il dramma è ricco di simboli. Tutto è in chiave poetica, comprese le note che inquadrano personaggi e situazioni.
12,00

L'uomo tra cielo e terra. Microcosmo e macrocosmo in santa Ildegarda di Bingen

Rocco Zappia

Libro: Copertina morbida

editore: Carello

anno edizione: 2022

pagine: 160

Dio agisce e può agire nell'universo intero perché in tutta la creazione è presente la sua forza: tutto è informato e vitalizzato dallo Spirito divino che pervade l'universo. Infatti, l'uomo e l'universo sono così indissolubilmente legati che lo stato di salute o di malattia dell'uno si ripercuote sull'altro. L'interdipendenza, appunto, rende il cosmo un'unità e, pertanto, la causa dei disagi dell'uomo è dovuta alla perdita di tale connessione con l'ambiente che lo circonda. Con questo stesso spirito Ildegarda di Bingen si dedica alle ricerche in campo medico e terapeutico, convinta che le malattie, fisiche o psichiche, da cui l'umanità spesso è afflitta, siano la conseguenza visibile di una rottura di quel legame meraviglioso, che trasmette la sua carica vitale e tiene unite insieme tutte le cose esistenti. Come tutta la creazione è un inno di lode al Signore, così tutta la nostra creazione interiore, cieli, terra, animali, pietre, minerali, piante e angeli, devono benedire il Creatore, perché tutto è stato fatto con ordine e sapienza e tutto sarà salvato, quando, nella nostra anima, si sarà realizzata la perfetta armonia, il perfetto ordine, secondo il volere del Padre.
15,00

Miriam di Nazareth. Da Gerusalemme a noi

Renato Trapani

Libro: Copertina morbida

editore: Carello

anno edizione: 2022

pagine: 160

"Perché un mese con Maria? E perché no? Sarei tentato di lasciare questo interrogativo come unica risposta alla domanda. Durante il primo lockdown siamo stati costretti a vivere il mese di maggio attraverso catechesi on-line. Quell'esperienza mi ha sollecitato a riaprire i cassetti della memoria per ripescare alcune riflessioni, [...], per realizzare un itinerario che potesse adattarsi a ogni fascia di età e facilmente condivisibile in Rete. Oggi, raccolte e sistemate, diventano un sussidio da condividere e promuovere tra giovani e adulti. La pratica del mese di maggio è ancora molto diffusa, anche tra i giovani; spesso, però, prevalgono forme devozionali (novene, fioretti...) e c'è poca consapevolezza di quanto, invece, pregare Maria significhi percorrere una via più breve per arrivare a Gesù. Ecco allora riproposto un sussidio semplice, che non ha pretese di approfondimento biblico-teologico, né ha l'obiettivo di trovare spiegazioni alle grandi questioni mariane. È solo un piccolo aiuto per conoscere un po' meglio Maria e avere dei riferimenti in più per un cammino di consacrazione a Lei da poter utilizzare in qualsiasi momento, non solo durante il mese di maggio."
15,00

Prima che io vada a dormire

Maurizio Zanon

Libro: Copertina morbida

editore: Carello

anno edizione: 2022

pagine: 80

Maurizio Zanon è un poeta che già da anni si sta creando un affezionato pubblico di lettori e che ha pubblicato diverse raccolte poetiche. In molte poesie sembra voler trasmettere il desiderio di andare, di viaggiare per giungere a quell'età che prelude alla conclusione di tutto, quindi possono quasi essere considerati versi che inducono alla meditazione filosofica. Mi è molto piaciuta la similitudine nella quale invece di paragonarci, come dicono i testi sacri, alla cenere, ci paragona all'acqua. Il filo conduttore di queste poesie è il tempo che, associato alla notte o alla nebbia, diventa colui che occulta tutto: le cose, i sentimenti, la vita stessa. Giorgia Pollastri (Gruppo Poesia Comunità di Mestre)
12,00

Nascono nuove emozioni ammirando la luna sopra Cavedago

Massimo Zeni

Libro: Copertina morbida

editore: Carello

anno edizione: 2022

pagine: 56

"Sono Massimo Zeni, di Cavedago, un piccolo paese trentino di cinquecento anime. A scuola avevo una buona fantasia e la si notava nei classici temi di italiano, dove ottenevo dei bei voti. Mi appassionavano i poeti dell'800 e, precisamente, i poeti maledetti. Da questa curiosità nacque dentro di me la voglia di provare a scrivere, aiutato, in quel periodo, dalle prime canzoni di Vasco Rossi, il mio mito. Da allora ho pubblicato vari libri, alcuni tradotti in altre lingue, ottenendo risultati e soddisfazioni. Spero che chi leggerà le mie opere possa provare qualche emozione e trarne la propria morale".
12,00

Sabbia

Corinna Corneli

Libro: Copertina morbida

editore: Carello

anno edizione: 2022

pagine: 40

La terza raccolta dell'autrice si sofferma sulla vita quotidiana, nel suo dipanarsi tra persone e luoghi a lei cari, in particolar modo Ostia, amatissimo quartiere romano di nascita e di vita, protagonista o scenografia di molte liriche. Le emozioni suscitate da un incontro o da un sostare si tramutano in versi talvolta leggeri e volatili, altre volte sofferti, ma sempre ancorati a sensazioni irrinunciabili, indimenticabili; proprio come la sabbia, che in superficie vola via ma in profondità è l'elemento di unione tra l'acqua del mare, la terra, il fuoco del Sole e l'aria. L'ebbrezza della sua poetica non scade mai in un inno a Bacco ma piuttosto si sviluppa, delicata e apollinea, fino a conquistare gli splendori della dimensione interiore. I trenta componimenti di Sabbia sono stati scritti nella maggior parte a settembre e ottobre del 2021, nel susseguirsi di due stagioni. Prendono per mano il lettore accompagnandolo tra spiaggia e pineta, tra pioggia e sole, tra commozione e dolore, in un immancabile viaggio dell'anima, a tratti travagliato, che consente di salire verso il cielo, avvicinando alla sua intatta purezza.
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.