Il tuo browser non supporta JavaScript!

ASTERIOS

Attesa. La passione e il sentimento del tempo

Giuseppe D'Acunto

Libro: Copertina morbida

editore: ASTERIOS

anno edizione: 2021

pagine: 64

I tempi del Covid-19 hanno indotto in noi l'abito di persone che aspettano: che si trovi il vaccino risolutore, che si ritorni ai ritmi consueti di vita, con la fine delle restrizioni imposteci dai vari regimi di lockdown. È così che il libro in questione intende indagare il profilo strutturale proprio di questo abito, per vedere se esso, al di là della contingenza storica che ha contribuito a risvegliarlo in noi, ci possa essere d'esempio per farci riguadagnare stili di vita e valori che, nell'elevata frenesia digitale di oggi, rischiano di andare irrimediabilmente perduti.
5,90

Eclisse. Definitiva scomparsa o temporaneo occultamento

Andrea Fiore

Libro: Copertina morbida

editore: ASTERIOS

anno edizione: 2021

pagine: 64

Il termine "eclisse" (o eclissi) rimanda al fenomeno astronomico dell'oscuramento della luna o del sole. La stessa parola nel linguaggio figurato indica l'offuscamento o la scomparsa definitiva di una personalità, di un movimento o perfino di un'intera epoca. In questo tempo pandemico assistiamo all'eclisse di molte (pseudo) certezze, a cominciare dall'inviolabilità della sfera personale. Si tratta di una definitiva scomparsa oppure di un occultamento solo temporaneo? Quando la pandemia sarà passata, tornerà tutto come prima? L'eclisse non è un fenomeno permanente: il sole o la luna, dopo essere caduti nell'ombra, poi ritornano visibili e la vita prosegue normalmente. "Eclisse", quindi, è un termine che in relazione alla pandemia lascia aperto un cospicuo spazio di riflessione giocato proprio sulla sua ambiguità, sul suo essere un tempo sospeso o l'ultimo atto di un tempo felice.
5,90

Utopia. Distopia. Mappe dell'immaginario e scenari dell'(im)possibile

Aldo Meccariello

Libro: Copertina morbida

editore: ASTERIOS

anno edizione: 2021

pagine: 80

La pandemia costringe milioni di persone in ogni angolo del pianeta a rimanere distanziate. Dal deserto del mondo alla sorveglianza degli esseri umani, dalla paura di essere toccati alle vite controllate dal potere: ecco i tratti di uno scenario distopico che sembra materializzarsi nell'anno zero del Covid-19. La realtà va oltre l'immaginazione. L'ossessione della protezione ridurrà sempre più i contatti fisici e le relazioni sociali mentre la Rete ingloba fantasmaticamente il vedere e l'essere visti. Se nella modernità, la distopia costringeva l'utopia ad uscire da se stessa e dai suoi fallimenti, oggi, essa regna sovrana ma paradossalmente scuote e ridesta la coscienza alle nuove sfide globali.
6,90

Dimmi tu addio

Umberto Saba

Libro: Copertina morbida

editore: ASTERIOS

anno edizione: 2021

pagine: 112

"La foglia Io sono come quella foglia, guarda, sul nudo ramo, che un prodigio ancora tiene attaccata. Negami dunque. Non ne sia rattristata la bella età che a un'ansia ti colora, e per me a slanci infantili s'attarda. Dimmi tu addio, se a me dirlo non riesce. Morire è nulla; perderti è difficile". (Umberto Saba)
5,90

Il dono dell'amore

Michele Borrelli

Libro: Copertina morbida

editore: ASTERIOS

anno edizione: 2021

pagine: 112

"Oh Atena fanciulla se è vero che simboleggi La mente di Dio Spingi Amor E con lui Anche l'amore del Cuore umano L'amore Di questo papà Ancora più su Verso Helios Che sia lui Donatore di Luce e di Bene ad accogliere nel suo splendore il fiore più bello dell'universo: il fiore perenne dell'amore".
5,90

«Hardi petit!». Attraverso i bambini, Céline

Luisa Crismani

Libro: Copertina morbida

editore: ASTERIOS

anno edizione: 2021

pagine: 240

"Sono diventato, oltre che violentatore, traditore, genocida, uomo delle nevi... quello di cui non bisogna neanche parlare!... non esiste, quest'infame! E non è mai esistito!" È molto doloroso imbattersi in queste parole di Céline mentre lo si sta studiando. Ma lui è andato avanti a lavorare, per quella lingua che amava più di ogni altra cosa, e ha partorito, in mezzo a miseria, malattia, frustrazione, "Féerie pour une autre fois", "La Trilogia germanica" oltre a quel gioiellino che sono gli "Entretiens avec le Professeur Y". Ha scritto fino all'ultimo istante della sua vita. Ha costruito, attraverso una commistione di linguaggio antico e popolare, argot parigino, neologismi e onomatopee, secondo uno style inarrivabile che è esclusivamente il suo, un monumento, una cattedrale all'interno della letteratura francese. La lingua come identità di un paese, di un popolo, questo era il suo sentimento, lingua che lui faceva "cantare": è la musica che sorregge la sua prosa, che la pervade e la rende così particolare, magica e misteriosa.
29,00

Lavoro. Il lavoro dopo il lavoro

Massimo Piermarini

Libro: Copertina morbida

editore: ASTERIOS

anno edizione: 2021

pagine: 64

L'essenza del lavoro il tempo e il suo rapporto con la soggettività vivente è il tema di questo saggio. Nel processo della sua espressione esso diventa una forma della prassi trasformatrice in cui le energie umane fisiche e intellettuali sono poste in azione. Il lavoro mette in azione le facoltà e la potenza del Desiderio in uno slancio costruttivo più che produttivo che realizza il lato attivo della conoscenza in un'attività finalistica. Il conflitto fa del lavoro il motore dello sviluppo e il campo di rapporti in cui esso contende il potere al capitale. Liberato dai vincoli dei rapporti di dominio dei saperi settoriali e reificati dell'economia e del diritto il lavoro dispiega il suo movimento immanente e diventa il fulcro del progetto di cambiamento sociale. Si mostra il suo carattere espressivo costruttivistico e la sua rilevanza assiologica fondando relazioni tra viventi non soltanto transazioni e scambi tra figure di classe. Comunque organizzato e dovunque dislocato materiale o immateriale il lavoro continua ad occupare il centro della scena e conserva il dinamismo di un processo che supera ogni limite che ne ostacoli l'emancipazione.
5,90

Solitudine digitale. DaD e SmartWorking. Il futuro del digitale a scuola e al lavoro

Antonio G. Balistreri, Fulvio Fagiani

Libro: Copertina morbida

editore: ASTERIOS

anno edizione: 2021

pagine: 80

Quella che stiamo vivendo ha qualcosa di epocale: siamo alla prima pandemia della nuova era digitale. Per la prima volta si risponde ad una pandemia facendo ricorso ai mezzi che l'informatica ci mette a disposizione. Per difendersi dal virus si sono utilizzati i mezzi che la tecnologia digitale aveva nel frattempo escogitati per altri usi (si pensi alle videoconferenze e al lavoro a casa). Come strategia di difesa abbiamo utilizzato l'abbandono dello spazio pubblico e cioè la rarefazione dei rapporti sociali. Essa era già in corso prima che l'avvento del virus ce lo imponesse. Il virus non ha fatto altro che farci proseguire con altri mezzi ciò che la rivoluzione digitale in corso stava già provocando: e cioè la messa in crisi delle forme di socialità. Abbiamo dovuto rinunciare ai contatti fisici con i nostri simili, ma è quello che già stavamo facendo ritirandoci nei social, lasciando il mondo reale per riparare in quello virtuale. Questa eclisse dell'uomo in presenza, questo distacco da noi stessi è ciò che sconnette gli individui dal mondo materiale per permetterne la connessione nel nuovo mondo immateriale. Nei social i contatti virtuali generano nuovo isolamento.
6,90

Una vita futura

Simone Weil

Libro: Copertina morbida

editore: ASTERIOS

anno edizione: 2021

pagine: 112

"Mi sono sempre proibita di pensare a una vita futura, ma ho sempre creduto che l'istante della morte sia la norma e lo scopo della vita. Pensavo che per quanti vivono come si conviene, sia l'istante in cui per una frazione infinitesimale di tempo penetra nell'anima la verità pura, nuda, certa, eterna. Posso dire di non avere mai desiderato per me altro bene." (Simone Weil, Attesa di Dio).
5,90

Proteggere il mondo

Hannah Arendt

Libro: Copertina morbida

editore: ASTERIOS

anno edizione: 2021

pagine: 112

"Per proteggere il mondo dalla natura mortale di chi lo crea e lo abita, occorre rimetterlo in sesto sempre daccapo. Il problema è educare in modo che il «rimetterlo in sesto» resti di fatto possibile, seppure non possa mai essere garantito. Le nostre speranze sono riposte sempre nella novità di cui di ogni generazione è apportatrice [...]." (Hannah Arendt)
5,90

Rinnovare il mondo

Hannah Arendt

Libro: Copertina morbida

editore: ASTERIOS

anno edizione: 2021

pagine: 112

"L'educazione è il momento che decide se noi amiamo abbastanza il mondo da assumercene la responsabilità e salvarlo così dalla rovina, che è inevitabile senza il rinnovamento, senza l'arrivo di esseri nuovi, di giovani. Nell'educazione si decide anche se noi amiamo tanto i nostri figli da non estrometterli dal nostro mondo lasciandoli in balìa di se stessi, tanto da non strappargli di mano la loro occasione d'intraprendere qualcosa di nuovo, qualcosa d'imprevedibile per noi; e prepararli invece al compito di rinnovare un mondo che sarà comune a tutti." (Hannah Arendt).
5,90

Il peso del mondo è amore

Allen Ginsberg

Libro: Copertina morbida

editore: ASTERIOS

anno edizione: 2021

pagine: 112

Il peso del mondo è amore. Sotto il fardello della solitudine, sotto il fardello dell'insoddisfazione il peso, il peso che trasportiamo è amore. Chi può negarlo? Nei sogni sfiora il corpo, nel pensiero costruisce un miracolo, nell'immaginazione langue finché è diventato umano...
5,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento