LE NOVITĄ DEL 20 MARZO 2012 - Giulio Einaudi Editore

Punto Einaudi Brescia

Per i lettori che viaggiano alla
scoperta degli angoli nascosti
del catalogo, dove si celano
le perle più preziose

Il sistema più comodo
e conveniente per costruire
o arricchire la tua biblioteca
personale e professionale

La newsletter per risparmiare
il 15% su tutti i libri e ricevere
offerte e info su eventi letterari
e mostre d'arte

Acquista

LE NOVITĄ DEL 20 MARZO 2012

LE NOVITĄ DEL 20 MARZO 2012
Giulio Einaudi Editore

Novità del 19/03/2012

Descrizione

Esce nei Supercoralli il primo romanzo di Alexi Zentner - premiato con l'O'Henry Prize 2008 e già venduto in molti paesi del mondo. Il ghiaccio fra le mani è la storia di un villaggio nel mezzo delle foreste del Nord canadese - popolate di spettri e creature magiche - e di tre generazioni che lo abitano. Nella vicenda di Jeannot, che lì torna dopo trent’anni passati a fuggire dai propri demoni (non solo interiori), Zentner mette in scena il legame indissolubile che unisce l’uomo alla natura più selvaggia, e ci mette davanti al mistero dell’amore, così forte, a volte, da sfidare la morte e il tempo.

Arrivano da Stile Libero, invece, L’attimo in cui siamo felici di Valerio Millefoglie e Libere sempre di Marisa Ombra.
Il primo è il resoconto di un’indagine, durata tre anni, attorno alla felicità. Tutti la cercano, nessuno sa dire bene cosa sia, ma tutti, almeno per un attimo, l’abbiamo sperimentata. Ed è proprio su questi attimi, su cosa li ha provocati e sulla loro durata, che si concentra Millefoglie, con questo libro delicato e originale, che ci ricorda il piacere delle piccole gioie quotidiane e ci aiuta a riconquistare la capacità di riconoscerle.
Condizione necessaria alla felicità, la libertà di cui ci parla Marisa Ombra è stata tante volte, nella storia, obiettivo da conquistare lottando. Ma può accadere, dopo aver passato una vita intera a lottare, di accorgersi che il mondo in cui si vive sembra molto diverso da quello che ci si era impegnati a costruire. Che le conquiste portate a casa grazie a battaglie durate decenni sono state fraintese, fino a trasformarsi in armi a doppio taglio. Può accadere, allora, che una donna di 87 anni, ex partigiana, da sempre impegnata nella rivendicazione e nella difesa dei diritti femminili, scelga di provare a spiegare, e intanto a comprendere, scrivendo una lettera a una ragazza di settantatre anni più giovane. Ripercorrendo la sua storia – l’adolescenza segnata dall’anoressia, l’ingresso nella Resistenza, la scoperta che vivere significa confrontarsi con ragioni più vaste delle proprie, e ancora le battaglie femministe nel PCI e poi nell’UDI – la Ombra, attuale vicepresidente dell’ANPI, si interroga e interroga, senza alcun moralismo, una giovane amica, e attraverso lei un’intera generazione di ragazze, per riflettere con loro sul corpo e la bellezza, sul sesso, l’amicizia, l’amore. Una lettera di una donna saggia ma animata ancora da una curiosità sincera, per riflettere su cosa possa significare, oggi, essere libere.

La PBE ospita invece Paolo Perulli con Il dio Contratto, che ripercorre la storia del contratto sociale dalla sua origine – in forma di legame sacro, garantito da una forza divinizzata – fino agli scenari contemporanei: l’istituzione contrattuale ha appena attraversato una grave crisi, e oggi siamo alla ricerca di forme nuove, che potrebbero ridisegnare il concetto di relazione sociale e riavvicinare i due termini gemelli da cui tutto ha avuto inizio: contratto e comunità.

Accanto ai nuovi ingressi nel catalogo, tornano in libreria questa settimana, riproposti in edizione tascabile, tre grandi autori: Agota Kristof con il suo Ieri, la storia di Tobias, operaio in una fabbrica di orologi, e del suo amore-ossessione per Line, la donna che aspetta (o immagina) da sempre; il maestro del noir Don Winslow, con l’avvincente La pattuglia dell’alba, e Michele Mari con Rosso Floyd, un'opera insolita in cui il potere della letteratura si allea con quello della musica, e i personaggi delle canzoni dei Pink Floyd si ritrovano a dialogare con i membri stessi della band, Stanley Kubrick con le coriste, David Bowie con Michelangelo Antonioni...

Infine torna in libreria un piccolo cult del nuovo umorismo made in USA, il Manuale per sopravvivere agli zombi di Max Brooks. Armi, tecniche e terreni di combattimento, metodi di difesa, di attacco, di fuga, per sopravvivere in un mondo «ormai dominato dai non-morti».

In conclusione presentiamo il secondo ed atteso volume della collana Fondazione Lorenzo Valla dedicato all'Anticristo. Questo nuovo tomo, a cura di Gian Luca Potestà e Marco Rizzi, presenta testi dal IV al XII secolo riguardanti una figura che per quasi tredici secoli ha dominato i pensieri, le immaginazioni, le visioni e i deliri della gent

Arzadv