Giovanni Battista Ramusio - Navigazioni e viaggi, Vol. II

Punto Einaudi Brescia

Per i lettori che viaggiano alla
scoperta degli angoli nascosti
del catalogo, dove si celano
le perle più preziose

Il sistema più comodo
e conveniente per costruire
o arricchire la tua biblioteca
personale e professionale

La newsletter per risparmiare
il 15% su tutti i libri e ricevere
offerte e info su eventi letterari
e mostre d'arte

Acquista

Giovanni Battista Ramusio

Giovanni Battista Ramusio
Navigazioni e viaggi, Vol. II

Novità del 09/11/2011

Descrizione

1979
I millenni
pp. XI - 1149
€ 90,00

a cura di Marica Milanesi

Indice
Due lettere dall'India di Andrea Corsali. Viaggio in Etiopia di Francesco Alvarez. Sopra il crescer del fiume Nilo. La navigazione di Nearco. Viaggio di un comito veneziano a Diu. Navigazione del mar Rosso fino alle Indie secondo Arriano. Libro di Odoardo Barbosa. Sommario delle Indie orientali. Viaggio di Nicolò di Conti. Viaggio di Ieronimo da Santo Stefano. Viaggio fatto dagli Spagnoli intorno al mondo. Epistola di Massimiliano Transilvano. Viaggio di Antonio Pigafetta. Narrazione di un anonimo portoghese. Discorso del Ramusio sul commercio delle spezie. Relazione di Iuan gaetan. Cinque lettere sull'isola del Giapan. Dall'«Asia» di Giovan de Barros. Monete, unità di misura e direzione dei venti. Itinerari. Indice dei nomi e dei luoghi.

Nell'umanesimo veneziano della prima metà del Cinquecento, fra tipografi, filologi, storici, fiorisce un singolare intellettuale, colto letterato e alto burocrate, amico del Bembo e del Fracastoro: Giovanni Battista Ramusio. Segretario del Senato e diplomatico sottile, egli avverte come pochi altri i mutamenti introdotti nella storia dell'Europa dall'allargarsi dell'orizzonte geografico, dai contatti con popoli lontani e ancora pressoche ignoti. Acutamente si inserisce nel lavoro dei cartografi, raccoglie antiche narrazioni e notazioni di esploratori, di mercanti, di scienziati ad una insomma e traduce un corpo imponente di navigazioni e viaggi che dai tempi dei pionieri cartaginesi arriva fino ai suoi, quelli di Vespucci e di Magellano.
Nascono cosí i grossi tomi di un'opera che immortala il nome di Ramusio, usciti in varie edizioni tra il 1550 e il 1606, miniera di materiali frutto della immaginazione, delle tradizioni favolose, o delle esperienze e dell'ardimento di marinai e carovanieri in ogni angolo dell'antico e del nuovo mondo, agli equatori dei negri, alle isole dei cannibali, nei regni dell'oro, sui fiumi popolati da mostri. Le decine e decine di trattati, di diari, di «itinerari», di relazioni, tornano in edizione fedele e moderna, in sei volumi dei «Millenni» a cura di Marica Milanesi. In questo secondo volume compaiono fra l'altro il Viaggio in Etiopia di Francisco Alvarez, con la leggendaria figura del Prete Gianni; l'epopea di Magellano nelle testimonianze dirette; un testo di Ramusio stesso sul commercio delle spezie e le prime notizie del Giappone giunte in Europa nelle lettere di Francesco Saverio e altri gesuiti.

Arzadv