Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Aracne

Le regole dell'energia vitale

Le regole dell'energia vitale

Francesca Romana Fantetti Giacalone

Libro

editore: Aracne

anno edizione: 2024

pagine: 156

16,00
Noi Europa

Noi Europa

Francesca Romana Fantetti Giacalone

Libro

editore: Aracne

anno edizione: 2024

pagine: 376

26,00
Filosofia della letteratura

Filosofia della letteratura

Leonardo Dini

Libro

editore: Aracne

anno edizione: 2023

pagine: 88

12,00
L'esperienza del suono. Filosofia della musica

L'esperienza del suono. Filosofia della musica

Leonardo Dini

Libro

editore: Aracne

anno edizione: 2023

pagine: 84

12,00
Filosofia dell'architettura

Filosofia dell'architettura

Leonardo Dini

Libro

editore: Aracne

anno edizione: 2023

pagine: 114

14,00
La religione Buddista in breve

La religione Buddista in breve

Luca Scotto di Tella de'Douglas

Libro: Libro in brossura

editore: Aracne

anno edizione: 2022

pagine: 908

Prefazione di Corrado Lannaioli. Postfazione di Maurizio Cancelli.
62,00
Il campo di energia è l'unica realtà

Il campo di energia è l'unica realtà

Francesca Romana Fantetti

Libro: Libro in brossura

editore: Aracne

anno edizione: 2022

pagine: 204

L'uomo, noi esseri umani, siamo esseri composti di energia. La nostra materia è energia condensata. La struttura molecolare dei nostri corpi fisici è una fittissima rete di campi energetici interconnessi. Questa rete è organizzata ed alimentata da strutture di energia sottile che collegano la forza vitale con il corpo. C'è una struttura gerarchica - corpo eterico, astrale, mentale e causale - di energie sottili che coordina la funzione elettrofisiologia ormonale e la struttura cellulare del nostro corpo fisico. È da questi livelli sottili che originano la nostra salute e la nostra malattia. Questi sistemi energetici sono cioè potentemente influenzati dalle nostre emozioni e dal livello di equilibrio spirituale, così come da fattori nutrizionali e ambientali. Queste energie sottili influenzano i processi cellulari di crescita sia in senso positivo che negativo. La medicina tradizionale cura la patologia riparando materialmente o eliminando le strutture cellulari anomale. Bisogna invece anche implementare la nostra conoscenza della nostra energia ed arrivare a sapere riprogrammare i campi energetici che dominano e governano la manifestazione fisica della disfunzione cellulare. Il problema è che sappiamo poco o niente della nostra energia. Il campo dello spirito o l'energia è non solo collegato intrinsecamente al corpo fisico ma è proprio essa, l'energia, che anima la nostra struttura. Il campo di energia è l'unica realtà corporea materiale, fisica. Per decifrare e comprendere l'intimo rapporto tra la materia e l'energia bisogna decifrare e identificare questa connessione invisibile tra il nostro corpo fisico e l'energia. Lavorando sulla energia e sulla struttura energetica (perché è tale: una vera e propria struttura) che governa la manifestazione fisica della nostra vita, si può trasformare la coscienza e curare le malattie. La coscienza è solo un tipo di energia totalmente legata alla manifestazione cellulare del nostro corpo fisico. Essa partecipa costantemente allo stato della nostra salute o malattia. Oggi siamo solo all'inizio dello studio dell'energia e delle ricerche elettromagnetiche fondamentali.
13,00
Una nuova strategia per l'Europa

Una nuova strategia per l'Europa

Francesca Romana Fantetti

Libro: Libro in brossura

editore: Aracne

anno edizione: 2022

pagine: 524

L'attuale Europa non funziona. Vigono in essa rapporti di forza che, di volta in volta, determinano i comportamenti e le scelte che ne scaturiscono, in barba a tutte le regole e a ogni principio dello stato di diritto e della democrazia. Se lo Stato membro di turno, infatti, è funzionale al progetto del gruppo di controllo, le regole si interpretano e i soldi arrivano, mentre, se, al contrario, aleggia anche solo il sentore del non allineamento, lo Stato malcapitato è dato in pasto ai mercati e "perseguitato", viene messo nella lista nera. Si tratta cioè nient'altro che di mercimonio, di interessi e di convenienze: la Polonia ne è l'esempio eclatante, ma anche la Grecia, a suo tempo, è rientrata in un "delirio" simile. In base a tali distorti "presupposti" questa Europa sbagliata sta inghiottendo se stessa, infliggendo multe e sanzioni, procedimenti tramite i quali nega milioni e fondi, contributi ed aiuti agli Stati "canaglia" e li elargisce invece a chi ritenga e sia additato quale il depositario dei principi di democrazia od il difensore dei diritti internazionali. Ciò in base a un originale quanto deleterio diritto che tale non è, "a la carte". Nel libro si sostiene di invertire la rotta intrapresa e di rimodulare l'Europa in modo che ciascuno Stato membro abbia la propria politica, a cominciare da quella economica, autonomamente dall'Unione. L'Europa è, infatti, un ideale di progressiva convergenza tra gli Stati che ne fanno parte, non l'attuale insalata russa (pardon, oggi ce l'abbiamo con i russi quindi niente insalata!), insomma questo caos che è. Da qui la proposta di una nuova strategia da intraprendere per l'Europa, qui ben delineata e vincente.
26,00
L'identità cattolica nella cultura italiana. Volume Vol. 2

L'identità cattolica nella cultura italiana. Volume Vol. 2

Ciro Sessa

Libro: Libro in brossura

editore: Aracne

anno edizione: 2022

pagine: 348

Franco Rodano e il gruppo dei "cattolici comunisti", raccolti negli anni Sessanta attorno a «La Rivista Trimestrale», coltivarono il progetto di "superare" il marxismo nel cattolicesimo: il cattolicesimo avrebbe fornito la fondazione filosofica di cui il marxismo era privo, mentre l'analisi economica marxista avrebbe offerto gli strumenti per intendere le dinamiche del tardo capitalismo ovvero della società opulenta. Il gruppo elaborò così un'alleanza di lungo periodo tra cattolici e comunisti, che ebbe una sua limitata attuazione nella politica del "compromesso storico". Nel secondo tomo dell'opera di Sessa, del progetto rodaniano viene tracciata la storia e l'autodissolvimento finale nel nichilismo e nello smarrimento dell'identità morale e culturale cattolica.
28,00
Nuovi principi di scienza economica. Sistema di economia naturale: pianificazione, liberismo, meritocrazia

Nuovi principi di scienza economica. Sistema di economia naturale: pianificazione, liberismo, meritocrazia

Giulio Portolan

Libro: Libro in brossura

editore: Aracne

anno edizione: 2022

pagine: 632

Nel confutare uno dei capisaldi della teoria economica classica, quel paradigma della mano invisibile con cui Smith fondava nel 1776 con la sua importante opera la scienza economica (concetto largamente accettato dagli economisti di tutto il mondo e cardine dell'economia globale: la libertà dei mercati causa autocoordinantesi di progresso e benessere), l'autore oppone ai quasi 300 anni di storia del pensiero economico liberale (con l'eccezione di Marx) questo suo fondamentale trattato di economia generale (inserito nel corpus degli scritti svolgenti il progetto-episteme) costituente uno dei vertici speculativi del pensiero economico. La mano invisibile è in realtà l'azione visibile dello Stato, la quale da sempre guida, coordina e finalizza le attività umane inserite nel tessuto sociale ed economico planetario. Nell'economia classica tale azione è detta invisibile per occultare e così negare il senso dell'azione statale e della sua evoluzione storica: proteggere prima le libertà politiche dei cittadini; poi il loro benessere e la loro ricchezza, nello Stato sociale. Questo libro pone le basi per la sostituzione del capitalismo con un nuovo modello generale di produzione e sviluppo, di cui vengono definiti i lineamenti: rispettando la libertà degli attori economici esso la inquadra in un sistema di economia pianificata avente scopo di neutralizzare gli effetti negativi implicati dalla libertà dei mercati, causa delle sperequazioni sociali e di un sostanziale caos economico dimostrato dalle molte, continue e cicliche crisi sistemiche cui è da sempre soggetta l'economia mondiale nella storia. Sono noti i difetti del capitalismo e il dibattito accademico si è storicamente spesso caratterizzato per nascondere questi difetti più che attivandosi per correggerli. In questo libro l'autore espone una fondamentale riforma del capitalismo fino a formulare i lineamenti di un nuovo modello generale di produzione definito standardismo, da standard, a indicare che i bisogni espressi dall'uomo (gerarchizzati da Maslow), che sono anche di affermazione come differenziazione dal prossimo, sono da sempre tutti uguali per ogni essere umano: il nuovo modello generale di produzione deve essere finalizzato al massimo appagamento di questi bisogni, e ciò per tutti gli esseri umani; in questo senso esso persegue la piena realizzazione della persona umana.
28,00
I primi mille giorni di vita. Lo sviluppo psico-fisico della persona dal concepimento alla prima infanzia. Premesse antropologiche per una riflessione etica

I primi mille giorni di vita. Lo sviluppo psico-fisico della persona dal concepimento alla prima infanzia. Premesse antropologiche per una riflessione etica

Branka Gabric

Libro: Libro in brossura

editore: Aracne

anno edizione: 2022

pagine: 520

Il volume analizza i primi mille giorni della vita umana, compresi tra il concepimento e il secondo anno, studiati in una prospettiva interdisciplinare: quella della storia, delle scienze, della biologia e della psicologia, dell'antropologia e dell'etica. Lo studio si colloca nell'ambito della bioetica fondamentale, ed è la premessa indispensabile per qualunque riflessione, normazione e decisione che riguardi l'essere umano in questo inizio della sua avventura esistenziale. In genere, si parla di vita prenatale o di vita neonatale e infantile, supponendo una cesura forte dal punto di vista ontologico, etico e giuridico fra queste due fasi della vita umana. La scelta di mettere a tema i primi mille giorni può, quindi, sembrare insolita, ma questa ci permette di mostrare che, partendo dalla vita embrionale, il bambino si sviluppa secondo una logica continuità, che prosegue ininterrottamente in ulteriori cicli vitali. È davvero paradossale che, mentre crescono le conoscenze scientifiche sullo sviluppo prenatale e postnatale e sulla continuità di tale processo evolutivo, dall'altro lato molti bioeticisti e filosofi neghino il valore antropologico proprio ai bambini durante i loro primi mesi e anni di esistenza. Tale dibattito sarà ampiamente affrontato nel libro.
28,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.